RegistratiIndiceCercaAccedi

Condividi
 

 CHICCA

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Emma Bricola
Star
Star
Emma Bricola

Numero di messaggi : 1352
Data d'iscrizione : 27.01.09

CHICCA Empty
MessaggioTitolo: CHICCA   CHICCA Icon_minitime17/12/2010, 20:13

Chicca era un cucciolo di cane, un incrocio tra due razze diverse. Aveva piccole zampe pelose color dell'oro e il musetto rotondo sul quale spiccavano due occhioni dolci e intelligenti. Il mantello era marrone scuro con qualche chiazza più chiara qua e là. Era una cagnolina randagia e viveva dove capitava e soprattutto mangiava quello che trovava tra gli scarti del grande supermercato.
Il garzone del macellaio ogni tanto le portava qualche avanzo ma a volte la fame era così prepotente che a Chicca veniva voglia di mangiare i sassi. Una volta ci aveva provato e si era rotta due denti! La sua vita non era sempre stata difficile: era così da quando era stata abbandonata l'estate precedente. Un giorno i suoi vecchi padroni l'avevano legata ad un albero erano saliti in macchina ed erano partiti. Chicca aveva tirato forte la corda che le avevano legato al collo, aveva abbaiato disperata quando si era accorta che stavano andando via senza di lei ma aveva soltanto rischiato di strozzarsi. -Si saranno dimenticati di me e quando se ne accorgeranno torneranno indietro a prendermi-pensò. Ma nessuno era tornato e lei aveva sempre più caldo e più sete. Le auto le sfrecciavano accanto a forte velocità e alzavano nuvole di polvere nera. Nessuno faceva caso a lei e nessuno si fermò per aiutarla. Così decise che non sarebbe rimasta con le zampe in mano e cominciò a darsi da fare. Era una cagnolina sveglia e intraprendente. Piano piano rosicchiò la corda e riuscì a liberarsi. Da quel giorno la sua vita divenne vagabonda. Non era facile vivere da senzatetto. Quasi tutti quando la vedevano la scacciavano e pensavano che fosse malata e piena di pulci, che potesse morderli o infettarli con qualche stranissimo parassita. Le mamme allontanavano in fretta i figli e allungavano il passo. Oh certo, qualche anima buona c'era: i bambini piccoli o qualche signora anziana, anche se quelle in genere preferivano i gatti, ma erano casi rari.
A volte vedeva cagnolini fortunati che passavano con le loro famiglie. Erano ben nutriti e coccolati, come era stata lei un tempo. -Guardatevi dall'uomo- diceva loro-state accorti che a volte anche quelli che sembrano i più amorevoli padroni sono cattivi e lasciano sulla strada i cani come noi, basta che si stanchino o che comincino le vacanze. Non ci vogliono con loro al mare o in montagna!
Ma i cani fortunati non le credevano perchè avevano tutti una grande fiducia nei confronti dei loro padroni. -Se è successo a lei non succederà a me! -pensavano
-Avrà combinato qualcosa di storto- dicevano altri.
Intanto il tempo passava e la bella stagione se ne stava andando via. Chicca di notte cominciava ad avere freddo e doveva coprirsi con i cartoni degli imballaggi.
Le ore di sole e di luce erano sempre meno e ogni tanto il cielo si riempiva di nuvole scure e cominciava a piovere. In quei casi cercava di ripararsi sotto qualche tettoia ma non era semplice passare inosservata, le tettoie erano vicino alle case e lì c'era gente e la gente non ne voleva sapere di lei. L'ultima volta alcuni ragazzi avevano fatto a gara a lanciarle sassi e quando la colpivano ridevano come matti. -Chissà perché certi individui si divertono a fare del male – pensava la cagnetta.
Era ridotta ormai a pelle e ossa e il pelo una volta lucente e pulito era aggrovigliato e intriso di fango. Passando davanti ad una vetrina si specchiò e non riconobbe se stessa. Era diventata l'ombra di quella che era solo qualche mese prima.
Se i cani potessero piangere avrebbe pianto, non ne poteva più.
Vicino al supermercato era diventato difficile passare inosservati, già due volte era stata inseguita dalla guardia della sicurezza: un omone alto e grosso con la testa calva e lo sguardo freddo freddo come l'inverno che era arrivato. La sorveglianza era aumentata da qualche settimana ed avevano appeso luci e luminarie da tutte le parti. La gente sembrava impazzita, andava avanti e indietro con i carrelli pieni di cibo, di bottiglie , di pacchetti colorati. -Chissà perché fanno tutta questa confusione- si chiese Chicca nascosta dietro una pila di casse.
Guardò il cielo, sentiva nell'aria uno strano odore di fresco. Dall'alto scendevano piccoli batuffoli candidi, venivano giù sempre più numerosi e avevano cominciato a colorare di bianco la via. Chicca pensò-Magari si possono mangiare!
Allungò la lingua ed un fiocco le si sciolse sulle papille lasciandole solo una sensazione di fresco.
-Non tolgono la fame, peccato-bofonchiò la cagnolina tra sé e sé.
La sera era calata anche se era più chiara del solito a causa di quei fiocchi bianchi che aveva sentito qualcuno chiamare NEVE.
Il paesaggio era bellissimo e nonostante le avversità Chicca sentì una grande pace scendere nel suo cuore.
Era oramai tardi e i negozi avevano chiuso le serrande.
Chicca non aveva mangiato nulla e pensò di cercare qualcosa vicino ai bidoni in paese. Certo era rischioso perchè c'era sempre molto traffico là ma la fame era terribile, le azzannava lo stomaco e comunque non aveva scelta.
Quando arrivò vicino al grande palazzo con le campane, vide che nonostante l'ora tarda molte persone stavano sul piazzale. Il freddo le mordeva le orecchie e le zampe erano ghiacciate, aveva camminato sulla neve gelida ed ora le dolevano così tanto da non poterne più.
Decise che sarebbe entrata anche lei nel grande palazzo, a scaldarsi. Avrebbe fatto attenzione, la folla sembrava non badasse a lei, e si intrufolò.
Dentro c'era un bel calduccio e al centro dell'enorme salone c'era la statua di un bambino appena nato. Tutti lo guardavano con devozione, alcuni gli baciavano i piedini. Come era bello! Aveva l'espressione dolce di chi ha solo amore dentro di sé. Si accucciò in un angolo buio ad ascoltare la musica di un organo che suonava. Tutti mormoravano parole che decantavano amore, gioia e pace. Dicevano che quel bambino era venuto apposta dal cielo per sistemare le cose che non andavano. Chicca pensò:-Chissà se quel bimbo può farmi trovare una famiglia che mi voglia bene e che mi tratti con affetto, chissà se quel bambino che tutti pregano si occupa anche dei cani randagi.
Poi si addormentò.
Si svegliò di soprassalto quando si accorse di una mano che gli stava accarezzando la testa . Aveva dimenticato quei gesti di affetto e si girò di scatto, pronta a difendersi. Ma la mano era quella di un bambino, tenera ed affettuosa, così lo lasciò fare.
-Papà, papà, guarda com'è magro povero cagnetto! Portiamolo a casa per favore. Sarà il mio regalo di Natale. Vedi? Lo abbiamo trovato in chiesa, si vede che ce lo ha mandato Gesù Bambino.
Federico aveva sei anni e da molto tempo chiedeva di avere un cane come amico, ma il papà e la mamma avevano sempre rimandato e trovato scuse per non accontentarlo.
Ma quella volta non ebbero il coraggio di rifiutare, in fondo sembrava davvero che quel cane lo avesse mandato il cielo.
E così, quella notte un po' magica tornarono a casa in quattro. E Chicca uscendo dalla chiesa mandò un bacio a quel bambino che aveva ascoltato i suoi pensieri, anche se erano solo i pensieri di un cane randagio.
Torna in alto Andare in basso
La Penna del Giorno
Top
Top
La Penna del Giorno

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 07.06.09

CHICCA Empty
MessaggioTitolo: Re: CHICCA   CHICCA Icon_minitime17/12/2010, 22:51

Dolcissima. E' giusto che Gesù Bambino pensi anche ai cani.
Torna in alto Andare in basso
Divagazioni laterali
Star
Star
Divagazioni laterali

Numero di messaggi : 1499
Data d'iscrizione : 21.09.09

CHICCA Empty
MessaggioTitolo: Re: CHICCA   CHICCA Icon_minitime18/12/2010, 08:57

Commovente, la descrizione delle vita vissuta in fretta da uomini distratti, che si bilancia con la semplicità di un bambino.
Ci sono uomini come Chicca però, che nemmeno a Natale, entrando in chiesa, saranno accarezzati: ricordiamoci di loro ogni tanto.
Torna in alto Andare in basso
Emma Bricola
Star
Star
Emma Bricola

Numero di messaggi : 1352
Data d'iscrizione : 27.01.09

CHICCA Empty
MessaggioTitolo: Re: CHICCA   CHICCA Icon_minitime18/12/2010, 10:12

Chicca forse è un cane, forse non lo è ... può essere un homeless, di quelli che sono in strada e non vediamo o facciamo finta di non vedere.Vorrei che ci si ricordasse di loro, e non solo a Natale
Torna in alto Andare in basso
Nuccio Pepe
Top
Top
Nuccio Pepe

Numero di messaggi : 1010
Data d'iscrizione : 13.12.08

CHICCA Empty
MessaggioTitolo: Re: CHICCA   CHICCA Icon_minitime18/12/2010, 15:14

La tua sensibiltà è straordinaria cara Emma !
Un abbraccio

CHICCA 323384
Torna in alto Andare in basso
http://www.nucciopepe.wordpress.com
Mario Malgieri
Star
Star
Mario Malgieri

Numero di messaggi : 1878
Data d'iscrizione : 12.05.08

CHICCA Empty
MessaggioTitolo: Re: CHICCA   CHICCA Icon_minitime18/12/2010, 16:35

Agrodolce, le due facce dell'essere umano capace di tutto e del contrario di tutto.
Bravissima Emma
Torna in alto Andare in basso
Emma Bricola
Star
Star
Emma Bricola

Numero di messaggi : 1352
Data d'iscrizione : 27.01.09

CHICCA Empty
MessaggioTitolo: Re: CHICCA   CHICCA Icon_minitime18/12/2010, 18:47

Nuccio Pepe ha scritto:
La tua sensibiltà è straordinaria cara Emma !
Un abbraccio

CHICCA 323384
Grazie Nuccio!! E complimenti ancora per i tuoi successi, appena esce il tuo nuovo dimmelo che lo compro all'istante Very Happy
E BUON NATALE!
Torna in alto Andare in basso
Emma Bricola
Star
Star
Emma Bricola

Numero di messaggi : 1352
Data d'iscrizione : 27.01.09

CHICCA Empty
MessaggioTitolo: Re: CHICCA   CHICCA Icon_minitime18/12/2010, 18:49

Mario Malgieri ha scritto:
Agrodolce, le due facce dell'essere umano capace di tutto e del contrario di tutto.
Bravissima Emma
E' vero Mario, l'essere umano è strano davvero. Ti ringrazio per il bravissima che mi fa molto piacere
Un abbraccione e BUON NATALE!
Torna in alto Andare in basso
Nuccio Pepe
Top
Top
Nuccio Pepe

Numero di messaggi : 1010
Data d'iscrizione : 13.12.08

CHICCA Empty
MessaggioTitolo: Re: CHICCA   CHICCA Icon_minitime18/12/2010, 19:07

Cara Emma ti dò la buona novella !
" Il Dubbio " è acquistabile on-line tramite il sito della casa editrice

www.torridelventoedizioni.it

le spese di spedizione sono GRATUITE!

Buona lettura e fammi conoscere il tuo commento.

CHICCA 503325
Torna in alto Andare in basso
http://www.nucciopepe.wordpress.com
Emma Bricola
Star
Star
Emma Bricola

Numero di messaggi : 1352
Data d'iscrizione : 27.01.09

CHICCA Empty
MessaggioTitolo: Re: CHICCA   CHICCA Icon_minitime18/12/2010, 21:03

Nuccio Pepe ha scritto:
Cara Emma ti dò la buona novella !
" Il Dubbio " è acquistabile on-line tramite il sito della casa editrice

www.torridelventoedizioni.it

le spese di spedizione sono GRATUITE!

Buona lettura e fammi conoscere il tuo commento.

CHICCA 503325
vado

Fatto, comprato... e la dedica? Me la mandi? Very Happy
Torna in alto Andare in basso
Nuccio Pepe
Top
Top
Nuccio Pepe

Numero di messaggi : 1010
Data d'iscrizione : 13.12.08

CHICCA Empty
MessaggioTitolo: Re: CHICCA   CHICCA Icon_minitime19/12/2010, 08:48

Sicuramente ci vedremo e allora scriverò qualcosa tipo " Ad Emma con simpatia e affettuosa amicizia "!
Grazie
un bacio
CHICCA 952353
Torna in alto Andare in basso
http://www.nucciopepe.wordpress.com
Contenuto sponsorizzato




CHICCA Empty
MessaggioTitolo: Re: CHICCA   CHICCA Icon_minitime

Torna in alto Andare in basso
 
CHICCA
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: Prosa e Poesia :: Prosa-
Vai verso: