RegistratiIndiceCercaAccedi

Condividi
 

 La sera, prima di dormire ascolto Chopin

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Massimiliano Procellaria
Top
Top
Massimiliano Procellaria

Numero di messaggi : 292
Data d'iscrizione : 03.10.08

La sera, prima di dormire ascolto Chopin Empty
MessaggioTitolo: La sera, prima di dormire ascolto Chopin   La sera, prima di dormire ascolto Chopin Icon_minitime28/3/2011, 00:25

Stasera è tutto un po’ più freddo; solo in casa, sprofondato nella solitudine ed attanagliato da una non meglio definita pigrizia o mancanza d’entusiasmo, sto disteso sul letto come se da secoli non ne fossi più sceso, la camera è semibuia, con una piccola abat-jour in stile orientale che dalle trasparenti decorazioni di carta pesta, rischiara a stento una parete d’una luce troppo chiara, quasi evanescente.
La custodia del cd di Chopin, non fa altro che aggiungere disordine ad altro disordine, sono così avvilito e bastonato dalla solitudine, che anche il mio notturno preferito stasera, mi appare insensato, fredde notte che come preziosissimo cristallo si frantumano ogni qualvolta toccano il mio cuore, una musica che sembra provenire da un mondo che non conosco.
Il lume ad olio che avevano regalato a mia madre, è ancora smontato e malriposto sotto i fronzoli sgualciti del copriletto…saranno mesi che le prometto di ricomporlo ed accenderlo accanto alla foto del nonno che impolverata, pare abbia di giorno in giorno un’espressione sempre più triste.
La mente fruga inutilmente pensieri, cerca risposte, incapace di trovarle anche alle più semplici domande, ai comportamenti più abituali e ripetitivi delle ultime ore, degli ultimi giorni, degli ultimi mesi, degli ultimi anni…e siamo già al sesto pezzo dell’intero cd, più della metà delle malinconiche e soffici melodie sono passate.
Adesso è suonato il notturno in DO minore; riesco finalmente, grazie a queste cadenze musicali scorrevoli e lente, riesco a focalizzare la mia attenzione su tutto quello che finora è scivolato via dalla mia vita senza averne il più piccolo sospetto, su quelli che vengono definiti “treni persi”, su quei dolori vissuti più profondi dell’oscurità delle notti senza luna e piovose guardate dalla finestra; ed erano dei dolori che dopo anni, come le più infide delle infezioni, ritornano ancora sotto un altro nome.
Giro appena gli occhi a sinistra, sul comò antico di legno di ciliegio, c’e un vaso color porpora le cui sfumature luccicherebbero se fosse illuminato; ne escono delle spighe raggrinzite, delle margherite ed orchidee di seta grezza; questo notturno, penso, sembra essere stato scritto per loro, sembra essere stato composto per me, forse anch’io sono diventato troppo presto una spiga raggrinzita o un’orchidea di seta grezza.
Se per un assurdo miracolo della natura e della musica, queste melodie potessero essere la gestazione di nuovi esseri umani, provo ad immaginare i volti che potrebbero avere i notturni; ma la mia fantasia non è mai stata capace di creare nessuna nuova espressione, neppure sulla tela dei desideri, soltanto a stento, capace di ripescare sguardi ed emozioni dal passato, di costruire un nuovo passato.
Mi sono messo seduto sul ciglio del letto, senza essermene accorto il guanciale è finito a terra; lo fisso per qualche attimo senza raccoglierlo, e più resto a guardarlo, più sembra allontanarsi dalle mie mani.
Vedermi abbandonato, sentirsi al margine tra la follia e l’incomprensione, ha tuttavia il suo benevolo risvolto in questi brevi spicchi di tempo; ho come l’impressione di sentirmi vicino a Frederic, di essere seduto sullo stesso sgabello, foderato di pelle nera, dedicando alla luna i più bei silenzi mai suonati.



Ultima modifica di Massimiliano Procellaria il 2/4/2011, 17:55, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
Divagazioni laterali
Star
Star
Divagazioni laterali

Numero di messaggi : 1493
Data d'iscrizione : 21.09.09

La sera, prima di dormire ascolto Chopin Empty
MessaggioTitolo: Re: La sera, prima di dormire ascolto Chopin   La sera, prima di dormire ascolto Chopin Icon_minitime29/3/2011, 12:09

descrizione perfetta del senso della solitudine, quell'idea che gli altri vivano benissimo senza di noi. Credo però che la solitudine, in gran parte almeno, sia una condizione che noi ci creiamo, non avendo il coraggio di affrontare il mondo esterno.
Torna in alto Andare in basso
Massimiliano Procellaria
Top
Top
Massimiliano Procellaria

Numero di messaggi : 292
Data d'iscrizione : 03.10.08

La sera, prima di dormire ascolto Chopin Empty
MessaggioTitolo: Re: La sera, prima di dormire ascolto Chopin   La sera, prima di dormire ascolto Chopin Icon_minitime30/3/2011, 19:14

Il coraggio di cosa? di essere mediocri, vili e crudeli? Forse vero, il coraggio consiste nell'accettare ciò che si è!
Torna in alto Andare in basso
Divagazioni laterali
Star
Star
Divagazioni laterali

Numero di messaggi : 1493
Data d'iscrizione : 21.09.09

La sera, prima di dormire ascolto Chopin Empty
MessaggioTitolo: Re: La sera, prima di dormire ascolto Chopin   La sera, prima di dormire ascolto Chopin Icon_minitime31/3/2011, 16:25

il mondo non è fatto solo di mediocri, vili e crudeli, esistono persone splendide, costruirsi dei muri di difesa produce una tranquilla solitudine, una protettiva solitudine, ma si perde tutti il resto. Costruirsi una solitudine equivale a sentirsi inadeguati, ma mica è colpa degli altri. E' fuga.
Torna in alto Andare in basso
Luca Curatoli
Star
Star
Luca Curatoli

Numero di messaggi : 2173
Data d'iscrizione : 04.01.08

La sera, prima di dormire ascolto Chopin Empty
MessaggioTitolo: Re: La sera, prima di dormire ascolto Chopin   La sera, prima di dormire ascolto Chopin Icon_minitime31/3/2011, 22:15

una solitudine ammobiliata perfino bella da leggere. leggendola mi sono immaginato un corpo magro quasi da sembrare il segnalibro di una storia che ritorna sempre su se stessa. certo esistono le variazioni, le sfumature dove puoi perderti e ricominciare. magari sempre con la stessa musica
Torna in alto Andare in basso
Massimiliano Procellaria
Top
Top
Massimiliano Procellaria

Numero di messaggi : 292
Data d'iscrizione : 03.10.08

La sera, prima di dormire ascolto Chopin Empty
MessaggioTitolo: Re: La sera, prima di dormire ascolto Chopin   La sera, prima di dormire ascolto Chopin Icon_minitime1/4/2011, 19:49

Bisogna vedere pero a cosa è dovuta l'inadeguatezza; probabilmente le persone splendide di cui parli sono davvero inadeguate in mezzo alla marmaglia.

Torna in alto Andare in basso
Divagazioni laterali
Star
Star
Divagazioni laterali

Numero di messaggi : 1493
Data d'iscrizione : 21.09.09

La sera, prima di dormire ascolto Chopin Empty
MessaggioTitolo: Re: La sera, prima di dormire ascolto Chopin   La sera, prima di dormire ascolto Chopin Icon_minitime1/4/2011, 23:08

e sì, l'inadeguatezza può essere una medaglia a due facce.
Torna in alto Andare in basso
Massimiliano Procellaria
Top
Top
Massimiliano Procellaria

Numero di messaggi : 292
Data d'iscrizione : 03.10.08

La sera, prima di dormire ascolto Chopin Empty
MessaggioTitolo: Re: La sera, prima di dormire ascolto Chopin   La sera, prima di dormire ascolto Chopin Icon_minitime2/4/2011, 18:13

Torna in alto Andare in basso
Divagazioni laterali
Star
Star
Divagazioni laterali

Numero di messaggi : 1493
Data d'iscrizione : 21.09.09

La sera, prima di dormire ascolto Chopin Empty
MessaggioTitolo: Re: La sera, prima di dormire ascolto Chopin   La sera, prima di dormire ascolto Chopin Icon_minitime3/4/2011, 20:51

questa è la faccia che vede lui, poi c'è l'altra. Bisogna guardarle entrambe.
Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




La sera, prima di dormire ascolto Chopin Empty
MessaggioTitolo: Re: La sera, prima di dormire ascolto Chopin   La sera, prima di dormire ascolto Chopin Icon_minitime

Torna in alto Andare in basso
 
La sera, prima di dormire ascolto Chopin
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: Prosa e Poesia :: Prosa-
Vai verso: