RegistratiIndiceCercaAccedi

Condividi
 

 EPITAFFIO 98

Andare in basso 
AutoreMessaggio
michael*santhers
Top
Top
michael*santhers

Numero di messaggi : 979
Data d'iscrizione : 06.01.08

EPITAFFIO 98 Empty
MessaggioTitolo: EPITAFFIO 98   EPITAFFIO 98 Icon_minitime1/4/2011, 02:28

Mister X,tutta la vita
cantò al popolo peste e corna
spernacchiò politici ai comizi
disse che un Dio giusto
doveva farci erbivori e non onnivori
-Tra le azioni di rilievo,
liberò dei cardellini dai bracconieri
aiutò un riccio ad attraversare la strada
tolse un chiodo da un albero
nominò Re il cane Riccardo
cambiò la frizione alla macchina,
prima d’ammalarsi di solitudine
potò,concimò il giardino
e disse alle amate piante
quando non ci sarò più
fatevi perdurante allergia segreta
a ogni naso arrogante
-Al suo funerale tanta gente commossa
a compianto d’una voce spenta
che pur frustante li aveva nominati
togliendoli da squallido anonimato
-Si quei bastardi piangevano se stessi
lui era stato un megafono
e loro eroi alle invettive
alle quale ogni orecchio
filtrava retorica ininfluente
e santificava nomi bersagliati
-Capirono,il dissenso confermava
l'esistenza e da quel giorno
il silenzio,lenti li spediva alle tenebre
-L'unico amico su suggerimento del cane
questa lapide a onor di verità
....pose.....amen
-------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
Torna in alto Andare in basso
 
EPITAFFIO 98
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: Prosa e Poesia :: Poesia-
Vai verso: