RegistratiIndiceCercaAccediFAQ

Condividi
 

 Il cammino della pioggia

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Monica Porta
Top
Top
Monica Porta

Numero di messaggi : 1069
Data d'iscrizione : 26.06.08

Il cammino della pioggia Empty
MessaggioTitolo: Il cammino della pioggia   Il cammino della pioggia Icon_minitime2/7/2019, 20:15

Avevano detto che sarebbe finito tutto. Il mondo che conoscevamo, le abitudini di anni dimenticate perché non esistevano davvero, ma era l’ennesima bugia.
Nemmeno i distruttori di Matrix sapevano cosa sarebbe successo dopo aver disattivato la neuro-simulazione.
Scilla stringe la mia mano mentre guardiamo il cielo algido di un gennaio inaspettato.
Dopo dieci anni, siamo riusciti a riportare il sole sulla Terra, ma qualcosa ancora ci sfugge.
“Le nuvole sono scomparse, eppure piove” ammetto, osservando i cerchi di vento nel cielo farsi sempre più grandi. Sembrano piccoli tornado pronti a esplodere.
Da giorni il tempo ci obbliga a restare in casa. Oggi, però, è diverso.
Guardo i nostri vicini bagnarsi con noi sotto la pioggia, sulla strada. Non leggo più paura nei volti, nemmeno io sono spaventata da quello che mi sta accadendo.
Socchiudo gli occhi, la pioggia calda mi fa sentire meglio.
Probabilmente lo provano anche gli altri perché una colonna di persone si muove, adesso. Alcuni camminano sicuri, altri si voltano indietro, non hanno ancora preso una decisione.
“Hilde, non illuderti. Hanno detto tante cose ma ora che dovrebbero guidarci dove sono?” mia sorella mi scuote nel dirlo. Ha gli occhi tristi, la mano trema nella mia.
So che ha ragione, non posso più difenderli.
Gli eroi del mondo nuovo se ne sono andati, lasciando in eredità un cielo instabile e tanto lavoro.
Per fortuna, niente di noi è andato perduto. Le macerie sulle strade ormai sono quasi scomparse. I massacranti turni di lavoro cui ci siamo sottoposti hanno riportato l’ordine nella città di Urve. Le nostre capacità hanno superato i ricordi di un passato indotto dalle macchine. A tratti sono persino amplificate, come se le induzioni celebrali che per anni ci hanno nutrito di bugie fosse ancora cibo buono, dopotutto.
C’è sempre qualcosa che ci spinge a proseguire, penso fra me. Dobbiamo fare esperienza, apprendere. Stare fermi in un luogo per tanti è diventato impossibile. Ecco perché la maggior parte ha deciso di partire.
Ormai la gente è alla curva di Leonardo. Devo decidermi: unirmi al gruppo o restare.
“Perché lasciarmi proprio adesso?” Scilla scuote la testa. I lunghi capelli ramati sfavillano al sole del crepuscolo.
Lascia la mia presa e muove le mani, indicandomi le case quasi ricostruite, alcune persino impreziosite dal marmo rosa recuperato dalle cave.
Le scintille che sprigiona sono contagiose.
“Tu vuoi restare” sussurro, voltandole le spalle.
Non devo guardarla o rimarrò qui senza sapere se è quello che voglio. A lei piace comandarmi.
“E’ una follia. Resta con me, sorellina. Arriveranno altri e Urve sarà di nuovo nostra” insiste ancora Scilla.
Come posso lasciarla qui da sola? Eppure so che devo farlo.
I canali di scolo a lato del marciapiede mi offrono una via di uscita.
“Sai che non posso. Guarda la pioggia” le rispondo, invitandola a osservare. L’acqua in alcuni punti risale anziché scendere, seguendo il sentiero naturale del terreno. E succede da quando la pioggia calda ha cominciato a cadere.
Apro la bocca. Alcune gocce mi bagnano la lingua. Hanno il sapore dolce della cannella appena colta. E una sensazione di benessere mi ristora il corpo. Forse è merito della pioggia se non ho più paura, come il tornare a casa dopo un lungo viaggio.
Ormai ho deciso.
“Devo seguire il cammino della poggia, vedere il punto dove l’acqua si ferma, se esiste. Voglio capire cosa sta accadendo. Lo comprendi, sì?”
Scilla non parla più nella mia mente, lascia soltanto la mia mano e rientra in casa.
Forse un giorno ci ritroveremo. Forse ritorneremo una, guardandoci negli occhi come accadeva da bambine. Questo però è il mio momento, la mia crescita, il mio passaggio. Nemmeno per lei potrei recedere, nemmeno per il bene che le voglio.
Vedo il mio doppelganger sorridermi un’ultima volta. Sollevo lo sguardo intorno e mi concentro.
Urve è già lontana, sono davanti al gruppo.

brano tratto da Matrix Anthology
Torna in alto Andare in basso
Daniela Micheli
Admin
Admin
Daniela Micheli

Numero di messaggi : 14687
Data d'iscrizione : 04.01.08

Il cammino della pioggia Empty
MessaggioTitolo: Re: Il cammino della pioggia   Il cammino della pioggia Icon_minitime2/7/2019, 22:16

A te Philip Dick ti sfiora...  Very Happy

Una proiezione che allo stato attuale delle cose non la potrei bollare solamente come fantascienza.
Qualche decennio fa, forse, si sarebbe potuto collocare questo tuo racconto entro quei canoni ma oggi non più, è l'ipotesi di un futuro prossimo venturo molto realista.
La rinascita in un nuovo mondo comporta la distruzione di quello che conosciamo, ci siamo più vicini di quanto pensiamo.

Ottimo rientro, Musa! (lo so che sei Monica ma il primo nick non si scorda mai)

P.S. Matrix, System Failure, Trinity... praticamente hai invitato l'oca (me) a bere!

_________________
Il più grande condottiero è colui che vince senza combattere.[Sūnzǐ Bīngfǎ, 孫子兵法]
Torna in alto Andare in basso
Monica Porta
Top
Top
Monica Porta

Numero di messaggi : 1069
Data d'iscrizione : 26.06.08

Il cammino della pioggia Empty
MessaggioTitolo: Re: Il cammino della pioggia   Il cammino della pioggia Icon_minitime3/7/2019, 22:15

E tu mi leggi dentro Very Happy Questo l'avevo dimenticato. Grazie!

Ps. Io adoro Trinity Laughing
Torna in alto Andare in basso
sorcio
Star
Star
sorcio

Numero di messaggi : 2829
Data d'iscrizione : 08.01.08

Il cammino della pioggia Empty
MessaggioTitolo: Re: Il cammino della pioggia   Il cammino della pioggia Icon_minitime6/7/2019, 15:22

Hai ragione Daniela, non si percepisce più come fantasia di un autore, sembra la cronaca di qualche paese dove la nostra incurie si sta sfogando, ora tocca a te, domani forse, ancora. brava Monica.
Torna in alto Andare in basso
Monica Porta
Top
Top
Monica Porta

Numero di messaggi : 1069
Data d'iscrizione : 26.06.08

Il cammino della pioggia Empty
MessaggioTitolo: Re: Il cammino della pioggia   Il cammino della pioggia Icon_minitime7/7/2019, 09:38

sorcio ha scritto:
Hai ragione Daniela, non si percepisce più come fantasia di un autore, sembra la cronaca di qualche paese dove la nostra incurie si sta sfogando, ora tocca a te, domani forse, ancora. brava Monica.

Grazie Smile
Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




Il cammino della pioggia Empty
MessaggioTitolo: Re: Il cammino della pioggia   Il cammino della pioggia Icon_minitime

Torna in alto Andare in basso
 
Il cammino della pioggia
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: Prosa e Poesia :: Prosa-
Vai verso: