RegistratiIndiceCercaAccedi

Condividi
 

 IL NANO NERO - MARIO MALGIERI

Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente
AutoreMessaggio
PDG Lunedì
Star
Star
PDG Lunedì

Numero di messaggi : 8728
Data d'iscrizione : 09.01.08

IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: IL NANO NERO - MARIO MALGIERI   IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Icon_minitime22/9/2008, 22:08


C'era un volta un nano nero.
Camminava lungo una strada polverosa, avvolto in un mantello nero, il capo coperto da un cappello nero, i piedi calzati da lunghi stivali di pelle nera e non era sorprendente che pure il suo umore fosse nero come un carbonaio a mezzanotte in una notte nera.
Ma la notte non era ancora calata.
Il sole, basso sull’orizzonte, era tutto arrossato per lo sforzo di un'altra giornata di duro lavoro e non vedeva l'ora di coricarsi, ma intanto aveva dovuto ancora sobbarcarsi la fatica di disegnare l'ombra di quel viandante. Il lavoro era stato fatto di malavoglia tanto che l'ombra appariva lunga e sgraziata come quella di un gigante tutto storto sulle gambe. In realtà colui che avanzava con una buffa andatura caracollante era alto esattamente quattro spanne più un pollice, ma storto lo era sul serio. A dire il vero molti avrebbero detto che si trattava del nano più brutto del mondo.
Nel frattempo, tanti nuvoloni di un tetro colore nero stavano arrivando dalla parte opposta al tramonto, tutti trafelati per la corsa tumultuosa.
Non c’è nulla di peggio di un branco di nuvoloni sudati. Non vedono l'ora di scaricare sulla terra tutta l’acqua che si portano appresso in quei corpacci gonfi, e se per disgrazia sono in collera per i fatti loro, allora sono davvero guai: i fulmini sono garantiti e peggio per chi si trova a passare alla loro portata. E quei particolari nuvoloni erano in collera, ce l’avevano col vento che li costringeva a correre, soffiando come un pazzo, ora di qua ora di là, e mai che si decidesse a prendere una direzione precisa.
Per farla breve, molte miglia lontano dalla contea di Erdo-Elve, lungo la strada della Foresta Nera che il nano stava percorrendo, si stava scatenando un temporale coi fiocchi.
Il nano sembrava del tutto indifferente all’acqua che si rovesciava sulla sua testa a secchiate, e pure i fulmini che saettavano tutt’intorno, incenerendo gli alberi o scaricandosi con fragore sulla sommità di qualche roccia, non provocavano nella strana creatura nulla più di una smorfia infastidita. Il suo sguardo era rivolto verso il basso, alle punte dei suoi stivali infangati che spingeva avanti uno dopo l’altro in quella strana andatura ondeggiante.
In verità, quegli stivali erano stati bellissimi, molte leghe e molti temporali prima.  
Avevano delle fibbie d’argento ed erano fatti del cuoio più fine. Anche le vesti che il nano indossava sotto al mantello erano eleganti e di grande qualità. Erano state confezionate addirittura da un sarto di corte, ma oramai cadevano informi e consunte attorno a quel corpicino deforme e contorto come il tronco di certi ulivi che crescono sulle colline vicino al mare. Anche il volto era brutto, dominato da un naso adunco e bitorzoluto, ed era reso ancor più strano dal contrasto tra la pelle, scura e rugosa, con gli occhi grandi, di uno splendido colore verde, che illuminavano uno sguardo attento e intelligente seppure eternamente corrucciato.
Può sembrare un mistero la bellezza di quello sguardo, ma è facile da spiegare: gli occhi erano tutto ciò che restava di un bellissimo Conte, il cui nome al momento ci sfugge, che viveva la sua felice giovinezza circondato dal lusso, dall'amore della famiglia, dall'affetto dei sudditi e in particolare delle suddite, sopratutto quelle giovani e belle.
Sapete, è davvero curioso che dalla notte dei tempi quasi tutto sia cambiato ma non la strana attrazione tra la ricchezza e le belle fanciulle. Forse un giorno qualche sapiente studierà questo fenomeno e ne darà una spiegazione scientifica.
Ma per il Conte, il cui nome ancora ci sfugge, tutto questo ebbe fine quando suo padre, il Signore di Erdo-Elve, commise una terribile ingiustizia nei confronti di un potente mago che aveva attratto l’avidità e l’invidia di molti cortigiani.
Il mago venne condannato al rogo, ma fece in tempo a vendicarsi, lanciando un tremendo incantesimo contro il giovane erede, il quale istintivamente si riparò gli occhi con le mani e così... ma questa è una storia troppo nota per essere raccontata ancora, basti sapere che il giovane Conte, il cui nome proprio non ci riesce di rammentare, non conservava il ricordo del passato. Al posto dei ricordi, la sua mente e la sua anima erano piene di rancore e di odio per tutta l'umanità e questi veleni crescevano in lui giorno dopo giorno, rendendolo sempre più tetro e disperato. E ne aveva motivo il povero Conte divenuto un brutto nano nero, perché, da quando era diventato ciò che era, dagli uomini altro non aveva ricevuto se non sassate, bastonate e risa di scherno.
Non stupitevi, questo accadeva nei tempi bui dell'ignoranza, dell'intolleranza, degli stregoni dai grandi poteri e dai grandi egoismi. Oggi tutto è cambiato e i diversi, i poveracci, i bisognosi, sono amati e protetti ovunque nel mondo. Almeno così ci dicono.  
Ma torniamo al nano tutto vestito di nero che ancora stava camminando sotto la tempesta.
Per quanto non facesse molto caso all’acqua e ai fulmini, oramai si era fatto buio e il freddo aveva iniziato a infiltrarsi nelle sue ossa deformi.  
Sentì quindi il bisogno di cercare un riparo per accendere il fuoco e la vista di una caverna, che si apriva sotto una grande roccia di basalto nero lo rincuorò.
Entrò nella grotta, oscura come può esserlo solamente una grotta sotto una roccia oscura in una notte oscura.
Camminando con prudenza, sentiva il terreno scivoloso, di un viscido sgradevole, non come quello del buon fango fatto di acqua e terra; quella che stava calpestando pareva invece una sostanza nera, nauseante, e del resto pure l’odore che giungeva alle sue narici confermava questa sensazione. Si trattava forse di...?
La luce di un lampo riuscì per un lungo istante a penetrare l’oscurità, e in quel chiarore il nano scorse centinaia, forse migliaia, di occhietti malevoli che brillavano del riflesso e lo fissavano dall’alto, dove la volta della grotta era costellata da stalattiti che parevano protendersi verso di lui come lance affilate pronte ad infilzarlo.
Quegli occhietti appartenevano a piccole creature, nere come l'inchiostro nero di una seppia nera del mar Nero.
Certo si trattava di pipistrelli anzi, forse erano addirittura vampiri che avrebbero succhiato il suo sangue sino all’ultima goccia, pensò il nano, rabbrividendo.
Si fermò di colpo, un po’ per un istintivo ribrezzo, un po’ perchè il suo piede aveva calpestato qualcosa di diverso, che si muoveva e strillava con una vocina lamentosa.
- Perchè vuoi uccidermi? Io non ti ho fatto nulla di male!-
Il nano fece appena a tempo a chinarsi e a raccogliere in una mano uno stano essere piagnucolante quando, forse disturbati da quella voce, i vampiri, che tali in effetti erano, si staccarono dalla volta e presero a volare minacciosi intorno a lui.
Impaurito, il nano si voltò e fuggì verso l’uscita della grotta, correndo per quanto glielo consentissero le sue tozze gambette. Fuori, quasi per miracolo, o perchè così fanno i temporali estivi, la tempesta era cessata e la luna illuminava il prato fradicio e fangoso.
Il nano si fermò per prendere fiato e solo allora si accorse di stringere ancora in mano qualcosa di vivo e tremante. Incuriosito, guardò di cosa si trattasse, e così si trovò a fissare la creatura più brutta che gli fosse mai capitato di vedere, persino più brutta della propria immagine nello specchio, pensò quasi divertito.
Si trattava di un piccolo vampiro dalle ali nere e membranose. Il muso da topo, incorniciato dal un paio di orecchie aguzze e da un ciuffo di baffi setolosi, era reso feroce da due denti appuntiti che sporgevano dal labbro superiore, ma la cosa che rendeva incredibilmente grottesco l’aspetto di quell’esserino era una folta e lunga peluria bionda che dalla testa scendeva sino alla corta codina cornea.
- Cosa ci facevi lì per terra in mezzo alla sporcizia, invece di stare appeso a testa in giù come tutti i tuoi compagni? - chiese il nano, vincendo il ribrezzo che la creatura gli ispirava.
Un po’ rinfrancata, la bestiola smise di tremare.
- “Appesa", prego, io sono una femmina! - e con fare civettuolo cercò di aggiustarsi la chioma bionda, ma un’ala membranosa non era proprio lo strumento più adatto allo scopo.
- Scusami - disse il nano - non potevo immaginarlo, ma tu non hai risposto alla mia domanda.-
- E’ una storia lunga, ma se hai tempo te la racconterò - rispose la bestiola.
Il nano si sedette con la schiena appoggiata a una quercia e posò la creatura con delicatezza sopra una pietra ricoperta di muschio.
- La notte è lunga - sospirò - io non ho di meglio da fare e quindi ti ascolterò, se vorrai raccontarmi tutto quanto.-
E fu così che il nano apprese che quel piccolo essere orrendo una volta era una principessa dalla lunga chioma bionda, trasformata in quel modo da una strega tanto malvagia quanto pasticciona, che infatti si era dimenticata di mutarle i capelli.
Dopo l'incantesimo, la principessa si era risvegliata in quella grotta, appesa a testa in giù come tutti gli altri vampiri che si rispettano. Ma ben presto nella comunità si era scatenato un vero linciaggio morale nei suoi confronti.
- E’ orrenda, e poi chissà da dove viene, magari dalle terre lontane dell'Est da dove non arrivano che guai e fannulloni. E poi, guardate quei ridicoli peli gialli sulla sua testa - dicevano alcuni.
- E' vero, come sono lunghi, che schifo, non riuscirà nemmeno a volare -, rincaravano altri.
- Di certo non è della nostra comunità, quindi oltre che brutta è pure pericolosa - e questo venne gridato in coro da tutti.
Ben presto la poverina, la quale al contrario del nano si ricordava bene di quello che era stata, si trovò a dover affrontare l’intolleranza dell’intera colonia e fu costretta ad abbandonare la sicura e pulita volta della caverna per rifugiarsi nella sporcizia del pavimento, l'unico posto dove gli altri vampiri la lasciavano in pace perchè non volevano rischiare di sporcarsi per molestarla pure lì.
Quando il nano era sopraggiunto e per poco non l'aveva schiacciata, la vampiretta stava attendendo la fine del temporale, poi sarebbe uscita a cercarsi un altro rifugio.
- Insomma, tu come me sei una diversa, una reietta senza più un posto dove andare, povera piccola - disse alla fine il nano che, intenerito dalle lacrime che bagnavano gli occhietti della bestiola, si chinò per fare una carezza affettuosa su quella testolina orrenda.
Non appena la mano adunca del nano sfiorò la peluria bionda della vampiretta, ci fu come un lampo di luce accompagnato da un tuono terrificante, poi la notte lasciò il posto alla luce del giorno, si udì un dolce suono di violini, nel prato sbocciarono mille fiori di ogni colore e un grande arcobaleno luccicante unì la quercia al castello di Erdo-Elve... come dite? Solita paccottiglia da favola a cartoni animati? Va bene, forse abbiamo esagerato un pochino, ma, modestamente, dove credete che Disney abbia preso le sue idee?
Ci crediate o no, era accaduto che in una sola volta si erano verificati gli eventi capaci di sciogliere entrambi gli incantesimi che tenevano imprigionati il Conte, del quale non ricordiamo il nome, e la principessa.
Infatti il nano aveva trovato una creatura ancora più brutta e detestata di lui, questa era la condizione per annullare il primo incantesimo, e allo stesso tempo qualcuno aveva dimostrato affetto e compassione per quel mostriciattolo dalle ali nere e i dentini sporgenti, e questa era la chiave per liberare la principessa.
In un istante il nano deforme tornò ad essere il bel Conte dagli occhi verdi e dal nome che forse iniziamo a ricordare, mentre la brutta vampiretta si rivelò ovviamente una splendida fanciulla dai lunghi capelli biondi.
In apparenza tutto andò secondo le solite regole: il giovane si innamorò perdutamente della fanciulla la quale lo ricambiò di tutto cuore. E vissero a lungo, molto a lungo, tanto che qualcuno afferma di vederli ancora oggi ma... già, c’è un “ma”.
Il mago e la strega che avevano lanciato i due incantesimi avevano fatto un po' di confusione.
E se si può capire il mago, che stava rosolando sul rogo e aveva ben altre preoccupazioni, la strega invece doveva proprio essere un’arruffona, e per questo era già stata espulsa dalla gilda delle fattucchiere.
Così, quando i due incantesimi si annullarono nello stesso momento, si verificò una piccola interferenza, oggi si direbbe "un effetto collaterale": accadde purtroppo che il giovane Conte rimase tutto vestito di nero, conservò il suo umore tetro ed ebbe in dono dall'incantesimo della principessa due lunghi, splendidi, affilati canini che rendevano il suo sorriso particolarmente sinistro.  
A proposito, la contea di Erdo-Elve da qualche secolo ha cambiato nome, significa sempre "oltre la selva" ma in un'altra lingua, mentre il conte è ricordato con quel nome che proprio non ci veniva in mente, ma che ora ci pare di rammentare... ma lasciamo a voi il piacere di dirlo ad alta voce.



Torna in alto Andare in basso
Admin
Admin
Admin
Admin

Numero di messaggi : 355
Data d'iscrizione : 13.12.07

IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: IL NANO NERO - MARIO MALGIERI   IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Icon_minitime22/9/2008, 22:14

Non dico nulla.
Visto mai che sia io a portare sfiga....
Sad

_________________
Daniela Micheli
Torna in alto Andare in basso
Daniela Micheli
Admin
Admin
Daniela Micheli

Numero di messaggi : 14693
Data d'iscrizione : 04.01.08

IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: IL NANO NERO - MARIO MALGIERI   IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Icon_minitime22/9/2008, 22:22

Che dire... in home page c'è tutto quanto, per un po' anche l'immagine, la musica è stata postata come sempre.
Dimmi tu, PDG, che facciamo?
Io non lo so più davvero....

_________________
Il più grande condottiero è colui che vince senza combattere.[Sūnzǐ Bīngfǎ, 孫子兵法]
Torna in alto Andare in basso
PDG Lunedì
Star
Star
PDG Lunedì

Numero di messaggi : 8728
Data d'iscrizione : 09.01.08

IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: IL NANO NERO - MARIO MALGIERI   IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Icon_minitime22/9/2008, 22:26

Daniela Micheli ha scritto:
Che dire... in home page c'è tutto quanto, per un po' anche l'immagine, la musica è stata postata come sempre.
Dimmi tu, PDG, che facciamo?
Io non lo so più davvero....

Tiremm innanz...
Andiamo, andiamo, la forza iettatoria della mia favola non ha bisogno della colonna sonora... e poi dopo di me altre PdG bussano alle porte, nei prossimi giorni.
Torna in alto Andare in basso
Daniela Micheli
Admin
Admin
Daniela Micheli

Numero di messaggi : 14693
Data d'iscrizione : 04.01.08

IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: IL NANO NERO - MARIO MALGIERI   IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Icon_minitime22/9/2008, 22:33

Grazie della comprensione, PDG, tiremm innanz...

_________________
Il più grande condottiero è colui che vince senza combattere.[Sūnzǐ Bīngfǎ, 孫子兵法]
Torna in alto Andare in basso
Giuseppe Buscemi
Star
Star
Giuseppe Buscemi

Numero di messaggi : 2457
Data d'iscrizione : 28.04.08

IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: IL NANO NERO - MARIO MALGIERI   IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Icon_minitime22/9/2008, 22:49

Io mi astengo dal commentare nocturnamente. Aspetto domani, sempre per la scaramanzia, eh!
Tante cose, pdg, belle.
Daniela, mi piace il nuovo avatar e mi piace la nuova firma. Te la ricordi la mossa delle 5 dita, vero?
Buonanotte (mi rassegno all'assenza di caciaroni, ma un po' di swing l'avrei fatto)
Torna in alto Andare in basso
Daniela Micheli
Admin
Admin
Daniela Micheli

Numero di messaggi : 14693
Data d'iscrizione : 04.01.08

IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: IL NANO NERO - MARIO MALGIERI   IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Icon_minitime22/9/2008, 22:52

Sì, Gibbì, la ricordo bene solo che oggi mi è sembrato, per un certo momento, che me la facessi da sola su di me. Però non sono crollata a terra e pare che gli organi interni siano ancora al loro posto.
Manco io commento nocturnamente, mi sa che porto sfiga ultimamente.....

Notte PDG, Notte Gibbì e Notte a chi passerà

_________________
Il più grande condottiero è colui che vince senza combattere.[Sūnzǐ Bīngfǎ, 孫子兵法]
Torna in alto Andare in basso
PDG Lunedì
Star
Star
PDG Lunedì

Numero di messaggi : 8728
Data d'iscrizione : 09.01.08

IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: IL NANO NERO - MARIO MALGIERI   IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Icon_minitime23/9/2008, 07:57

Venghino, venghino... il maleficio pare passato lasciando solo come traccia il silenzio totale, visto che la colonna sonora deve aleggiare sinistra sola nella notte del Monte Calvo.

Buona giornata dalla vostra Penna del giorno che ringrazia ancora la carissima Admin (mai maiuscola fu più meritata) per tutto quello che ha fatto, che fa e che farà.
Torna in alto Andare in basso
PDG Lunedì
Star
Star
PDG Lunedì

Numero di messaggi : 8728
Data d'iscrizione : 09.01.08

IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: IL NANO NERO - MARIO MALGIERI   IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Icon_minitime23/9/2008, 08:34

Pure la musica è tornata! bounce
Ora lo spettacolo è completo, niente biglietto a metà prezzo... piano, piano, non spingete, c'è posto per tutti!

Io intanto mi vado a fare la colazione e mi porto avanti coi lavori, mi raccomando, fate i bravi!

Goccia. quella citazione priva di commento... significa che ti ha lasciato senza parole? Very Happy
Oppure che è talmente brutta che è meglio standere un velo pietoso ? Sad

Ma io sono ottimista, e propendo per la prima ipotesi. Ah, oltre che ottimista sono pure modesta !
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: IL NANO NERO - MARIO MALGIERI   IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Icon_minitime23/9/2008, 08:57

c'è tutto c'è tutto...immagine musica e racconto...evvaiiiiiiiiiiiiiiiii


pdg bacetto del buongiorno e torno piu tardi a leggere....ma non scomparire ok?? Razz
Torna in alto Andare in basso
Daniela Micheli
Admin
Admin
Daniela Micheli

Numero di messaggi : 14693
Data d'iscrizione : 04.01.08

IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: IL NANO NERO - MARIO MALGIERI   IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Icon_minitime23/9/2008, 09:28

Buongiorno.
La foto in portale ora la si visualizza anche da Mozilla (fino a stamane non era possibile), era solamente un tantino ENORME, ora mi pare sia ok.
La musica da qui non la sento ma mi fido di voi.
Per il resto incrocio le dita, vado a stampare e torno. Augurandomi che la giornata di ieri sia solo un episodio e che non si ripeta più.
Vi ringrazio della vostra pazienza.
Dani

_________________
Il più grande condottiero è colui che vince senza combattere.[Sūnzǐ Bīngfǎ, 孫子兵法]
Torna in alto Andare in basso
PDG Lunedì
Star
Star
PDG Lunedì

Numero di messaggi : 8728
Data d'iscrizione : 09.01.08

IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: IL NANO NERO - MARIO MALGIERI   IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Icon_minitime23/9/2008, 10:05

Beh, vado a fare la spesa, prevedo che al mio ritorno dovrò sudare sette camice per rispondere a tutti.
Lo so che siete immersi nella lettura e che ora, appena riavuti dall'estasi mistica che vi ha provocato (ricordate? Ho detto sopra di essere molto modesta), mi subisserete di verdura. Quindi per il mio minestrone non la prendo, con quello che costa... Rolling Eyes
Torna in alto Andare in basso
Daniela Micheli
Admin
Admin
Daniela Micheli

Numero di messaggi : 14693
Data d'iscrizione : 04.01.08

IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: IL NANO NERO - MARIO MALGIERI   IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Icon_minitime23/9/2008, 10:14


Mi dipingi un Conte che fa a botte con l'ultimo che mi è rimasto in testa, e cioè lo splendido Gary Oldam diretto da Francis Ford Coppola. Un Gary Oldman che nulla aveva, invece, delle sembianze del Nosferatu dell'accoppiata Herzog/Kinski al quale invece il tuo Nero Nanetto assomiglia assai (tra l'altro la foto scelta è tratta dal film di Herzog testè citato e l'uomo nero di spalle è lui, il piccolo grande Klaus).
La tua pagina è piena di passaggi descrittivi che fanno visualizzare il suo avanzare nella notte di questo Conte, del quale mai dici il nome, facendolo solamente intuire. Così come ci fai intuire da cosa deriva l'odore putrido che giunge alle sue narici mentre è nella grotta. Ironico il passaggio del vampiro biondo, che sottolinea il suo essere femmina, le peripezie che hanno fatto sì che diventasse una emarginata dalla società, e nella quale storia il nostro Conte, del quale ancora non ricordiamo il nome, si identifica. Ed ecco, finalmente, il lieto fine per quanto lieto sia, la storia d'amore con e vissero per sempre felici e contenti. Va bè, canini a parte, in Transilvania, che una volta si chiamava Erdo-Elve: oltre la selva, quella oscura dove non si sa ancora bene quanto di quella storia è una fiaba e quanto è, invece, realtà.
Nessuna verdura per il tuo minestrone, solo uno spicchio d'aglio incastrato in un ciondolo d'argento, perchè va bene il romanticismo, ma il mio collo lo vorrei conservare com'è Smile

_________________
Il più grande condottiero è colui che vince senza combattere.[Sūnzǐ Bīngfǎ, 孫子兵法]


Ultima modifica di Daniela Micheli il 23/9/2008, 10:18, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
Daniela Micheli
Admin
Admin
Daniela Micheli

Numero di messaggi : 14693
Data d'iscrizione : 04.01.08

IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: IL NANO NERO - MARIO MALGIERI   IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Icon_minitime23/9/2008, 10:16

Una cosa che non c'entra con la tua pagina, ma nel da me citato film Dracula c'è una canzone d'amore cantata dalla voce dolcissima di Annie Lennox....

_________________
Il più grande condottiero è colui che vince senza combattere.[Sūnzǐ Bīngfǎ, 孫子兵法]
Torna in alto Andare in basso
Penna Libera
Star
Star
Penna Libera

Numero di messaggi : 3409
Data d'iscrizione : 15.01.08

IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: IL NANO NERO - MARIO MALGIERI   IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Icon_minitime23/9/2008, 10:23

Buongiorno, torno a leggere dopo. Felice che tutto sia tornato normale.
Torna in alto Andare in basso
Daniela Micheli
Admin
Admin
Daniela Micheli

Numero di messaggi : 14693
Data d'iscrizione : 04.01.08

IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: IL NANO NERO - MARIO MALGIERI   IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Icon_minitime23/9/2008, 10:24

Grazie, Pier, non sai quanto lo sono io
cheers

_________________
Il più grande condottiero è colui che vince senza combattere.[Sūnzǐ Bīngfǎ, 孫子兵法]
Torna in alto Andare in basso
Monica Porta
Top
Top
Monica Porta

Numero di messaggi : 1069
Data d'iscrizione : 26.06.08

IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: IL NANO NERO - MARIO MALGIERI   IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Icon_minitime23/9/2008, 11:05

Buongiorno PdG
ti ho letta con piacere.
Una favola romantica anche se poco oscura.
L'idea è fresca e originale. Carina anche la versione alternativa alla nascita del fenomeno.
Il mio pensiero ora si attarda sulla tua principessina.
Finito un incubo le si prospetta l'inferno.
Eh si perchè l'amore di un vampiro per tradizione non porta mai buoni frutti.
E' vero che gli hai tolto gli aspetti più sinistri ma l'umore tetro non mi lascia ben sperare.
Meglio un vampiro spiritoso che un umano scontroso; e con gli occhi verdi poi Rolling Eyes
Io incrocio le dita per lei.
Torna in alto Andare in basso
sogliaoscura
Top
Top
sogliaoscura

Numero di messaggi : 233
Data d'iscrizione : 26.06.08

IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: IL NANO NERO - MARIO MALGIERI   IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Icon_minitime23/9/2008, 11:15

Ma che bella storia... Con questo sapore di Leggenda. Da raccontare davanti ad un camino.
Very Happy

P.S.: Erdo-Elve è l'anagramma della PdG?
Torna in alto Andare in basso
http://www.sogliaoscura.org
PDG Lunedì
Star
Star
PDG Lunedì

Numero di messaggi : 8728
Data d'iscrizione : 09.01.08

IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: IL NANO NERO - MARIO MALGIERI   IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Icon_minitime23/9/2008, 11:18

Daniela Micheli ha scritto:

.....
Va bè, canini a parte, in Transilvania, che una volta si chiamava Erdo-Elve: oltre la selva, quella oscura dove non si sa ancora bene quanto di quella storia è una fiaba e quanto è, invece, realtà.
Nessuna verdura per il tuo minestrone, solo uno spicchio d'aglio incastrato in un ciondolo d'argento, perchè va bene il romanticismo, ma il mio collo lo vorrei conservare com'è Smile

Ottima idea quella del ciondolo d'argento con lo spicchio d'aglio, da suggerire agli sceneggiatori di Hollywood per il prossimo, immancabile, film sui vampiri.
Quanto alla Transilvania, eccomi qua a fare la PDG, Penna (insopportabilmente) Dotta (che) Gongola: ebbene sì, dalla solita wikipedia che consultai prima di accingermi all'ardua scrittura "... deriva dall'ungherese Erdõ-elve che significa "oltre la foresta" (Erdõ= foresta anche nell'ungherese di oggi). La prima comparsa scritta di questa forma è in Gesta Hungarorum dove è riportata come Erdeuelu. La forma latina Transilvania sarebbe semplicemente la traduzione dell'ungherese Erdély. " Molto felice
Torna in alto Andare in basso
PDG Lunedì
Star
Star
PDG Lunedì

Numero di messaggi : 8728
Data d'iscrizione : 09.01.08

IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: IL NANO NERO - MARIO MALGIERI   IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Icon_minitime23/9/2008, 11:20

sogliaoscura ha scritto:
Ma che bella storia... Con questo sapore di Leggenda. Da raccontare davanti ad un camino.
Very Happy

P.S.: Erdo-Elve è l'anagramma della PdG?

Ma grazie... ma io il camino non ce l'ho, Sad va bene il termosifone?

Quanto all'anagramma, ehmmm... no, se leggi la mia risposta qui sopra ti svelerà l'arcano. Very Happy
Torna in alto Andare in basso
PDG Lunedì
Star
Star
PDG Lunedì

Numero di messaggi : 8728
Data d'iscrizione : 09.01.08

IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: IL NANO NERO - MARIO MALGIERI   IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Icon_minitime23/9/2008, 11:24

Musa ha scritto:
Buongiorno PdG
ti ho letta con piacere.
Una favola romantica anche se poco oscura.
L'idea è fresca e originale. Carina anche la versione alternativa alla nascita del fenomeno.
Il mio pensiero ora si attarda sulla tua principessina.
Finito un incubo le si prospetta l'inferno.
Eh si perchè l'amore di un vampiro per tradizione non porta mai buoni frutti.
E' vero che gli hai tolto gli aspetti più sinistri ma l'umore tetro non mi lascia ben sperare.
Meglio un vampiro spiritoso che un umano scontroso; e con gli occhi verdi poi Rolling Eyes
Io incrocio le dita per lei.

Io so' de coccio, e non ho capito se preferisci il vampiro con gli occhi verdi o l'umano scontroso, sempre con gli occhi verdi...
Quanto a incrociare le dita, io le incrocerei per il povero Conte: mai sottovalutare una donna, sarà capacissima di tanrlo a bada a costo di dormire in bare separate Wink
Torna in alto Andare in basso
Daniela Micheli
Admin
Admin
Daniela Micheli

Numero di messaggi : 14693
Data d'iscrizione : 04.01.08

IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: IL NANO NERO - MARIO MALGIERI   IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Icon_minitime23/9/2008, 11:25

La penna del giorno ha scritto:
sogliaoscura ha scritto:
Ma che bella storia... Con questo sapore di Leggenda. Da raccontare davanti ad un camino.
Very Happy

P.S.: Erdo-Elve è l'anagramma della PdG?

Ma grazie... ma io il camino non ce l'ho, Sad va bene il termosifone?

Quanto all'anagramma, ehmmm... no, se leggi la mia risposta qui sopra ti svelerà l'arcano. Very Happy

Mica capito...
Son tonta eh?

_________________
Il più grande condottiero è colui che vince senza combattere.[Sūnzǐ Bīngfǎ, 孫子兵法]
Torna in alto Andare in basso
Mario Malgieri
Star
Star
Mario Malgieri

Numero di messaggi : 1878
Data d'iscrizione : 12.05.08

IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: IL NANO NERO - MARIO MALGIERI   IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Icon_minitime23/9/2008, 11:31

Dopo il ca...os di ieri eccomi qua a leggerti, cara PdG.
Una favoletta simpatica, con qualche spruzzata di ironia e pure dei tocchi di sociale... beh, apprezzata, anche se un po' lunghetta.

P.S. mi sa che femmina sei, e ho pure qualche ideuzza... Laughing
Torna in alto Andare in basso
PDG Lunedì
Star
Star
PDG Lunedì

Numero di messaggi : 8728
Data d'iscrizione : 09.01.08

IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: IL NANO NERO - MARIO MALGIERI   IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Icon_minitime23/9/2008, 11:35

Daniela Micheli ha scritto:
La penna del giorno ha scritto:
sogliaoscura ha scritto:
Ma che bella storia... Con questo sapore di Leggenda. Da raccontare davanti ad un camino.
Very Happy

P.S.: Erdo-Elve è l'anagramma della PdG?

Ma grazie... ma io il camino non ce l'ho, Sad va bene il termosifone?

Quanto all'anagramma, ehmmm... no, se leggi la mia risposta qui sopra ti svelerà l'arcano. Very Happy

Mica capito...
Son tonta eh?

Ehmmm... la risposta non era per te, ma per sogliaoscura Rolling Eyes
Torna in alto Andare in basso
PDG Lunedì
Star
Star
PDG Lunedì

Numero di messaggi : 8728
Data d'iscrizione : 09.01.08

IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: IL NANO NERO - MARIO MALGIERI   IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Icon_minitime23/9/2008, 11:38

mariovaldo ha scritto:
Dopo il ca...os di ieri eccomi qua a leggerti, cara PdG.
Una favoletta simpatica, con qualche spruzzata di ironia e pure dei tocchi di sociale... beh, apprezzata, anche se un po' lunghetta.

P.S. mi sa che femmina sei, e ho pure qualche ideuzza... Laughing

Lettura attenta, la tua. Lunghetta la è, in effetti, cosa vuoi farci, scrivere è un piacere e a me piace prolungare il piacere... Smile
Quanto alla femmina... Penna sono, oppur Pennino?
Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: IL NANO NERO - MARIO MALGIERI   IL NANO NERO - MARIO MALGIERI Icon_minitime

Torna in alto Andare in basso
 
IL NANO NERO - MARIO MALGIERI
Torna in alto 
Pagina 1 di 8Vai alla pagina : 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: Le proposte di scrittura a tema :: Anno Domini 2008-
Vai verso: