RegistratiIndiceCercaAccedi

Condividi
 

 Liberamente ispirato a un brano di Jannacci

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Gaetano Benedetto
Star
Star
Gaetano Benedetto

Numero di messaggi : 1571
Data d'iscrizione : 01.03.08

Liberamente ispirato a un brano di Jannacci Empty
MessaggioTitolo: Liberamente ispirato a un brano di Jannacci   Liberamente ispirato a un brano di Jannacci Icon_minitime31/12/2008, 14:23

La strada era dannatamente deserta.
Il buio era generoso tra le ombre, e le piccole luci sparpagliate qua e la, parlavano di negozi conditi male e pose maleodoranti.
Nessuno per strada. Nessuno che si reggesse su due gambe, per la precisione.
La luna vistosamente annoiata, tentava di dissolversi dietro le capaci nuvole cariche d’odio, e cattive previsioni. Erano nere, quelle nuvole.
Il mare, dietro le poche casupole ormai vuote, era stancamente agitato. Tentava di invadere la spiaggia senza un apparente successo.
Poi una bici dalle ruote sgonfie e un carrettino con dentro verdura ormai marcia.
Più in là, un uomo. Le tempie squarciate dal botto.
La pelle ormai annerita dalla morte.
Mosche, qualche cane.
Un puzzo dolce e sorprendente.
La rivoltella con la canna nella sabbia, e sangue un po’ dappertutto.
Più in là ancora sabbia, e rifiuti di chissaqualegitafuoriporta.

“tre due uno e lo faccio” pensò.
Pensò anche che dopo non avrebbe sentito più niente, e che volare dal sesto piano sarebbe stato molto più teatrale. Ma lui viveva in un isolotto abitato solo d’estate, e le case avevano solo un piano e qualche volta l’attico.
Non voleva rischiare di continuare a vivere.
Nella testa una triste melodia di un Notturno di Chopin.
Andava a morire con quelle note in zucca e sorrideva.
“ok …posso anche evitare di contare, premo e via” ripensò. Ed evidentemente non sapeva pensare ad altro.

Ora io l’odio quell’uomo, ne parlo ma lo odio. Perché è stupido.
Perché va a morire con Chopin, e chi se ne frega direte voi. Lo dico anch’io!
Ne parlo per dovere di cronaca. Voi non lo sapere, ma io si.
S’è sparato che erano le due e trentasette.
Lui non lo sapeva …ma io si; ecco, conosco solo quest’altra cosa, non crediate.
E poi senza motivo, s’è ucciso.


“perché lo faccio? Non lo so di preciso” pensò.

Che vi avevo detto? E’ stupido.

“ormai ho deciso” gridò con sorriso divertito.
Posò la rivoltella a terra.
Portò via le converse dai piedi, e poi via i jeans chiari vissutissimi.
Il maglione rosso.

Ma com’è che uno decide di uccidersi e si veste così male? Oltre ad essere stupido e pure comunista!
Meglio così!


Posò tutto per terra, in ordine. Era in mutande.

(Non aveva calzini, non è una svista, è solo che non gli usava)


Si chinò, raccolse la rivoltella e soffiando cercò di far volare via la sabbia depositata nella canna.
Contò fino a tre e poi bum.
Poi il nero agli occhi e una strana serenità.

Questo è tutto, lo so. Potevo risparmiarvi questa brutta e noiosa storia; ormai l’ho raccontata.
Ah dimenticavo. Si chiamava Mario.


Ultima modifica di Anam il 31/12/2008, 15:30, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
http://paulaner85gaetano.spaces.live.com/
sorcio
Star
Star
sorcio

Numero di messaggi : 2829
Data d'iscrizione : 08.01.08

Liberamente ispirato a un brano di Jannacci Empty
MessaggioTitolo: Re: Liberamente ispirato a un brano di Jannacci   Liberamente ispirato a un brano di Jannacci Icon_minitime31/12/2008, 15:15

liberamente trattenuta tutta la sua sottile ironia nel raccontare.
è veramente scritto bene anam, nientre prevarica e niente sembra troppo o poco.
non mi stupirei se un giorno ci fosse:
" liberamente tratto da un brano di anam "

ciao e un miliardo di auguri
Torna in alto Andare in basso
Gaetano Benedetto
Star
Star
Gaetano Benedetto

Numero di messaggi : 1571
Data d'iscrizione : 01.03.08

Liberamente ispirato a un brano di Jannacci Empty
MessaggioTitolo: Re: Liberamente ispirato a un brano di Jannacci   Liberamente ispirato a un brano di Jannacci Icon_minitime31/12/2008, 15:21

non sai quanto di ringrazio! un abbraccio!

auguroni anche a te! sentiamoci...
Torna in alto Andare in basso
http://paulaner85gaetano.spaces.live.com/
Vanina
Top
Top
Vanina

Numero di messaggi : 239
Data d'iscrizione : 18.04.08

Liberamente ispirato a un brano di Jannacci Empty
MessaggioTitolo: Re: Liberamente ispirato a un brano di Jannacci   Liberamente ispirato a un brano di Jannacci Icon_minitime2/1/2009, 19:11

Un suicidio sapientemente raccontato, non tralasciando nessun particolare, un'indagine, a tratti diventi il protagonista...

(solo nel racconto) Molto felice
Torna in alto Andare in basso
http://ilgiardinosegreto1800.spaces.live.com/default.aspx
Daniela Micheli
Admin
Admin
Daniela Micheli

Numero di messaggi : 14693
Data d'iscrizione : 04.01.08

Liberamente ispirato a un brano di Jannacci Empty
MessaggioTitolo: Re: Liberamente ispirato a un brano di Jannacci   Liberamente ispirato a un brano di Jannacci Icon_minitime3/1/2009, 16:23

Fatti ispirare più spesso, Gà, e raccontaci...

_________________
Il più grande condottiero è colui che vince senza combattere.[Sūnzǐ Bīngfǎ, 孫子兵法]
Torna in alto Andare in basso
Gaetano Benedetto
Star
Star
Gaetano Benedetto

Numero di messaggi : 1571
Data d'iscrizione : 01.03.08

Liberamente ispirato a un brano di Jannacci Empty
MessaggioTitolo: Re: Liberamente ispirato a un brano di Jannacci   Liberamente ispirato a un brano di Jannacci Icon_minitime4/1/2009, 11:35

scritto per caso, sull'onda di Mario di Jannacci... contento sono!
Torna in alto Andare in basso
http://paulaner85gaetano.spaces.live.com/
Ospite
Ospite



Liberamente ispirato a un brano di Jannacci Empty
MessaggioTitolo: Re: Liberamente ispirato a un brano di Jannacci   Liberamente ispirato a un brano di Jannacci Icon_minitime9/2/2009, 16:36

Mi piace il tuo modo di scrivere. Le descrizioni sono perfette e susciti nel lettore quella giusta tensione. Finale a tratti ironico. Complimenti. bounce
Torna in alto Andare in basso
Gaetano Benedetto
Star
Star
Gaetano Benedetto

Numero di messaggi : 1571
Data d'iscrizione : 01.03.08

Liberamente ispirato a un brano di Jannacci Empty
MessaggioTitolo: Re: Liberamente ispirato a un brano di Jannacci   Liberamente ispirato a un brano di Jannacci Icon_minitime9/2/2009, 19:11

Very Happy avevo dimenticato il racconto! ahahaahaha
grazie per avermi riportato qui e grazie per il resto
Torna in alto Andare in basso
http://paulaner85gaetano.spaces.live.com/
Divagazioni laterali
Star
Star
Divagazioni laterali

Numero di messaggi : 1497
Data d'iscrizione : 21.09.09

Liberamente ispirato a un brano di Jannacci Empty
MessaggioTitolo: Re: Liberamente ispirato a un brano di Jannacci   Liberamente ispirato a un brano di Jannacci Icon_minitime14/7/2019, 22:50

amavo e amo Jannacci, ma questa di Mario non la conosco, vado a cercarla. Sempre bello leggere una storia così. Non è poi tanto difficile morire, basta scegliere il modo giusto, senza implicare responsabilità di qualcuno.
Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




Liberamente ispirato a un brano di Jannacci Empty
MessaggioTitolo: Re: Liberamente ispirato a un brano di Jannacci   Liberamente ispirato a un brano di Jannacci Icon_minitime

Torna in alto Andare in basso
 
Liberamente ispirato a un brano di Jannacci
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: Prosa e Poesia :: Prosa-
Vai verso: