RegistratiIndiceCercaAccedi

Condividi
 

 Considerazioni - Lettera ad un amico

Andare in basso 
AutoreMessaggio
RosaAnna Pironti
Top
Top
RosaAnna Pironti

Numero di messaggi : 61
Data d'iscrizione : 14.02.09

Considerazioni - Lettera ad un amico Empty
MessaggioTitolo: Considerazioni - Lettera ad un amico   Considerazioni - Lettera ad un amico Icon_minitime22/4/2009, 11:23

Che cosa cerchi, cosa vuoi da me?

Non lo so, non so più cosa voglio; voglio vivere,
emozionarmi ancora, anche solo per un pò, lo so a
priori che nulla dura in eterno.

Non faccio parte di quel gruppo di persone che
mettono i puntini sulle i; la vita è dura con tutti, e
quando c'è un qualcosa da cogliere lo si deve fare,
non si può e non si deve lasciarlo andare via.

Paura? Paura di sconvolgersi la vita?
Ma cosa c'è di meglio che sconvolgersi la vita?
Paura di soffrire? Non ti sei abituato?
E poi si soffre lo stesso e sempre.
Paura di perder tempo appresso ad un'altra illusione?
E perdere tempo nel decidere che fare, è forse meglio?

Fermo restando che parlo per me, dal mio punto di
vista, per la vita che ho vissuto, per l'esperienze
che ho fatto e per l'età che ho oggi.
Poi ognuno pensa come meglio crede.

A cinquant'anni e più, non c'è più voglia di giocare,
ed è impensabile assicurare ad un altro cose che
non si sa se si possono dare.
Si può essere solo se stessi, nient'altro.
La maggior parte della vita è stata vissuta, la
maggior parte dell'energie sono andate, la maggior
parte delle prove superate, bene o male...

Mi dirai: cosa rimane? Non hai più niente da offrire.
C'è ancora molto, c'è dell'altro, in primo luogo me...
poi..con te o senza di te...
Torna in alto Andare in basso
http://www.rosannapironti.splinder.com/
Rosario Albano
Star
Star
Rosario Albano

Numero di messaggi : 1464
Data d'iscrizione : 29.09.08

Considerazioni - Lettera ad un amico Empty
MessaggioTitolo: Re: Considerazioni - Lettera ad un amico   Considerazioni - Lettera ad un amico Icon_minitime22/4/2009, 12:33

" A cinquant'anni e più, non c'è più voglia di giocare (...)"

su questo non sono d'accordo,
infatti io a 52, gioco:

A poker (quando troviamo quel maledetto quarto)
A lotto (quando ho sognato mio nonno, ma non sempre mi da i numeri, li mort.cci sua!)
A mosca cieca (quando seguo al campo scout mio figlio)
A fare il poeta (ogni volta che ho un foglio bianco davanti)
A nascondino (quasi sempre specialmente per non farmi beccare dagli specchi)
ma soprattutto
ai videogiochi: gli sparatutto!
quelli in prima e terza persona
Sì qui ci perdo un sacco di tempo, perchè posso fingermi ringo e dire: "dio perdona
io no!"

Sul resto son d'accordo a fasi alterne, dipende dalla corrente che arriva al momento ...