RegistratiIndiceCercaAccedi

Condividi
 

 FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO

Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
PDG Lunedì
Star
Star
PDG Lunedì

Numero di messaggi : 8728
Data d'iscrizione : 09.01.08

FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Empty
MessaggioTitolo: FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO   FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Icon_minitime20/10/2009, 00:03

Stavo lì in attesa, sul marciapiede di quella piazza che mi aveva dato i natali. E non sapevo per quanto ancora avrei dovuto attendere. Non la frequentavo più da molti anni, ma in apparenza nulla, proprio nulla, sembrava mutato col tempo.

Una lunga sequela di antri scuri, soppalcati all’inverosimile per stipare la merce più varia, si atteggiavano a botteghe, con gli ingressi ostruiti da ripiani e banconi d’ogni sorta, a formare un lungo binario serpeggiante, dentro il quale si avventurava solo qualche sprovveduto automobilista e qualche “lapa”.

Avrei potuto ripercorrere quelle strade ad occhi chiusi, seguendo l’odore di muffa degli scampoli di stoffa, il vapore delle pentole di quarumari e polipari, l’invitante musica delle padelle nere di friggitoria in cui, come da leggenda metropolitana, la temperatura dell’olio si misura con lo sputo, prima di farvi scivolare dentro i cazzilli e le panelle.

Dai sovrastanti primi piani, antichi quanto il borgo, giungeva la voce sempre uguale delle femmine di casa, madri, mogli, e figlie, intente alle faccende domestiche, e sovente affacciate al balconcino a curtigghiare, seminascoste dalla biancheria stesa su fili di ferro arrugginiti ma ancora scorrevoli.

L’allegria dei mercatanti, antichi e precari al tempo stesso, prescindeva sempre dall’andamento degli affari. Bastava loro alzare il naso verso la propria finestra per capire esattamente il menù della giornata, traendone ragion di buonumore. Solo in certi giorni il loro sorriso tradiva un fondo di mestizia.      
       
La cintura di Don Vincenzo, il macellaio, era sempre lì a stringergli la pancia, quasi un alibi per un profilo adiposo comunque imbarazzante, vanamente occultato da un grembiale bianco chiazzato di sangue. E rosso era pure il suo faccione, con folti mustazzi a contrastare una rada chioma liscia e lucida. Ci passavo le giornate, da bambino, affacciato al balconcino di casa, a guardar l’arte con cui affilava i suoi grossi coltelli, l’un contro l’altro o con la mola, poi confitti nello scuro  legno grezzo del bancone, in strada, a sbarrare l’ingresso di bottega.

Il sabato si riforniva di galline e conigli, vivi, subito posti in anguste gabbie metalliche, ben visibili ai passanti, ed anche a noi dirimpettai. I poveri animali non sembravano aver contezza delle poche ore di vita residua, decisa dalla scelta di Don Vincenzo, dalla sua mano nella stia, guidata da simpatia, da pietà, dal caso, ovvero dalla perentoria richiesta del cliente.

Con sguardo tenero e presa sicura, la gallina poggiata sul bancone veniva decapitata con un colpo secco di mannaia, in un ampio fiotto rosso. Il coniglio, invece, sollevato per le zampe posteriori, veniva finito con un sol colpo secco della mano, di taglio, ben assestato sul collo a spezzare la cervice. Il rivolo di sangue colava copioso dalla bocca, e le convulsioni della bestiola cessavano in fretta. Raramente occorreva un secondo amorevole colpo, prima di appendere gli animali sul ferro steso a fianco dell’ingresso, a finir di vomitare, per intenerire le carni.

“Quando arriva il momento si smette di soffrire” – era solito chiosare Don Vincenzo, infastidito da qualche smorfia per i suoi metodi antichi ed efficaci. Io c’ero ormai avvezzo, ma l’usanza ebbe termine a fronte delle lagne di Donna Assunta, moglie di Totuccio, per l’insopportabile olezzo del sangue riversato sulla strada, fonte di mosche e insetti vari. Così le galline tornarono all’antica tirata di collo, nel retrobottega, ed i conigli arrivavano già belli e scuoiati, spaccati, eviscerati. Ma sempre lì, appesi a bella posta, sulla strada, a testa in giù.

D’altronde Don Totuccio, come i suoi familiari, non soleva far preghiere; tutti lo ascoltavano, nel quartiere, con particolare attenzione e devozione. Ogni sabato visitava Don Vincenzo, uscendo dal negozio senza spesa. “Chissà cos’avranno da dirsi”, pensavo io bimbo, mentre giocavo sul mio stretto balconcino.

Anni dopo, quando emigrai promosso da freelance a cronista vero, stipendiato, sapevo tutto su Don Totuccio, ormai vecchio, ed i suoi familiari e complici. Avevo ben compreso, e da tempo, il motivo di quelle visite. Non solo. Avevo ben capito tanto altro sul mio quartiere natale.

Un triste giorno appresi in redazione che la mia vecchia strada si era macchiata di sangue. Non di polli e conigli stavolta, ma quello di Don Vincenzo. Paonazzo per l’ira, presi la grave decisione, e tirai fuori dal cassetto quella lista che anonimamente qualcuno mi aveva fatto recapitare. Dalla mia penna fluì rapido l’inchiostro, a riempire pagine e pagine, prima di articoli, poi di verbali.

Non ebbi esitazione a raccontare, nessuna paura a riferire, nessun timore d’indagare, coadiuvando l’opera di onesti magistrati. Tutti sapevano, tutti tacevano, tutti pagavano. Fruttivendoli e pescivendoli, panellerie e carnezzerie, financo le buttane. Non tutti in verità. Nella lista dell’esattore di zona, Davide De Marchi, a fianco dei  nomi dei pavidi vessàti, c’era l’elenco dei collusi esentati, dei sodali, parenti di parenti, poliziotti compiacenti, gente di rispetto. E dal banco dei testimoni, in tribunale, si levò la mia voce, ferma e bellissima, a dare lettura del documento originale, manoscritto dall’aguzzino:

“VUCCIRIA: Pagano tutti i fruttivendoli e i pescivendoli indistintamente; panificio Bonaccorso; panificio Garella; panificio Voglia di Pane; panificio Velardi, tutti e tre alla Vucciria; Giovanna corso Vittorio Emanuele; tutte le salumerie (tranne Censuales); Gaspare Bandolo cognato del figlio di Totò Maddalena non paga; panelleria Vucciria l' unica che c'è; negozi scarpe Saccone, Vucciria; negozi scarpe Di Noto non paga; carnezzieri - Puccio Angelo; La Motta Antonio; polleria signora Pina; la seconda carnezzeria accanto alla panelleria pagano, più il panificio accanto; non pagano Santo Barranca; non paga Ciro Melodia; la macelleria detta i Fratelli prima di arrivare da Barranca non paga; polleria Valenti paga; tabaccheria Fratelli Vitale (piazza San Domenico) paga; tabaccheria Silvio alla Vucciria paga; tabacchi Angolo Vucciria e corso Vittorio non paga perché cugini di Stefano Marino; tabacchi accanto teatro Biondo paga; tre negozi piccoli di abbigliamento alla Vucciria pagano; tutti i negozi di radio e cd pagano; Di Noto Santo, bar pizzeria, paga; bar Bocceria, dato da Lo Presti al tunisino Miscel ora detenuto, paga; bar Corona o Calandra non paga (appartiene a Giuseppe Corona detenuto per omicidio Di Stefano); Kiosco Bar di Salvatore Maddalena non paga perché persona fidata loro; pub Le Cicale paga; bar Caterina via Bambinai paga; pub I Grilli via Bambinai paga; rosticceria Mannino piazza Valverde paga; negozio moto intestato a Calandra via Bambinai non paga perché di Giuseppe Corona cognato di Calandra persona incensurata; tutte le gioiellerie da piazza San Domenico fino alla fine di via Meli pagano tutti senza alcun favoritismo tranne F.D.P. riciclatore di oro rubato e presta soldi di grosse somme e cambi di grossi assegni; tutte le argenterie di piazza Meli come: (De Carli Luigi, Salvatore Siddiolo, Antonio Amato, Nicola Bacile cognato di Nicola Meli) pagano tutti; negozio di ferramenta e colori di Sarpa Maurizio paga; due autoricambi Fratelli Simoncini pagano; rottamazione auto Buccheri non paga perché ha due generi, uno maresciallo dei carabinieri e uno poliziotto; tabaccheria piazza Cala paga; bar Lucà piazza Marina paga; ristorante Roberto piazza Marina non paga; tabaccheria vicino pane con milza paga; l' unica salumeria in corso Vittorio Emanuele paga; negozio strumenti musicali paga; ferramenta e colori, negozio chiavi, lavanderia, le poche oreficerie e negozi di abbigliamento di corso Vittorio pagano; negozio di telefonia sito quasi al semaforo tra corso Vittorio e via Roma; salumeria degli extra comunitari di fronte l' entrata della Vucciria sempre da corso Vittorio Emanuele; negozio moto l' unico al corso Vittorio paga; Franco pane con la milza detto U Vastiddaru paga; il bar dei fratelli V. non paga perché hanno da fare con la droga internazionale specialmente hanno agganci con l' Olanda. VIA BANDIERA - Pagano tutti i negozi di abbigliamento, di scarpe, baracche, tabacchi e lotto, negozi di abiti da sposa tranne il negozio di Marino cognato di Tommaso Lo Presti; più non pagano Mister Fantasy sempre dei Marino e Prima Visione perché in grandi rapporti di amicizia con Lo Presti. Poi il resto dei Marino inizio via Bandiera come scarpe e baracche, abbigliamenti pagano. VIA SAN BASILIO - Negozio Bastiano Marino cassette e cd ingrosso paga; pub e ristorante dentro il portone via San Basilio paga; Carieri Bottonificio pagano tutti e 2; panineria e pizzeria di proprietà di L.S. non paga perché della loro cosca; panificio Spinnato paga. VIA NAPOLI - Pagano tutti indistintamente senza favoritismi, via Borzì lo stesso e non si possono opporre rifiuti. VIA VENEZIA - Pagano l' edicolante; il barbiere; il ristorante; il panificio; la vendita del pesce congelato; negozio di idraulica; il supermercato accanto al bar Lucchese; il fabbro; il garage; il carnezziere Di Pari accanto al bar; la polleria hosteria Ferro di Cavallo; non paga B. appartenente alla cosca dei Lo Presti e suo riciclatore, avente un ingrosso e dettaglio di alimentari con il figlio L. VIA ROMA - Dalla piazza Stazione ad arrivare al primo semaforo che imbocca Corso Tukory Lo Presti non può varcare quel semaforo perché è zona della famiglia di Ballarò, può toccare dei negozi Raccardi telefonia ai bar della Stazione, tutte le hostarie di quella zona, alcuni alberghi, le locande, tutti i negozi di abbigliamento, scarpe, articoli da regalo, telefonia grandi e piccoli pagano tutti chi più chi meno, ma pagano. A partire da piazza Stazione a finire al semaforo che incrocia via Roma con via Cavour; dopo quel semaforo inizia la giurisdizione del Borgo Vecchio e a salire da via Cavour verso il Massimo comincia quella di Andronico. Non pagano in via Roma i negozi Savoca, il bar Ciarli considerato il bar della polizia, il bar dentro il teatro Biondo perché considerato persona di lavoro cui non ho avuto mai rapporti d' amicizia. RIONE CAPO - Facente parte al Mandamento Porta Nuova. Pagano panificio Puccio; farmacia Volturno; Ganci sedie; tabacchi Via Volturno. Non paga perché vicino ai carabinieri bar Castiglione; pub e hosterie di via Volturno; Rizzo abbigliamenti, i negozi Dell' Oglio non pagano perché considerati amici dei carabinieri; il grande negozio di corredi che fa angolo tra via Volturno e il Massimo paga, la parruccheria nella traversa di via Volturno pagano; la casa d' appuntamento di una certa Giulia in via Volturno paga. Quelli che non pagano: Gino Battaglia; bar Porta Carini Gregorio Di Giovanni; Di Bella Vincenzo, orefice; negozio moto vicino al bar Di Giovanni; G. A. proprietario bar, grossista di droga padre e figlio). Questa era via Volturno. CAPO - Il Capo comprende da Sant' Agostino, alla Salita della Madonna Mercede, la Piazza San Cosmo e Damiano, la via della Gioia Mia, via Carrettieri e tutto dietro il Tribunale. Si ferma proprio alle spalle del Tribunale e cioè in via Matteo Bonello, la giurisdizione di Lo Presti. Dopo il Tribunale comincia la giurisdizione della famiglia della Noce, oggi capitanata dai vari Salvatore Alfano. Luigi Li Volsi; Antonio Ferrandelli; Geloso bar Domenico Lo Presti zio di Tommaso Ingrassia impiegato al Buccheri La Ferla; La Rocca Francesco fruttivendolo, fratello di Salvatore Balfano; Buscemi salumeria piazza Noce; fratelli Di Maria Ingrosso alimentari, fratello di Vincenzo detto U Capuni; Piscitello padre e figlio, ex proprietario di Elettrodomestici Orlando e Piscitello oggi avente un ufficio edile ed un' impresa di pulizie alla Noce; Tramuto Auto ricambi; Piero Lo Presti zio di Tommaso; Paolo Levantino cognato del carnezziere Spina Via Lancia di Brolo. Le zone facenti parte al mandamento del Capo già sottoscritta pagano tutte; non c' è negozio che non paghi, tranne il negozio di lampadari di Maurizio De Santis sito a Sant' Agostino. De Santis è genero di Luigi Salerno la salumeria Salerno dentro il capo e la Carnezzeria di De Rosalia Salita della Mercede considerati vicini alla famiglia del Capo. Da premettere che la cosca del Capo con quella della Noce e Vucciria hanno dei forti legami.”


Grande fu la mia gioia quando, anni dopo, appresi che l’assassino di Don Vincenzo era in galera. Stiracchiai le gambe sulla scrivania, ed accesi l’ultima sigaretta del pacchetto. L’ultima. Era in corso lo sciopero dei Monopòli, e solo alla Vucciria avrei potuto trovarne, di contrabbando.
         
La perizia dei mercanti di Palermo è arte. Ogni metodo è buono per fermare i passanti, invogliandoli a comprare, e lo stesso vale per le auto, occorre rallentarle nell’imbuto tra i banconi colmi di merce. Così non fu per il feretro comunale che venne a prendere i miei resti sul marciapiede della piazza. Le bancarelle s’aprivano come le bibliche acque del Mar Rosso, agevolando il passaggio del corteo, dopo il necessario riconoscimento di quel volto coperto da un lenzuolo bianco, chiazzato di sangue, come un grembiule di carnezziere. Avevo davvero smesso di fumare, stavolta.
Torna in alto Andare in basso
Daniela Micheli
Admin
Admin
Daniela Micheli

Numero di messaggi : 14693
Data d'iscrizione : 04.01.08

FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO   FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Icon_minitime20/10/2009, 00:09

Sei in onda, PDG.
Vado a finire il lavoro e ripasso per un saluto in nocturna...

_________________
Il più grande condottiero è colui che vince senza combattere.[Sūnzǐ Bīngfǎ, 孫子兵法]
Torna in alto Andare in basso
PDG Lunedì
Star
Star
PDG Lunedì

Numero di messaggi : 8728
Data d'iscrizione : 09.01.08

FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO   FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Icon_minitime20/10/2009, 00:26

Grazie Daniela. Sto guardando in TV "La storia siamo noi" su Borsellino.
Anche lui era un gran fumatore.
Buonanotte e buongiorno, a te ed a tutte le penne che vorranno leggere il mio schizzo d'inchiostro.
FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO 84688
Torna in alto Andare in basso
Daniela Micheli
Admin
Admin
Daniela Micheli

Numero di messaggi : 14693
Data d'iscrizione : 04.01.08

FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO   FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Icon_minitime20/10/2009, 00:28

Mi faccio l'ultima paglia, leggendoti.
Non sarei andata senza la prova password

_________________
Il più grande condottiero è colui che vince senza combattere.[Sūnzǐ Bīngfǎ, 孫子兵法]
Torna in alto Andare in basso
Daniela Micheli
Admin
Admin
Daniela Micheli

Numero di messaggi : 14693
Data d'iscrizione : 04.01.08

FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO   FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Icon_minitime20/10/2009, 00:47

Avrò visto mia madre ripetere gli stessi gesti di Don Vincenzo ma leggerli qui, ora, pur reduce da un fantastico film di un Tarantino che più pulp non si può, confesso che mi ha fatto tifare spassionatamente per Donna Assunta. Oddio, già lessi quindi che entrino più o meno morte con il collo già tirato le galline e già scuoiati di tutto punto i conigli, non è che cambi la "visività" di quanto ho letto. D'altronde, vuoi che Don Totuccio non ascolti la sua signora nelle sue esternazioni?
Ecco da un pretesto letterario a tema imposto, che leggo ciò che ancora non avevo letto e cioè di quella Vucciria che sappiamo esiste ma di cui non si parla. Liste che il nostro giornalista usa per fare uno spaccato della Palermo che oltre i suoi confini è la più conosciuta. E qui il pretesto letterario diventa occasione di denunciare uno stato di fatto, una lunga fila di motivazioni, di proprietari vari, che sono lì perchè il pizzo, a Don Totuccio, lo hanno pagato per molto tempo. Don Vincenzo ha smesso di pagare, Don Vincenzo è concime per la terra.
E pur se il gesto coraggioso ha portato un risultato, ecco che diviene anche concime per la terra la voce che non c'è stata, che si è alzata sopra le altre, a sfidare un sistema ormai accettato in quanto consolidato nel tempo, nella cultura.
Quella mafiosa, alla quale, alla fine, non si sfugge.
Perchè a loro nulla sfugge.
Soprattutto un accanito fumatore.
Loro sanno dove si rivolgerà per trovare il suo vizio.
E' una pagina coraggiosa, PDG.
Una pagina che io, dal nord, sento a pelle.
Cresciuta a pane e Padrino, ai libri di Sciascia, alle storie dei Malavoglia.
Sfiorata da vicende recenti che ci hanno tutti marchiati, dal nord al sud. Per la barbarie contro il coraggio di chi ha avuto solo la presunzione di capire e di punire per ripulire quelle strade che, troppo spesso, s'aprivano come le bibliche acque del Mar Rosso con la differenza che non era solamente un passaggio in una prova di scrittura a tema, era il rosso che usciva dalle ferite inferte da mano allora ignota e che ha lordato le vie di una città che ha altre bellezze e non solamente quello che ci hanno raccontato le storie di Salvatore Giuliano, Don Vito Corleone e il tuo Don Totuccio.
Credo sia inutile dirti quanto ho apprezzato questa pagina.
Nella quale è la sostanza più che la forma che mi arriva.
Poi, visto che è anche la forma che dobbiamo tener presente in un forum di scrittura, pur riconoscendone l'indispensabilità nel contesto del tutto, l'elenco, il pizzino che diventa pizzone lo avrei forse sfoltito ma io non ho mai visto la Vucciria e occorre non fare torto a nessuno.
Grazie, PDG.
A domani
D.

_________________
Il più grande condottiero è colui che vince senza combattere.[Sūnzǐ Bīngfǎ, 孫子兵法]
Torna in alto Andare in basso
Mario Malgieri
Star
Star
Mario Malgieri

Numero di messaggi : 1878
Data d'iscrizione : 12.05.08

FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO   FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Icon_minitime20/10/2009, 07:50

Buongiorno a tutti.
Nel racconto di ieri si parlava di padrini, don, mafia. Ma alla fine si capiva che era tutto uno scherzo: diamine, ma che creduloni a dar retta a certe storie!
Oggi si parla delle stesse cose, ma alla fine si capisce che non c'è proprio nulla da scherzare, se già non lo si fosse capito dai fatti più o meno eclatanti che hanno riempito le pagine cartacee e gli schermi televisivi.
Un racconto che è una pagina di giornale, appunto, una di quelle coraggiose che si scrivono senza riguardo per nessuno, nemmeno per se stessi.
In effetti l'elenco centrale sarebbe da sfoltire, ma così com'è rende ancora più drammatica la realtà (quanta ce ne sia in questo racconto non è dato di sapere, ma il tono è quello della verità).
Molto, molto, ma molto davvero, piaciuto.
Torna in alto Andare in basso
Emma Bricola
Star
Star
Emma Bricola

Numero di messaggi : 1351
Data d'iscrizione : 27.01.09

FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO   FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Icon_minitime20/10/2009, 08:17

minchia, una bellissima pagina , senza speranza...ma la realtà è questa Sad
Torna in alto Andare in basso
Alessandra Grandi
Top
Top
Alessandra Grandi

Numero di messaggi : 743
Data d'iscrizione : 13.03.09

FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO   FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Icon_minitime20/10/2009, 08:40

Buongiorno PdG!

Non me ne volere, ho letto solo l'inizio e la fine.
Torno perchè è importante.

A dopo.
Torna in alto Andare in basso
http://ale11gra.spaces.live.com/
Nuccio Pepe
Top
Top
Nuccio Pepe

Numero di messaggi : 1010
Data d'iscrizione : 13.12.08

FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO   FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Icon_minitime20/10/2009, 09:12

Ciao PdG palermitana !
Almeno alcuni indizi mi portano a pensare che tu possa esserlo: "la temperatura dell’olio si misura con lo sputo, ... i cazzilli e le panelle., lapa ...".
Un resoconto giornalistico con un elenco simile a quelli che spesso si trovano sul Giornale di Sicilia, questo paga , questo pure e così via.
La sostanza c'è ma il tutto mi lascia un pò sospeso, non riesco a formulare un commento più completo.
Notavo una coincidenza curiosa, in diversi brani c'è un ritorno, si legge una voglia di radici , di come eravamo, di chi e cosa siamo stati... materia per Turi ( quando si risveglia !)
Più tardi provo a ri-leggere.

FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO 899765
Torna in alto Andare in basso
http://www.nucciopepe.wordpress.com
PDG Lunedì
Star
Star
PDG Lunedì

Numero di messaggi : 8728
Data d'iscrizione : 09.01.08

FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO   FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Icon_minitime20/10/2009, 09:23

Eccomi in linea. Buongiorno a tutti mattinieri.
Mi prendo il tempo per il secondo caffè e torno a disposizione.
(dopo il caffè c'è l'immancabile sigaretta)
Torna in alto Andare in basso
Daniela Micheli
Admin
Admin
Daniela Micheli

Numero di messaggi : 14693
Data d'iscrizione : 04.01.08

FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO   FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Icon_minitime20/10/2009, 09:26

Buongiorno, oggi non ho il mio angelo custode e riuscirò a piratare internet un poco di più (sante chiavette...) anche perchè credo che l'argomento trattato potrebbe diventare oggetto di un dibattito interessante, anche alla luce di quanto successo recentemente, volto a far luce sugli omicidi che hanno davvero segnato la nostra storia con la morte di Falcone e Borsellino.
PDG, un caffè anche per me che poi ci dò di nicotina...

_________________
Il più grande condottiero è colui che vince senza combattere.[Sūnzǐ Bīngfǎ, 孫子兵法]
Torna in alto Andare in basso
Daniela Micheli
Admin
Admin
Daniela Micheli

Numero di messaggi : 14693
Data d'iscrizione : 04.01.08

FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO   FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Icon_minitime20/10/2009, 09:27

Mentre cogitate, pensate anche a suggerirmi qualche cosa per digitare sul prossimo round, visto che questo si conclude domani...

_________________
Il più grande condottiero è colui che vince senza combattere.[Sūnzǐ Bīngfǎ, 孫子兵法]
Torna in alto Andare in basso
Mario Malgieri
Star
Star
Mario Malgieri

Numero di messaggi : 1878
Data d'iscrizione : 12.05.08

FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO   FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Icon_minitime20/10/2009, 09:30

Daniela Micheli ha scritto:

PDG, un caffè anche per me che poi ci dò di nicotina...

Fumare nuoce gravemente alla salute...
Torna in alto Andare in basso
Mario Malgieri
Star
Star
Mario Malgieri

Numero di messaggi : 1878
Data d'iscrizione : 12.05.08

FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO   FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Icon_minitime20/10/2009, 09:32

Daniela Micheli ha scritto:
Mentre cogitate, pensate anche a suggerirmi qualche cosa per digitare sul prossimo round, visto che questo si conclude domani...


Ma non avevi detto che avevi un'idea che ci avrebbe condannato all'anonimato perpetuo?
Torna in alto Andare in basso
Daniela Micheli
Admin
Admin
Daniela Micheli

Numero di messaggi : 14693
Data d'iscrizione : 04.01.08

FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO   FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Icon_minitime20/10/2009, 09:34

Sì, ma posso forse proporvi una cosa del tipo
"la lettera che ho solo pensato ma che non ho mai osato spedire"?
Pensa se a qualcuno viene in mente di scriverla a qualcuno del forum, che sia d'amore (uhhh) o di sfogo, come poterne rivelare poi gli autori?
Io, naturalmente, ne scriverei una d'amore....

_________________
Il più grande condottiero è colui che vince senza combattere.[Sūnzǐ Bīngfǎ, 孫子兵法]
Torna in alto Andare in basso
PDG Lunedì
Star
Star
PDG Lunedì

Numero di messaggi : 8728
Data d'iscrizione : 09.01.08

FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO   FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Icon_minitime20/10/2009, 09:51

Grazie per gli apprezzamenti. E' un brano inusuale, lo riconosco, ma cercavo un modo per portarvi in passeggiata attraverso i vicoli della Vucciria.
Preciso subito a tutti che il virgolettato è proprio il copia incolla del libro mastro di Davide De Marchi, luogotenente di Totuccio Lo Presti, comprese le sgrammaticature. Forse l'avrete già visto sui giornali del 2005, e probabilmente l'avrete saltato a piè pari perchè lungo e noiosissimo. Vero. Ma qui vi invito a leggerlo con attenzione.
Io lo trovo drammatico e sconvolgente.
Ci sono le insegne, i nomi, le merci, le comunanze, le parentele, i corrotti, i privilegiati, i traffici loschi di un intero mandamento, quale specchio di una città in ginocchio.
"Un intero popolo che paga il pizzo è un popolo senza dignità". Con questo slogan è nata l'associazione Addiopizzo che tutti ormai conoscono.
Prima di rispondere citando, un'ultima considerazione. Ho sempre ammirato la fantasia di molti di Voi nell'inventare i nomi di persone e luoghi. Quelli da da citati sono veri. Cosa c'è di più realistico del vero? Invece sembra tutto falso, irreale. Cioè vorremmo non crederci.
Vorremmo che Palermo fosse quella di Guttuso, di Camilleri, o forse di Coppola o Raul Bova.
Torna in alto Andare in basso
Daniela Micheli
Admin
Admin
Daniela Micheli

Numero di messaggi : 14693
Data d'iscrizione : 04.01.08

FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO   FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Icon_minitime20/10/2009, 09:55

E' vero ma questa Palermo di cui tu parli è anche quella che, agli occhi del mondo, ha creato tanti pregiudizi, PDG. Quella che è passata, per cui è stata bollata e schivata e schifata per tanto tempo.
A parte la cinematografia, mi piacerebbe, un giorno, sapere da cosa, da dove, da chi è nato tutto questo.

_________________
Il più grande condottiero è colui che vince senza combattere.[Sūnzǐ Bīngfǎ, 孫子兵法]
Torna in alto Andare in basso
PDG Lunedì
Star
Star
PDG Lunedì

Numero di messaggi : 8728
Data d'iscrizione : 09.01.08

FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO   FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Icon_minitime20/10/2009, 10:11

Daniela Micheli ha scritto:
Credo sia inutile dirti quanto ho apprezzato questa pagina.
Nella quale è la sostanza più che la forma che mi arriva.
Poi, visto che è anche la forma che dobbiamo tener presente in un forum di scrittura, pur riconoscendone l'indispensabilità nel contesto del tutto, l'elenco, il pizzino che diventa pizzone lo avrei forse sfoltito ma io non ho mai visto la Vucciria e occorre non fare torto a nessuno.

E' vero, non sono riuscito a curare la forma, perchè il racconto era solo un pretesto per la pubblicazione dell'articolo, e la penna tremava. Nemmeno potevo sfoltirlo, accorciarlo, sarebbe stato un falso mettere mano all'originale dell'esattore. Tante volte sono passato davanti a questi commercianti, compreso quello della puttana Giulia, che esercitava proprio vicino al mio ufficio. Dico "esercitava" perchè fuori dal portone c'era sempre un esercito di militari della vicina caserma...
Torna in alto Andare in basso
Daniela Micheli
Admin
Admin
Daniela Micheli

Numero di messaggi : 14693
Data d'iscrizione : 04.01.08

FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO   FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Icon_minitime20/10/2009, 10:16

Veramente non ho detto che la forma non mi piace e ho riconosciuto l'indispensabilità della lista che, come dice qualcuno qui sopra, ne accentua la drammaticità nel contesto di veridicità.
La prima parte, PDG, è cruda, sanguigna, carnale come meglio non poteva essere descritta.
Forse dovrei evitare di articolare un commento alle ore tarde Smile

_________________
Il più grande condottiero è colui che vince senza combattere.[Sūnzǐ Bīngfǎ, 孫子兵法]
Torna in alto Andare in basso
PDG Lunedì
Star
Star
PDG Lunedì

Numero di messaggi : 8728
Data d'iscrizione : 09.01.08

FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO   FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Icon_minitime20/10/2009, 10:29

Nuccio ha scritto:
Notavo una coincidenza curiosa, in diversi brani c'è un ritorno, si legge una voglia di radici , di come eravamo, di chi e cosa siamo stati... materia per Turi ( quando si risveglia !):

Emma e Mariovaldo hanno colto appieno la mia disillusione e lo sconforto.
Nuccio, da buon palermitano, condivide invece la mia voglia di ritorno....
Si, è vero. Vorrei poter tornare a vedere Palermo con gli stessi occhi con cui la guardavo da bambino.
Sono sicuro che anche tu, Nuccio, hai comprato i tuoi primi jeans ai "lattarini" con tuo padre, mentre tua madre comprava gli scampoli di stoffa per le tende a Sant'Agostino. Forse era solo innocenza, e non riuscivamo a capire. O forse era davvero un mondo diverso.
Aspetto Turi per la psicanalisi...
Torna in alto Andare in basso
Daniela Micheli
Admin
Admin
Daniela Micheli

Numero di messaggi : 14693
Data d'iscrizione : 04.01.08

FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO   FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Icon_minitime20/10/2009, 10:32

Forse parlare delle nostre radici, a noi che siamo in una età di mezzo, è la cosa che viene più facile. Se ci pensate, in nessuno dei round proposti non c'è stato un brano che ci ha riportato indietro, con la stessa identica maliconia...
Stiamo invecchiando?
Sì, io decisamente.

_________________
Il più grande condottiero è colui che vince senza combattere.[Sūnzǐ Bīngfǎ, 孫子兵法]
Torna in alto Andare in basso
PDG Lunedì
Star
Star
PDG Lunedì

Numero di messaggi : 8728
Data d'iscrizione : 09.01.08

FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO   FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Icon_minitime20/10/2009, 10:55

Mi assento un paio d'ore, e torno dopo pranzo.
Grazie. A più tardi.


Ultima modifica di La penna del giorno il 20/10/2009, 11:06, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
Daniela Micheli
Admin
Admin
Daniela Micheli

Numero di messaggi : 14693
Data d'iscrizione : 04.01.08

FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO   FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Icon_minitime20/10/2009, 10:57

Ma non mi devi fare outing Sad

_________________
Il più grande condottiero è colui che vince senza combattere.[Sūnzǐ Bīngfǎ, 孫子兵法]
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO   FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Icon_minitime20/10/2009, 12:56

buongiorno pdg
sei ironica sino alla fine
il tema della memoria
in fondo del perdono
legame indissolubile,in forme varie di complessità comportamentale, che vede coagularsi intorno alla dialettica onore-vendetta un tipo di valore rispettato da diversi gruppi sociali
clima omertoso che avvolge la pratica del pizzo, ma pure attrazione esercitata in certi contesti proprio da quei comportamenti improntati al ricorso e all’uso, detestabile, della violenza, della forza impiegata al fine di ottenere o conservare il rispetto
modulazione delle ritorsione messa in atto a seconda della gravità dell’offesa
fascinosa l'elencazione e densa di particolari identificativi
piaciuto
l.
Torna in alto Andare in basso
Rosalba Signorello
Top
Top
Rosalba Signorello

Numero di messaggi : 656
Data d'iscrizione : 17.03.09

FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO   FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Icon_minitime20/10/2009, 13:12

Il racconto è ben scritto, anche se lo stile un po' troppo pianamente descrittivo chiede a gran voce un guizzo che lo risollevi: e l'idea finale lo risolleva senz'altro. Bello dunque, come costruzione finalizzata alla conclusione.
Ora due parole sul dibattito sollevato, permettetemi di dirle. La mafia siciliana è nata per la totale assenza dello stato che, dopo l'unità d'Italia ha sempre considerato l'ex regno dei Borboni (che, a dispetto dei travisamenti storici, avviarono numerose e meritorie opere pubbliche per il territorio da essi governato) come un granaio da utilizzare, data la conformazione sociale di tipo fortemente latifondista, e in ciò diversa dalla conformazione di tipo aggregativo del centro-nord. La mafia si faceva carico laddove lo stato era assente come "padre" perché lo stato, come "estorsore" c'è sempre stato. Tuttora, io pago le tasse ma non ho i servizi che godevo quando abitavo a Milano: e allora? Allora ci pensava il "padrino" che, ovviamente, pretendeva anche lui le "sue" tasse, o il pizzo, di modo che tutto filava. A fronte di un'economia mai promossa nell'unico modo possibile perché fiorisca, e cioè la libera imprenditoria (individuale o cooperativistica non è importante), mai promossa dicevo per una diseducazione al senso della collettività legale e del bene sociale, cosa aspettarsi? E ora che lo stato fa sentire la sua mano, basta questo per liquidare secoli di familismo amorale e assenza di lavoro?
Al Nord c'era Craxi e Berlusconi, Sindona e Gelli, il Vaticano e Calvi; al Sud c'era Riina e Badalamenti, Santapaola e Provenzano. Un paio di settimane fa è stata tolta la protezione alla cugina, anch'essa testimone protetta, della testimone suicidatasi dopo l'omicidio Borsellino e nessuno ne ha parlato o quasi; intanto si fa un gran parlare di Saviano: che farsa!
Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Empty
MessaggioTitolo: Re: FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO   FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO Icon_minitime

Torna in alto Andare in basso
 
FUMARE NUOCE ALLA SALUTE - GIORGIOGABER MAX SCORDATO
Torna in alto 
Pagina 1 di 3Vai alla pagina : 1, 2, 3  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: Le proposte di scrittura a tema :: Anno Domini 2009-
Vai verso: