RegistratiIndiceCercaAccedi

Condividi
 

 Le vele, e la direzione.

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Gaetano Benedetto
Star
Star
Gaetano Benedetto

Numero di messaggi : 1571
Data d'iscrizione : 01.03.08

Le vele, e la direzione. Empty
MessaggioTitolo: Le vele, e la direzione.   Le vele, e la direzione. Icon_minitime10/12/2009, 15:20

Inutile negare l’infelicità.

Si nasconde tra i barattoli di marmellata e le lamette da barba che uso poco.

La incontri di mattina al supermercato, prestando attenzione.

Nelle ombre riflesse sui carrelli pieni di caramelle e carta che avvolge il pane.

Attendo il mio turno con pazienza. Evito d’ascoltare le storie del mio quartiere: sempre le solite, scontate, ripetitive. Noiose.

Ecco il mio turno. Pago.

Ma all’uscita, dietro la mia vista, c’è un alone, un presagio che non riesco ad allontanare, che pian piano diventa disagio, e prende la forma di un volto.

Come posso cancellare quel viso di donna, quel suo movimento stanco, limitato e, prevedibile.

Quegl’ occhi ridotti a una discarica di sogni.

Ma quando una donna smette d’essere felice? Me lo chiedo.

E ora quel ricordo; infame, l’immagine di lei e dei suoi capelli spenti, pettinati male; quell’aria riflessa di un’ipocrisia tutta al maschile. Ora quel ricordo, torna, come un rigurgito acido e spento.

E non posso che pensare, chiedere …chiedermi il perché di privilegi prolungati oltre la scadenza massima e, mai mantenuti.

Dell’impegno con l’Amore mai preso.

Delle facce assenti, del silenzio dentro i cortili.

E non penso al piacere carnale o solo limitato alla vista. Quanto all’olfatto, al tatto. A quel sentore che non si vede, ma travolge.

All’uso quotidiano delle parole, che non siano violente o gridate.

Penso a una giusta presa di posizione maschile, alla scelta di privilegiare rapporti, discussioni, e silenzi creativi dove scambiare opinioni.

Di un temporale che desti il sonno, e risvegli le anime.

Del piacere dimenticato della pelle, che poco si usa, e che poi smette di rispendere.

Quando una donna inizia a stare male?

Come può, una partita di calcio, essere più importante di una mano che sposta i capelli, di un sorriso. Di un bacio.

Del profumo delle labbra che s’annusano.

Per poi dare tutto per scontato: la bellezza di un pezzo di Chopin, l’odore del fumo dei camini, e poi quello della pioggia in un pomeriggio d’estate. Il profumo del vinile. Un quadro di Hopper con le sue commoventi solitudini laboriose. La ciclicità del tempo delle attese.

Ma quell’immagine mi uccide, piano, mi graffia le arterie. Mi spinge a trovare una ragione.

I giorni passano, e la sensibilità si piega verso un declino di terra arsa al sole.

Ché i tramonti si ripetono e poi finiscono.

E la calamita dal frigo casca. Si rompe, e poi frantuma.

Inutile negare l’infelicità causata dalle notti in cui si fa finta di dormire. E si dovrebbe accendere una candela, e sorridere. Guardare un viso illuminato per metà dalla luce fioca e ballerina, che permette di vedere veramente.

Al riparo dalle facce assenti.

E così decido di reagire, di sterminare in me questo inutile male.

Di proporre più attenzione ai miei momenti di silenzio.

E non cedere, sperare. Combattere. Imparare.

Godere delle emozioni, e ammetterle.

Restare al buio e, ascoltare.

Cercare di non tradire l’unico patto mai pronunciato, quello con i tuoi occhi, con la tua intelligenza che profuma di caffè al mattino.

Reagire per difendere la dolce brezza di quel che sei, che riempie le mie vele. E mi da la direzione.
Torna in alto Andare in basso
http://paulaner85gaetano.spaces.live.com/
Divagazioni laterali
Star
Star
Divagazioni laterali

Numero di messaggi : 1499
Data d'iscrizione : 21.09.09

Le vele, e la direzione. Empty
MessaggioTitolo: Re: Le vele, e la direzione.   Le vele, e la direzione. Icon_minitime11/12/2009, 21:47

Questa è pura poesia.


Una piccola risposta alla domanda "quando una donna smette di essere felice'"?
Quando non si sente amata, quando l'abitudine cancella i passi, quando non si aspetta nulla.
Torna in alto Andare in basso
La Penna del Giorno
Top
Top
La Penna del Giorno

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 07.06.09

Le vele, e la direzione. Empty
MessaggioTitolo: Re: Le vele, e la direzione.   Le vele, e la direzione. Icon_minitime16/4/2010, 11:29

bhè...me l'ero persa. Sarebbe stato un peccato.

Al riparo dalle facce assenti.

mi hai regalato un brivido strano Gaetano con questa pagina. Essere la penna del giorno serve anche a questo.. Vagare nel sito aspettando i commenti, prendersi un pò di tempo in più e regalarsi queste pagine. Grazie.,
Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




Le vele, e la direzione. Empty
MessaggioTitolo: Re: Le vele, e la direzione.   Le vele, e la direzione. Icon_minitime

Torna in alto Andare in basso
 
Le vele, e la direzione.
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: Prosa e Poesia :: Prosa-
Vai verso: