RegistratiIndiceCercaAccedi

Condividi
 

 Di stella in stella

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Mario Ughi
Top
Top
Mario Ughi

Numero di messaggi : 83
Data d'iscrizione : 11.07.09

Di stella in stella Empty
MessaggioTitolo: Di stella in stella   Di stella in stella Icon_minitime10/3/2010, 13:07

Non è facile stabilire una direzione, non lo è mai.
Mi affido al caso, alla mia buona stella, e da questa saltando spero di atterrare su un’altra stella.
Mi guidano scarsi segnali, sulla pagina illuminata del monitor: titoli che invocano o meno sensazioni profonde, curiosità, suggestioni.
Scelgo un click seguendo la risonanza che avverto in un lampo veloce, ci premo sopra e apro una stella. Stelle piccole o grandi, con pochi o molti pianeti che ruotano intorno; stelle nel centro della galassia, crocevia di molte anime; stelle perdute alla periferia, che quasi invano cercano di brillare nel cielo affollato della notte.
Trovo stelle che lanciano versi nell’infinito, come caldo vento solare a dispiegare le vele di navi fantasma perse alla ricerca dell’isola che forse c’è, e forse non c’è. Sono poesie a volte ingenue, tirate via nella fretta della cena, a volte profonde e consapevoli, nate e sviluppate negli anni della vita.


Un’anima per ogni stella che si accende nel deserto freddo della notte. Stelle che brillano per un certo tempo sui monitor sparsi per un territorio forse vasto o ristretto, per cedere poi lo spazio e la luce ad altre stelle altrettanto fugaci. Stelle in attesa, nel loro stato di luce potenziale, che il click di una mano le incendi.
Sono stelle composte di parole alle quali si tenta di dare un senso, nello scriverle e nel leggerle, stelle che tutte insieme compongono in una mappa le emozioni della nostra anima. Ci si riconosce nella partecipazione di comuni dolori, speranze, gioie e aspirazioni.
Saltando di stella in stella, nella ricerca di un’anima simile alla nostra, che abbia stesse parole e identico sentire, cerchiamo forse una via di fuga alla gabbia del quotidiano, la compensazione e il superamento di quel vuoto che sentiamo dentro. Perché in fondo ci sarà qualcuno, chissà dove, che ha subìto gli stessi graffi nostri, superandoli. Ci sarà chi può guidare, insegnare, chi può rendere sopportabile questa vita di insofferenza, indifferenza.
Spesso è troppo arido, il mondo che ci circonda, abitato da persone che ci hanno ferito senza poi preoccuparsi di trovare il modo di sanare. Altri si sono allontanati, persi per strada, divenendo tanto distanti che oggi è persino difficile ricordarne la figura, le parole, e se siamo stati noi a prendere le distanze, se è stato un sentire reciproco o se invece abbiamo dovuto accettare.
Oggi abbiamo mille, diecimila stelle da visitare; stelle situate nel centro della galassia, crocevia di molte anime; stelle perdute nella periferia, che quasi invano cercano di brillare e di farsi notare nel cielo affollato della notte. E’ difficile raggiungerle tutte, e spesso c’è un senso di rimpianto, nel momento in cui spegni l’universo per andare a dormire. Perché sono stelle con mani che non potrai stringere, occhi nei quali non potrai specchiarti. Stelle sparate a velocità folle nel buio. Lanciano un grido che si perde nel tempo che scorre, un grido che tu non puoi udire, ma soltanto leggere, con la pressione di un click nel punto in cui avverti, forse inconsciamente, una risonanza.
Ed è sempre un addio, senza un incontro.
Torna in alto Andare in basso
http://graffiati.it
Divagazioni laterali
Star
Star
Divagazioni laterali

Numero di messaggi : 1499
Data d'iscrizione : 21.09.09

Di stella in stella Empty
MessaggioTitolo: Re: Di stella in stella   Di stella in stella Icon_minitime11/3/2010, 08:50

Temo che siamo tutti stelle di periferia, tutte ne cerchiamo un'altra per leggere o scrivere una poesia sulla sua luce, ma il tempo fugge, non basta mai . Ci dobbiamo accontentare di sfiorarci.
Torna in alto Andare in basso
 
Di stella in stella
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: Prosa e Poesia :: Prosa-
Vai verso: