RegistratiIndiceCercaAccedi

Condividi
 

 Nato per il sesso, morto per l'amore.

Andare in basso 
AutoreMessaggio
holly prosati
Top
Top
holly prosati

Numero di messaggi : 630
Data d'iscrizione : 15.07.08

Nato per il sesso, morto per l'amore. Empty
MessaggioTitolo: Nato per il sesso, morto per l'amore.   Nato per il sesso, morto per l'amore. Icon_minitime11/7/2010, 17:27

Sono nato per il sesso
ma faccio schifo a recitare il mio copione
e ogni tanto
percorrendo il viale nero e colorato
chiudo gli occhi
e la vita mi offre un colore nuovo
che sa di emozioni sulle labbra
di attese sulla pelle
sa di qualcosa di bello e necessario
e brutto e incontenibile
sa di qualcosa senza gusto
ma che leccandone il bordo
sembra puro sesso;
quando riapri gli occhi
la luce madre d’ogni cromia
fugge verso quella tinta
che sapeva d’amore
e in quel vuoto pensi
che il nero almeno era un colore.
Torna in alto Andare in basso
Luca Curatoli
Star
Star
Luca Curatoli

Numero di messaggi : 2173
Data d'iscrizione : 04.01.08

Nato per il sesso, morto per l'amore. Empty
MessaggioTitolo: Re: Nato per il sesso, morto per l'amore.   Nato per il sesso, morto per l'amore. Icon_minitime13/7/2010, 18:00

sarebbe già fortuna riaprire gli occhi pensando d'amore: è terribile svegliarsi nel buco nero
Torna in alto Andare in basso
Carla Aita
Top
Top
Carla Aita

Numero di messaggi : 874
Data d'iscrizione : 09.04.08

Nato per il sesso, morto per l'amore. Empty
MessaggioTitolo: Re: Nato per il sesso, morto per l'amore.   Nato per il sesso, morto per l'amore. Icon_minitime16/7/2010, 12:24

Eh si, davvero terribile.


Mi piace questo pezzo e come ci hai proposto un tuo stato d'animo, una meditazione, quello che in parte e' la tua vita attuale.

Hola!


flower
Torna in alto Andare in basso
dario guadagnini
Top
Top
dario guadagnini

Numero di messaggi : 96
Data d'iscrizione : 06.05.10

Nato per il sesso, morto per l'amore. Empty
MessaggioTitolo: Re: Nato per il sesso, morto per l'amore.   Nato per il sesso, morto per l'amore. Icon_minitime16/7/2010, 15:42

Uno stato d'animo nel quale si alternano i colori sfocati in dissolvenza nella consapevolezza della nostra vita, il sesso come metafora dell'esistenza terrena, di appartenenza alla terra; l'amore rappresenta la proiezione ideale delle pulsioni che si estendono, talvolta, nel confine del vano. Personalmente aggiungo che il sentimento è qualcosa di astratto ed insondabile, arcigno, duro e resistente ai nostri tentativi di controllo. Ma nel corso del tempo permette il ritorno inquieto, ma necessario, dolce e malinconico, austero e resistente .
Torna in alto Andare in basso
http://papiro-dadino.blogspot.com
Carla Aita
Top
Top
Carla Aita

Numero di messaggi : 874
Data d'iscrizione : 09.04.08

Nato per il sesso, morto per l'amore. Empty
MessaggioTitolo: Re: Nato per il sesso, morto per l'amore.   Nato per il sesso, morto per l'amore. Icon_minitime16/7/2010, 16:29

Personalmente aggiungo che il sentimento è qualcosa di astratto ed insondabile, arcigno, duro e resistente ai nostri tentativi di controllo. Ma nel corso del tempo permette il ritorno inquieto, ma necessario, dolce e malinconico, austero e resistente .


Mi allego a questo pensiero come si fa con i files Laughing

Verisssssssssssimo, Guido

flower
Torna in alto Andare in basso
Lara Kelly
Top
Top
Lara Kelly

Numero di messaggi : 751
Data d'iscrizione : 28.05.10

Nato per il sesso, morto per l'amore. Empty
MessaggioTitolo: Re: Nato per il sesso, morto per l'amore.   Nato per il sesso, morto per l'amore. Icon_minitime16/7/2010, 18:06

chi è nato per il sesso
farà soffrire sempre chi lo ama
(chi lo ama con sentimento amoroso intendo)

Torna in alto Andare in basso
holly prosati
Top
Top
holly prosati

Numero di messaggi : 630
Data d'iscrizione : 15.07.08

Nato per il sesso, morto per l'amore. Empty
MessaggioTitolo: Re: Nato per il sesso, morto per l'amore.   Nato per il sesso, morto per l'amore. Icon_minitime16/7/2010, 19:36

Per come la penso,
credo sia molto più fortunato chi ama e soffre
di chi vive raggiungendo unicamente i suoi mediocri obiettivi.
Dopotutto posso dire che è bello oggi,
proprio perché non è bello tutti i giorni.
La sofferenza poi è la parte più poetica dell'amore
senza questa credo che l'amore stesso perdere significato,
che sia piccola, che sia stupida, ogni sofferenza è preziosa
è il nostro dono più sincero verso qualcosa
che è, che è stato e che forse non sarà più.
Senza questa difficilmente potrei definire gli uomini, persone.
Torna in alto Andare in basso
Lara Kelly
Top
Top
Lara Kelly

Numero di messaggi : 751
Data d'iscrizione : 28.05.10

Nato per il sesso, morto per l'amore. Empty
MessaggioTitolo: Re: Nato per il sesso, morto per l'amore.   Nato per il sesso, morto per l'amore. Icon_minitime16/7/2010, 20:09

holly prosati ha scritto:
Per come la penso,
credo sia molto più fortunato chi ama e soffre
di chi vive raggiungendo unicamente i suoi mediocri obiettivi.
Dopotutto posso dire che è bello oggi,
proprio perché non è bello tutti i giorni.
La sofferenza poi è la parte più poetica dell'amore
senza questa credo che l'amore stesso perdere significato,
che sia piccola, che sia stupida, ogni sofferenza è preziosa
è il nostro dono più sincero verso qualcosa
che è, che è stato e che forse non sarà più.
Senza questa difficilmente potrei definire gli uomini, persone.

Devi essere molto giovane ma anche molto denso per la tua età.
Io condivido tutto di ciò che hai detto, perchè è davvero l'Amore e il Dolore
che rendono gli uomini, Persone.

Però non si può attribuire una verità negativa ai mediocri obiettivi.
In che senso mediocri ? come l'intendi questa mediocrità ?
la libertà individuale, se sfocia nei propri obiettivi non è mai mediocre.

é un tema interessante questo di amore e sesso e mediocrità.

Torna in alto Andare in basso
holly prosati
Top
Top
holly prosati

Numero di messaggi : 630
Data d'iscrizione : 15.07.08

Nato per il sesso, morto per l'amore. Empty
MessaggioTitolo: Re: Nato per il sesso, morto per l'amore.   Nato per il sesso, morto per l'amore. Icon_minitime17/7/2010, 00:29

Chi per raggiungere un obiettivo concreto
si priva di tutte le meraviglie dell'inaspettato
del possibile dello spontaneo e naturale
è un uomo, che non vive felicità che superi
la soddisfazione
e la felicità di un uomo nasce
dalla propria capacità di meravigliarsi;
vedo molto negativa la persona che si privi
della capacità di meravigliarsi.
Il mondo reale
è sicuramente un mondo infelice
ma non per la sofferenza
bensì perché, per raggiungere i propri obiettivi,
le persone disimparano a sognare.

I sogni non sono necessari, come non è necessario essere felici,
la triste verità è che è necessario unicamente sopravvivere.
Fortunatamente la poesia si nutre anche di tristi verità.
Torna in alto Andare in basso
Lara Kelly
Top
Top
Lara Kelly

Numero di messaggi : 751
Data d'iscrizione : 28.05.10

Nato per il sesso, morto per l'amore. Empty
MessaggioTitolo: Re: Nato per il sesso, morto per l'amore.   Nato per il sesso, morto per l'amore. Icon_minitime17/7/2010, 01:04

la felicità di un uomo nasce dalla propria capacità di meravigliarsi.
sì proprio unicamente questo
che molti perdono
ma nel sopravvivere (necessario) molti altri riescono ancora a mantenere
intrecciate queste capacità del sogno e della meraviglia
insieme alla contingenza del reale quotidiano.
colorano la loro vita e quella altrui con queste sensazioni
a volte il sogno non è possibile anche se è spontaneo e naturale e forse più forte
di ogni ragione,
e no non è necessario essere felici, è necessario "sentire" quando significa anche soffrire.






Torna in alto Andare in basso
holly prosati
Top
Top
holly prosati

Numero di messaggi : 630
Data d'iscrizione : 15.07.08

Nato per il sesso, morto per l'amore. Empty
MessaggioTitolo: Re: Nato per il sesso, morto per l'amore.   Nato per il sesso, morto per l'amore. Icon_minitime17/7/2010, 06:38

Questa persona di cui parli
“colora di sensazioni”
così descritta è un azione volontaria
una specie di artificio atto allo scopo di superare l'infelicità del quotidiano
ma per quanto piacevole possa essere, proprio perché intenzionale
secondo me ovviamente
perde la caratteristica principale
la sorpresa: senza la quale non può esserci meraviglia.
Magari benessere, magari svago
ma è proprio quando la vita ci sorprende
che proviamo la felicità vera.
Come ormai abbiamo chiarito non si può vivere di felicità
non ti sfama, non ti disseta
ma una vita ricca di sensazioni
per quanto completa
penso non potrà mai paragonarsi a una vita ricca di felicità e dolori,
per questo la mia affermazione iniziale: credo sia molto più fortunato chi ama e soffre
di chi vive raggiungendo unicamente i suoi mediocri obiettivi.
Perché mediocri? Perché alle volte ci illudono che raggiungendoli potremo essere felici.
Ecco il valore dell’amore; quando improvvisamente ci accorgiamo di avere tutto,
senza necessitare di quelle cose che prima ci sembravano vitali.
E che, come tutto da, tutto toglie con il suo addio.
Una delle felicità più elevate
nata da una quasi perenne sofferenza, perenne necessità
e dove non c’è sofferenza non c’è amore
perché questo si manifesta soprattutto
nell’assenza nell’altro
in sua presenza la sensazione è di felicità.
E vedo in queste sensazioni, questi sentimenti
qualcosa di più elevato e nobile
di qualsiasi artificioso obiettivo che l’uomo si può prefiggere
e dove esiste la purezza e l’elevatezza
la mediocrità s’accosta.
L'amore è una cosa di pochi fortunati
ingrati al proprio dolore.
Torna in alto Andare in basso
Lara Kelly
Top
Top
Lara Kelly

Numero di messaggi : 751
Data d'iscrizione : 28.05.10

Nato per il sesso, morto per l'amore. Empty
MessaggioTitolo: Re: Nato per il sesso, morto per l'amore.   Nato per il sesso, morto per l'amore. Icon_minitime17/7/2010, 10:04

holly prosati ha scritto:
Questa persona di cui parli
“colora di sensazioni”
così descritta è un azione volontaria
una specie di artificio atto allo scopo di superare l'infelicità del quotidiano
ma per quanto piacevole possa essere, proprio perché intenzionale
secondo me ovviamente
perde la caratteristica principale
la sorpresa: senza la quale non può esserci meraviglia.
Magari benessere, magari svago
ma è proprio quando la vita ci sorprende
che proviamo la felicità vera.
Come ormai abbiamo chiarito non si può vivere di felicità
non ti sfama, non ti disseta
ma una vita ricca di sensazioni
per quanto completa
penso non potrà mai paragonarsi a una vita ricca di felicità e dolori,
per questo la mia affermazione iniziale: credo sia molto più fortunato chi ama e soffre
di chi vive raggiungendo unicamente i suoi mediocri obiettivi.
Perché mediocri? Perché alle volte ci illudono che raggiungendoli potremo essere felici.
Ecco il valore dell’amore; quando improvvisamente ci accorgiamo di avere tutto,
senza necessitare di quelle cose che prima ci sembravano vitali.
E che, come tutto da, tutto toglie con il suo addio.
Una delle felicità più elevate
nata da una quasi perenne sofferenza, perenne necessità
e dove non c’è sofferenza non c’è amore
perché questo si manifesta soprattutto
nell’assenza nell’altro
in sua presenza la sensazione è di felicità.
E vedo in queste sensazioni, questi sentimenti
qualcosa di più elevato e nobile
di qualsiasi artificioso obiettivo che l’uomo si può prefiggere
e dove esiste la purezza e l’elevatezza
la mediocrità s’accosta.
L'amore è una cosa di pochi fortunati
ingrati al proprio dolore.


no, non è esatta la tua interpretazione.
Il colorare non è un atto volontario o artificioso, meno che mai
nasce dalla meraviglia del vederlo giorno per giorno
nello scoprirlo attraverso le varie forme dell'essere
del proprio io e sulla conoscenza degli altri
una specie di - da cosa nasce cosa - spontanea e sorperendente proprio per questo
sensazioni che si sommano senza andarle a trovare o forzare
e in cui aggomitolarsi per piacere o anche dispiacere
è un viversi -attraverso- cose, persone, sentimenti, sensazioni, emozioni
e soprattutto è un buttarle fuori così come vengono
proprio perchè prive di forzatura
ma certo non tutti possono capire, anzi molti non lo capiscono proprio
è difficile essere compresi a certe dimensione dell'essere
(ormai ci ho fatto il callo o il kelly Very Happy )
dato che la maggior parte della gente ragiona per stereotipi o conndizionamenti
etichettando certi comportamenti.
Per il resto credo alla purezza delle emozioni così come l'hai descritta
e questa si nutre davvero di elevatezza e mediocrità insieme
e che l'amore sia il solo sentimento che fa vivere l'uomo.
E' vero - L'amore è una cosa di pochi fortunati
ingrati al proprio dolore- è proprio vero.



Torna in alto Andare in basso
Luca Curatoli
Star
Star
Luca Curatoli

Numero di messaggi : 2173
Data d'iscrizione : 04.01.08

Nato per il sesso, morto per l'amore. Empty
MessaggioTitolo: Re: Nato per il sesso, morto per l'amore.   Nato per il sesso, morto per l'amore. Icon_minitime30/9/2010, 22:22

ritorno qui perchè si sta bene
Torna in alto Andare in basso
Lara Kelly
Top
Top
Lara Kelly

Numero di messaggi : 751
Data d'iscrizione : 28.05.10

Nato per il sesso, morto per l'amore. Empty
MessaggioTitolo: Re: Nato per il sesso, morto per l'amore.   Nato per il sesso, morto per l'amore. Icon_minitime1/10/2010, 00:03

ciao Luca, posso accomodarmi anch'io ?
Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




Nato per il sesso, morto per l'amore. Empty
MessaggioTitolo: Re: Nato per il sesso, morto per l'amore.   Nato per il sesso, morto per l'amore. Icon_minitime

Torna in alto Andare in basso
 
Nato per il sesso, morto per l'amore.
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: Prosa e Poesia :: Poesia-
Vai verso: