RegistratiIndiceCercaAccedi

 

 Grazie al calcio

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Emma Bricola
Star
Star
Emma Bricola

Numero di messaggi : 1352
Data d'iscrizione : 27.01.09

Grazie al calcio Empty
MessaggioTitolo: Grazie al calcio   Grazie al calcio Icon_minitime29/8/2010, 21:28

Guardo il prepartita e osservo gli spogliatoi del Milan, sembrano gli arredi di un'astronave, sedute ergonomiche, armadietti personali da urlo, divise eccezionali.
Mio figlio ride e mi fa:-Hai visto che spogliatoi?
-Mi vengono il mente le panchette di legno con gli attaccapanni da IKEA sopra!-rispondo
-E magari ve li bisticciavate come facciamo noi!
Mi si scatena una ridda di ricordi di gioventù.
Avevo 19 anni il giorno in cui il presidente dell'A.C.F. Pozzolese mi chiese se volevo far parte della sua squadra.
-Io giocare a calcio? Ma non ne sono capace! Risposi.
Non ti preoccupare, ti proviamo, vediamo cosa sai fare, abbiamo bisogno di qualche giocatrice in più
Io andavo agli allenamenti per vedere le mie amiche Alma e Ivana che giocavano, dopo l'allenamento uscivamo e andavamo in giro a mangiare una pizza oppure al Bar Giardino per stare in compagnia. Io avevo già la macchina, una 500 usata, bianca con la capote nera, apribile.
Ai tempi ero ferma, non praticavo più atletica , e l'idea di fare parte di una squadra di calcio mi attirava parecchio. Mi sembrava un'idea nuova, femminista, un modo per affermare che le donne potevano fare tutto quello che volevano, anche le cose che fino ad allora erano prerogative del maschio.
Io ero magra magra, ma la mia magrezza nascondeva una grande forza e vitalità. Il fisico per lo sport c'era, ed io avevo un amore sviscerato per lo sport. La squadra di pallacanestro si era sciolta, l'allenatore si dedicava ai maschietti. Ci aveva mollato senza problemi ed io avevo necessità di fare qualcosa, di sfogare le mie energie in qualche modo.
Va bè, il provino lo passai solo perché correvo veloce, ero una freccia, il tocco di palla? Lasciamo perdere, nemmeno la vedevo. Colpi di testa? Un disastro. Però in panchina ci potevo stare, forse con l'allenamento potevo imparare qualcosa.
Non compresi poi molto del pallone, a parte le regole del gioco, quelle sì. Però imparai a dimenticare le mie insicurezze e a sentirmi forte. Imparai che cosa vuol dire essere un gruppo, imparai che si deve vincere la paura e tentare, quando si ha voglia di fare qualcosa.
E poi mi sono rimaste delle amiche che ancora oggi vedo con piacere e con le quali riesco ad essere me stessa al cento per cento. Forse dovrei ricominciare, giocare qualche partitella, per rinfrescare il coraggio e l'entusiasmo. Ma oramai non mi vorrebbe più nessuno … forse al geriatrico?
Torna in alto Andare in basso
Mario Malgieri
Star
Star
Mario Malgieri

Numero di messaggi : 1878
Data d'iscrizione : 12.05.08

Grazie al calcio Empty
MessaggioTitolo: Re: Grazie al calcio   Grazie al calcio Icon_minitime30/8/2010, 09:21

al geriatricooooo?Shocked Ma daiiiiii.... diciamo alle Vecchie Glorie! Wink
Scherzi a parte, hai proprio ragione: praticare uno sport di squadra insegna molte cose, almeno sino a quando non entrano in ballo i soldi.
Dopo i funghi, il pallone: cos'altro ci riserverai per questo scorcio d'estate, cara Emma?
Torna in alto Andare in basso
Emma Bricola
Star
Star
Emma Bricola

Numero di messaggi : 1352
Data d'iscrizione : 27.01.09

Grazie al calcio Empty
MessaggioTitolo: Re: Grazie al calcio   Grazie al calcio Icon_minitime30/8/2010, 10:06

Caro Mario, noi di soldi non ne abbiamo mai visto, era soltanto sport. Ho giocato anche nel Genoa femminile sai?Ma non certo a Marassi, facevamo gli allenamenti e le partite al campo di Branega:puro fango e ghiaia.
Cosa vi riservo? Beccati questa dai, te la dedico