RegistratiIndiceCercaAccedi

Condividi
 

 CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI

Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
La Penna del Giorno
Top
Top
La Penna del Giorno

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 07.06.09

CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI   CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Icon_minitime26/10/2010, 23:29

La piccola barca scivolava tranquilla, beccheggiando appena quando un’onda ne accarezzava la prua a sfiorare le cinque lettere nere del nome dipinto in bianco, in bella calligrafia, sul fondo azzurro scuro.
“Minni” si chiamava quel gozzo costruito col fasciame in mogano a vista, lucidato e curato maniacalmente, ravvivato con una nota di colore turchese a formare una fascia sullo scafo, all’altezza dei parabordi. Minni era semplicemente il nomignolo di Erminia, ed Erminia era la moglie di Enrico, l’uomo sulla settantina che reggeva il timone. Alto, ancora robusto, una folta chioma bianca, il mento volitivo, Enrico era un marinaio, ma se non si occupava più di motori e macchinari di bordo, che quello era stato il suo mestiere, il mare restava la passione di tutta la sua vita.
Era seduto a poppa, e teneva il timone con mano ferma, mentre il vecchio diesel, recuperato anni addietro da una barca in demolizione e rimesso in funzione con certosina pazienza, batteva lento, trasmettendo i suoi pacati giri all’elica.
La rotta era Sud-Ovest, verso il mare aperto. La terra era già ad un paio di miglia alle spalle ed iniziava appena ad apparire, sfumata, nella leggera foschia del mattino che rischiarava ad Est. Sulla costa brillavano ancora le luci del lungomare e qualche automobile mandava il fascio dei fari abbaglianti dalle curve della statale dall’altra parte del golfo, mentre il fanale sul capo della diga foranea scandiva il suo avviso ritmato.
Tutto era stato preparato accuratamente da molti giorni, forse da molte settimane, da quando aveva iniziato ad agitargli la mente un vago sentire inconscio, poi divenuto pensiero meditato, prendendo infine forma di un preciso piano, approdo ultimo della sua esistenza.
Tre taniche di carburante occupavano lo stretto spazio tra le due panche della barca.
- Dove vai, Rico, parti per la crociera? - aveva chiesto il Patan, l’uomo del distributore per le barche che affollavano il porticciolo.
- Macché crociera, Patan, faccio un poco di scorta da tenere nella rimessa, non ho voglia di venirti a trovare così spesso, poi la Minni sospetta - aveva scherzato Enrico, apparentemente del solito umore.
L’altra cosa fondamentale era il bollettino meteorologico. Doveva aspettare una giornata col bel tempo il mattino presto, ma con burrasca annunciata più tardi, al largo. Come appunto si aspettava per quel giorno.
La sera prima Enrico era tornato dall’aver posato la rete nel suo posto preferito, un centinaio di metri al largo degli scogli, sopra un basso fondale.
- Minni, domattina presto vado a tirare su la rete, tu dormi pure, torno per le dieci, le undici al massimo - aveva detto quella notte prima di coricarsi a fianco alla moglie.
Ma non aveva dormito, era andato in salotto, si era seduto al tavolino ed aveva scritto una lettera, la più lunga che avesse mai scritto. L’aveva chiusa accuratamente, aveva messo il francobollo sopra l’indirizzo. L’avrebbe imbucata al porto, prima di salpare. Era per sua moglie, sarebbe arrivata un paio di giorni dopo, forse tre considerando lo stato delle poste. Un giorno più un giorno meno non faceva differenza, si disse. Si era fatto la barba, si era vestito come sempre quando andava a ritirare la rete, giaccone e pantaloni impermeabili, stivaloni di gomma, berretto di lana. Poi era tornato in camera cercando di fare il minor rumore possibile nonostante gli stivali lo ostacolassero non poco. Si fermò ai piedi del letto per molto tempo. Guardava sua moglie dormire. Infagottata in un pigiamone di flanella che non nascondeva l’evidente sovrappeso, il respiro pesante che a tratti si spezzava in un sommesso russare. Eppure quel volto solcato da rughe fitte e minute aveva ancora un riflesso della bellezza di tanti anni fa, quei capelli grigi e arruffati in qualche modo arcano riportavano a quella chioma biondo scuro, lunga e liscia che lei, nei momenti di passione si scioglieva e lasciava arrivare a sfiorare il bel seno scultoreo. La passione, pensò Enrico, quanto tempo era che non facevano più l’amore? Non che lui non lo volesse o che lei si negasse, ma semplicemente il suo male per prima cosa gli aveva tolto la capacità di farlo, e quello era stato il campanello d’allarme che, seguito da altri segnali, avevano portato Enrico alla consapevolezza di quello che stava accadendo al suo corpo.
Povera Minni, che ignorava il suo stato ma qualcosa doveva aveva capito, e lo trattava da un po’ di tempo come un bambino fragile, sempre premurosa e protettiva. Era stata una moglie perfetta, anche se non gli aveva dato quel figlio così desiderato; colpa non certo sua ma solo della natura ingenerosa. Un bacio leggero sulla guancia e una carezza ai capelli alterarono per un istante il respiro della donna, che subito dopo riprese il ritmo irregolare e rumoroso di prima. Enrico si voltò prima che la commozione potesse farlo tentennare e uscì con passo deciso. Così non poté vedere le lacrime che bagnavano le gote di Minni, e non poté udire il suo pianto disperato. Non si vive per più di quarant’anni con una persona, amandola e cercando di conoscerla sempre meglio se non si capiscono i suoi stati d’animo. Lei aveva dapprima intuito, poi aveva sospettato, infine si era decisa a fare qualcosa che mai aveva fatto in tutti quegli anni: aveva frugato, aveva cercato sperando di non trovare, ma infine aveva trovato una busta di carta marroncina con l’intestazione dell’ospedale, nascosta ingenuamente, come solo poteva fare una persona che mai nulla aveva nascosto.
In questo modo Minni aveva saputo, ma rispettava troppo il suo Enrico per negargli di uscire dalla sua vita come lui voleva.
Il vento rinfrescava e girava da sudovest, le nuvole oramai ricoprivano tutto il cielo e il sole, alto sull’orizzonte, era un pallido bagliore uniforme appena sufficiente a illuminare le onde sempre più alte. Enrico pensava che oramai Minni doveva aver dato l’allarme, dopo aver atteso una o due ore il suo ritorno. Pensava che lo avesse chiamato sul cellulare, ma quel piccolo oggetto giaceva in fondo al mare, qualche miglia indietro. Certo la guardia costiera e le navi vicine stavano cercando un piccolo uomo su di una piccola barca in mezzo alla tempesta, e lo cercavano verso la costa con nessuna possibilità di trovarlo, almeno nelle prossime ore. Dopo, non importava. La prima tanica di gasolio era già stata versata nel serbatoio, non avrebbe dovuto usare anche la seconda, si disse Enrico. Avrebbe lottato con le onde, sempre più alte, sulla sua barca dove l’acqua stava invadendo il pozzetto del motore. Presto il borbottio avrebbe taciuto e il gozzo non avrebbe più potuto governare. Questa era la sua scelta, non il confino all’ospedale per cure senza speranza, con la sfilata di amici e parenti venuti a visitare la salma ancora in vita, non il sentire le forze che svanivano sopraffatte dal dolore e dalla paura. Lui era un uomo, anzi un marinaio e allora sarebbe morto, certo, ma lottando col mare, sfidandolo e cavalcando la sua furia come un nocchiero di altri tempi, senza speranza ma senza terrore. Perché la morte del marinaio deve essere in mare, la sua bara l’acqua salata, e gli unici visitatori della tomba gli abitatori delle profondità.
Sul molo Minni stava immobile, sferzata dalla pioggia ma granitica nella sua decisione. Aveva lasciato libero Enrico di scegliere la morte, perché un marinaio vuole morire in mare, nel suo elemento, con la dignità intatta di un commiato senza lacrime estranee.
Ma la moglie di un marinaio deve aspettare sempre un ritorno e lei sarebbe rimasta lì, sulla riva, quasi potesse essere al suo capezzale, per tenergli la mano, per accompagnarlo nella sua ultima traversata, la più difficile.



Ultima modifica di La Penna del Giorno il 27/10/2010, 12:39, modificato 3 volte
Torna in alto Andare in basso
Daniela Micheli
Admin
Admin
Daniela Micheli

Numero di messaggi : 14693
Data d'iscrizione : 04.01.08

CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI   CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Icon_minitime26/10/2010, 23:34

PDG sei attiva.
Il presente brano resterà per domani, mercoledì e giovedì.

_________________
Il più grande condottiero è colui che vince senza combattere.[Sūnzǐ Bīngfǎ, 孫子兵法]
Torna in alto Andare in basso
Franca Bagnoli
Star
Star
Franca Bagnoli

Numero di messaggi : 1679
Data d'iscrizione : 02.04.10

CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI   CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Icon_minitime26/10/2010, 23:56

Ora è tardi. Torno domani per un commento articolato. Per ora posso dire che il racconto è ambientato bene e sono ben disegnati i due protagonisti, Minni ed Enrico. Credo tu sia un un uomo e ti dico: Bravo!
Torna in alto Andare in basso
http://www.francamente.ning.com
Annamaria Giannini
Top
Top
Annamaria Giannini

Numero di messaggi : 1185
Data d'iscrizione : 03.11.09

CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI   CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Icon_minitime27/10/2010, 00:09

vado a mettere il racconto di là e torno PDG, mannaggia a te.
Torna in alto Andare in basso
Annamaria Giannini
Top
Top
Annamaria Giannini

Numero di messaggi : 1185
Data d'iscrizione : 03.11.09

CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI   CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Icon_minitime27/10/2010, 00:41

Torno anche io domani per un commento più accurato. Sappi solo che mio padre è un marinaio e che è un anno che mi prega di fargli fare quello che Enrico ha fatto. Sta male e fisicamente da solo non può farlo. Così, ogni tanto, quando è più lucido mi prega e mi chiede di portarlo in mezzo al mare e di lasciarlo là. Io naturalmente non lo faccio...ma a volta..a volte..e ora vado via perchè ho le lacrime agli occhi. Ciao PDG e scusami...
Torna in alto Andare in basso
Franca Bagnoli
Star
Star
Franca Bagnoli

Numero di messaggi : 1679
Data d'iscrizione : 02.04.10

CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI   CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Icon_minitime27/10/2010, 01:00

Ora ti saluto PDG. Domani devo alzarmi presto. Ti lascio un saluto e vado a dormire. CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI 770113
Torna in alto Andare in basso
http://www.francamente.ning.com
Franca Bagnoli
Star
Star
Franca Bagnoli

Numero di messaggi : 1679
Data d'iscrizione : 02.04.10

CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI   CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Icon_minitime27/10/2010, 01:03

Coraggio, Annamaria. La vita è dura ma poi trova sempre il modo per alleviare le nostre sofferenze. Un abbraccio.
Torna in alto Andare in basso
http://www.francamente.ning.com
La Penna del Giorno
Top
Top
La Penna del Giorno

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 07.06.09

CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI   CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Icon_minitime27/10/2010, 06:24

Annamaria Giannini ha scritto:
Torno anche io domani per un commento più accurato. Sappi solo che mio padre è un marinaio e che è un anno che mi prega di fargli fare quello che Enrico ha fatto. Sta male e fisicamente da solo non può farlo. Così, ogni tanto, quando è più lucido mi prega e mi chiede di portarlo in mezzo al mare e di lasciarlo là. Io naturalmente non lo faccio...ma a volta..a volte..e ora vado via perchè ho le lacrime agli occhi. Ciao PDG e scusami...

Sono veramente senza parole, è ovvio che non potevo saperlo ma mi dispiace veramente averti involontariamente causato tutto questo dolore.
Un abbraccio
Torna in alto Andare in basso
La Penna del Giorno
Top
Top
La Penna del Giorno

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 07.06.09

CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI   CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Icon_minitime27/10/2010, 06:28

Franca Bagnoli ha scritto:
Ora è tardi. Torno domani per un commento articolato. Per ora posso dire che il racconto è ambientato bene e sono ben disegnati i due protagonisti, Minni ed Enrico. Credo tu sia un un uomo e ti dico: Bravo!

Grazie Franca, ti aspetto. Scusa ma ho poca voglia di scherzare queta mattina, sono veramente rattristata per quello che ha scritto Anna.
Torna in alto Andare in basso
Paolo Secondini
Top
Top
Paolo Secondini

Numero di messaggi : 324
Data d'iscrizione : 07.06.09

CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI   CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Icon_minitime27/10/2010, 06:54

Racconto lineare, avvincente, intenso nella sua drammaticità.
Per certi aspetti e certe atmosfere mi è tornato alla mente Il vecchio e il mare di Hemingway.
Sempre belli i racconti dove il mare – si può dire – è il vero protagonista, nel bene o nel male.
Complimenti, Penna.
Torna in alto Andare in basso
Mario Malgieri
Star
Star
Mario Malgieri

Numero di messaggi : 1878
Data d'iscrizione : 12.05.08

CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI   CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Icon_minitime27/10/2010, 07:56

Un racconto drammatico, casualmente reso ancor più drammatico dalla sua verosimiglianza, a dimostrazione se ce ne fosse bisogno che la realtà ben raramente viene superata della fantasia.
Letto con piacere e partecipazione, grazie PdG
Torna in alto Andare in basso
Virginia Ferrari
Top
Top
Virginia Ferrari

Numero di messaggi : 79
Data d'iscrizione : 26.10.10

CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI   CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Icon_minitime27/10/2010, 08:02

scusate se mi intrometto, sono nuova e forse non dovrei, non ho partecipato al Round però voglio dire lo stesso che questo racconto è bellissimo, scritto bene e mi ha commossa. Complimenti, penna.
Torna in alto Andare in basso
La Penna del Giorno
Top
Top
La Penna del Giorno

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 07.06.09

CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI   CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Icon_minitime27/10/2010, 08:09

Virginia Ferrari ha scritto:
scusate se mi intrometto, sono nuova e forse non dovrei, non ho partecipato al Round però voglio dire lo stesso che questo racconto è bellissimo, scritto bene e mi ha commossa. Complimenti, penna.

Chiunque sia iscritto, anche se non ha partecipato come autore, può commentare i brani del round, anzi, è molto gradito.
Ti ringrazio per le tue belle parole: suscitare emozioni è uno degli scopi di chi scrive e se ci sono riuscita ne sono molto, molto contenta.
Un saluto.
Torna in alto Andare in basso
Franca Bagnoli
Star
Star
Franca Bagnoli

Numero di messaggi : 1679
Data d'iscrizione : 02.04.10

CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI   CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Icon_minitime27/10/2010, 10:41

Eccomi a te, cara PDG. Ho letto ancora una volta il racconto che mi piace sempre di più. Hai disegnato due figure bellissime. Enrico, intrepido nocchiero che muore con la dignità dell' uomo e del marinaio, lottamdo con le onde sferzate dalla tempesta. Minni , in un atto di amore estremo lo lascia andare, sapendo che, da quel momento tragico, la sua vita sarà una ininterrotta attesa di una persona che non potrà tornare più.
P.S. Ti segnalo un piccolo refuso, più o meno al trentesimo rigo: molti tempo
Torna in alto Andare in basso
http://www.francamente.ning.com
Annamaria Giannini
Top
Top
Annamaria Giannini

Numero di messaggi : 1185
Data d'iscrizione : 03.11.09

CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI   CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Icon_minitime27/10/2010, 11:26

La Penna del Giorno ha scritto:
Annamaria Giannini ha scritto:
Torno anche io domani per un commento più accurato. Sappi solo che mio padre è un marinaio e che è un anno che mi prega di fargli fare quello che Enrico ha fatto. Sta male e fisicamente da solo non può farlo. Così, ogni tanto, quando è più lucido mi prega e mi chiede di portarlo in mezzo al mare e di lasciarlo là. Io naturalmente non lo faccio...ma a volta..a volte..e ora vado via perchè ho le lacrime agli occhi. Ciao PDG e scusami...

Sono veramente senza parole, è ovvio che non potevo saperlo ma mi dispiace veramente averti involontariamente causato tutto questo dolore.
Un abbraccio
Ma no PDG, anzi, a parte la commozione iniziale è un regalo questo tuo sai? Mi dispiace essermi fatta prendere dalle emozioni ieri sera.
Bello il racconto, scritto benissimo, e si sente forte l'amaro della salsedine che ti brucia la gola.
Una penna bella e sensibile la tua, quanta forza in quella figura al molo che sfida il vento, mi richiama generazioni di donne della mia famiglia.
Non posso decidere io per mio padre, nemmeno se me lo chiede. Ma una cosa si, la posso fare, posso coprirlo bene oggi e in barba ai dottori portarlo sulla spiaggia a respirare il suo mare, e piano piano, se vuole, farmi raccontare di quando di quel mare era il re, io e lui seduti, a guardare l'eterno fuggire delle onde.
Poi se ce la faccio scriverò di un pomeriggio regalatoci da un racconto di una penna sconosciuta,perchè a volte l'impazienza e la fretta e il correre chissà dove ci fa dimenticare quanto sia facile fare un piccolo regalo che porti un pò di sollievo. Grazie penna e scusami ancora.
Torna in alto Andare in basso
La Penna del Giorno
Top
Top
La Penna del Giorno

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 07.06.09

CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI   CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Icon_minitime27/10/2010, 11:46

Franca Bagnoli ha scritto:
Eccomi a te, cara PDG. Ho letto ancora una volta il racconto che mi piace sempre di più. Hai disegnato due figure bellissime. Enrico, intrepido nocchiero che muore con la dignità dell' uomo e del marinaio, lottamdo con le onde sferzate dalla tempesta. Minni , in un atto di amore estremo lo lascia andare, sapendo che, da quel momento tragico, la sua vita sarà una ininterrotta attesa di una persona che non potrà tornare più.
P.S. Ti segnalo un piccolo refuso, più o meno al trentesimo rigo: molti tempo

Sì, è stata ed la vita di molte donne, non solo donne di marinai, ma di soldati per esempio, attendere il proprio uomo sapendo che non tornerà. E' da lì infatti che io sono partita, il mio voleva essere un omaggio non solo a un uomo e alla sua dignità, ma a tutte queste donne.
Grazie Franca.

p.s. grazie per la segnalazione, corretto.
Torna in alto Andare in basso
La Penna del Giorno
Top
Top
La Penna del Giorno

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 07.06.09

CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI   CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Icon_minitime27/10/2010, 11:50

Annamaria Giannini ha scritto:
Ma no PDG, anzi, a parte la commozione iniziale è un regalo questo tuo sai? Mi dispiace essermi fatta prendere dalle emozioni ieri sera.
Bello il racconto, scritto benissimo, e si sente forte l'amaro della salsedine che ti brucia la gola.
Una penna bella e sensibile la tua, quanta forza in quella figura al molo che sfida il vento, mi richiama generazioni di donne della mia famiglia.
Non posso decidere io per mio padre, nemmeno se me lo chiede. Ma una cosa si, la posso fare, posso coprirlo bene oggi e in barba ai dottori portarlo sulla spiaggia a respirare il suo mare, e piano piano, se vuole, farmi raccontare di quando di quel mare era il re, io e lui seduti, a guardare l'eterno fuggire delle onde.
Poi se ce la faccio scriverò di un pomeriggio regalatoci da un racconto di una penna sconosciuta,perchè a volte l'impazienza e la fretta e il correre chissà dove ci fa dimenticare quanto sia facile fare un piccolo regalo che porti un pò di sollievo. Grazie penna e scusami ancora.

Certo, portalo al mare, stagli vicino sino a che c'è tempo: dopo, lo dico per esperienza personale, ti tormenterà il pensiero di non aver fatto abbastanza per chi avrebbe dato la sua vita per la tua.
Grazie a te e un abbraccio a entrambi
Torna in alto Andare in basso
La Penna del Giorno
Top
Top
La Penna del Giorno

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 07.06.09

CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI   CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Icon_minitime27/10/2010, 11:54

Paolo Secondini ha scritto:
Racconto lineare, avvincente, intenso nella sua drammaticità.
Per certi aspetti e certe atmosfere mi è tornato alla mente Il vecchio e il mare di Hemingway.
Sempre belli i racconti dove il mare – si può dire – è il vero protagonista, nel bene o nel male.
Complimenti, Penna.

Beh, che dire, quando sia pure lontanissimamente si evoca Hemingway non c'è che da arrossire e poi, amichevolmente, consigliarti di andare a rileggerlo: noterai che c'è una certa differenza, diciamo come tra una mosca e un condor. CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI 952353
Torna in alto Andare in basso
La Penna del Giorno
Top
Top
La Penna del Giorno

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 07.06.09

CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI   CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Icon_minitime27/10/2010, 11:55

Mario Malgieri ha scritto:
Un racconto drammatico, casualmente reso ancor più drammatico dalla sua verosimiglianza, a dimostrazione se ce ne fosse bisogno che la realtà ben raramente viene superata della fantasia.
Letto con piacere e partecipazione, grazie PdG

prego, Orso, e grazie infinite
Torna in alto Andare in basso
Annamaria Giannini
Top
Top
Annamaria Giannini

Numero di messaggi : 1185
Data d'iscrizione : 03.11.09

CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI   CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Icon_minitime27/10/2010, 12:22

La Penna del Giorno ha scritto:
Annamaria Giannini ha scritto:
Ma no PDG, anzi, a parte la commozione iniziale è un regalo questo tuo sai? Mi dispiace essermi fatta prendere dalle emozioni ieri sera.
Bello il racconto, scritto benissimo, e si sente forte l'amaro della salsedine che ti brucia la gola.
Una penna bella e sensibile la tua, quanta forza in quella figura al molo che sfida il vento, mi richiama generazioni di donne della mia famiglia.
Non posso decidere io per mio padre, nemmeno se me lo chiede. Ma una cosa si, la posso fare, posso coprirlo bene oggi e in barba ai dottori portarlo sulla spiaggia a respirare il suo mare, e piano piano, se vuole, farmi raccontare di quando di quel mare era il re, io e lui seduti, a guardare l'eterno fuggire delle onde.
Poi se ce la faccio scriverò di un pomeriggio regalatoci da un racconto di una penna sconosciuta,perchè a volte l'impazienza e la fretta e il correre chissà dove ci fa dimenticare quanto sia facile fare un piccolo regalo che porti un pò di sollievo. Grazie penna e scusami ancora.

Certo, portalo al mare, stagli vicino sino a che c'è tempo: dopo, lo dico per esperienza personale, ti tormenterà il pensiero di non aver fatto abbastanza per chi avrebbe dato la sua vita per la tua.
Grazie a te e un abbraccio a entrambi
CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI 84688
Torna in alto Andare in basso
Nuccio Pepe
Top
Top
Nuccio Pepe

Numero di messaggi : 1010
Data d'iscrizione : 13.12.08

CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI   CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Icon_minitime27/10/2010, 15:59

Un brano di una delicatezza infinita.
Poi c'è il mare, anzi l'uomo e il mare in uno dei tanti aspetti che questo rapporto provoca.
Io, nato tra collina e montagna, io che a malapena galleggio, pur amando i boschi, la collina, la montagna resto sempre incantato davanti al mare.
Passerei e passo ore davanti alle onde.
Ieri uno spettacolo incredibile a Mondello: il mare lievemente mosso, una leggera pioggerellina, un doppio arcobaleno ! Shocked

Il mare e l'amore !

Brava PdG!
cheers
Torna in alto Andare in basso
http://www.nucciopepe.wordpress.com
La Penna del Giorno
Top
Top
La Penna del Giorno

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 07.06.09

CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI   CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Icon_minitime27/10/2010, 17:53

Nuccio Pepe ha scritto:
Un brano di una delicatezza infinita.
Poi c'è il mare, anzi l'uomo e il mare in uno dei tanti aspetti che questo rapporto provoca.
Io, nato tra collina e montagna, io che a malapena galleggio, pur amando i boschi, la collina, la montagna resto sempre incantato davanti al mare.
Passerei e passo ore davanti alle onde.
Ieri uno spettacolo incredibile a Mondello: il mare lievemente mosso, una leggera pioggerellina, un doppio arcobaleno ! Shocked

Il mare e l'amore !

Brava PdG!
cheers

Grazie Nuccio, sì, forse è delicato, certamente delicato invece è il problema della dignità umana e di chi vuole conservarla sino alla fine. Qui ho voluto sottolineare quello che io ritengo un sacrosanto diritto.
Invidio la tua vicinanza a Mondello, mannaggia!
Torna in alto Andare in basso
La Penna del Giorno
Top
Top
La Penna del Giorno

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 07.06.09

CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI   CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Icon_minitime27/10/2010, 19:51

Per la serie "Anche le Penne mangiano la pizza" ora vi lascio e mi preparo spiritualmente a una magnifica pizza col salamino piccante... yum !
A più tardi
CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI 140132
Torna in alto Andare in basso
Franca Bagnoli
Star
Star
Franca Bagnoli

Numero di messaggi : 1679
Data d'iscrizione : 02.04.10

CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI   CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Icon_minitime27/10/2010, 20:30

Buon appetito, Penna.
Torna in alto Andare in basso
http://www.francamente.ning.com
Luca Curatoli
Star
Star
Luca Curatoli

Numero di messaggi : 2173
Data d'iscrizione : 04.01.08

CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI   CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Icon_minitime27/10/2010, 21:31

storia di mare, di solitudine e di malattia. ma anche storia della moglie di un marinaio... di uno sguardo che sa di legame offerto alla fatalità e alla vita di un uomo: andarsene senza speranza ma senza terrore.

perchè abbracciare la vita fino in fondo, sfidando non tanto la natura di ciò che si patisce, quanto piuttosto la paura, quella lotta assurda con ciò che la logica non vuole accettare, sembra essere la maniera più giusta di sparire.

da codardo che sono, ti leggo con malinconia strafatta di sale
Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Empty
MessaggioTitolo: Re: CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI   CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI Icon_minitime

Torna in alto Andare in basso
 
CON LA MINNI PER MARE - MARIO MALGIERI
Torna in alto 
Pagina 1 di 2Vai alla pagina : 1, 2  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: Le proposte di scrittura a tema :: Anno Domini 2010-
Vai verso: