RegistratiIndiceCercaAccedi

Condividi
 

 UNA STORIA - NUCCIO PEPE

Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
La Penna del Giorno
Top
Top
La Penna del Giorno

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 07.06.09

UNA STORIA - NUCCIO PEPE Empty
MessaggioTitolo: UNA STORIA - NUCCIO PEPE   UNA STORIA - NUCCIO PEPE Icon_minitime1/11/2010, 20:37

“Siediti Natham.”
La voce di  Susan è calma e si accompagna ad un mezzo sorriso.
“Dobbiamo parlare, con calma”
“Bene, ti ascolto.”
“ Abbiamo attraversato periodi importanti, di grandi cambiamenti. Siamo nati nel dopoguerra, abbiamo vissuto il boom economico, vissuto il ’68, attraversato i cambiamenti. Adesso io  ho un’unica  grande ambizione: osservare. Poter osservare quello che avviene nel mondo, intorno a me. Capire, tentare di capire”.
Natham la guarda senza ancora realizzare quello che sta accadendo.
A 24 anni il mondo sembra ancora girargli intorno, ma gli sfugge il senso di quelle parole.
“ Me ne vado Natham, devo cambiare, ho bisogno di normalità, sono stanca di cortei, scioperi, comunità, ho bisogno di stare anche da sola con qualcuno, anche con te. Tu hai sempre esigenza di ”comunicazione”, di essere circondato da gente, amici, sconosciuti. Forse ti rimpiangerò, ma ora vado.”
Chissà perché gli ritornano in mente quelle frasi, nette, vivide come se Susan fosse ancora davanti a lui. Era una fredda serata di fine Dicembre, per le strade i preparativi per salutare l’arrivo del 1971.
Come gli sembra lontana, in tutti i sensi, la sua Vienna. Mantiene tuttavia rapporti cordiali con la famiglia dello zio David, in fondo rappresentano il legame con la sua storia, sono le sue radici.
Era riuscito a completare in maniera brillante gli studi di Medicina e si era specializzato in psichiatria, senza trovare la risposta alle domande che a volte gli martellavano la mente.
Come l'uomo può decidere di eliminare altri uomini, di torturarli, di tentare di cancellare il loro ricordo, quello che Pavese definiva come l'unica cosa immortale …
” l'uomo mortale non ha che questo di immortale. Il ricordo che porta, il ricordo che lascia” ?
Abita in Italia da alcuni anni, sente la gente, il paese, i sapori  come suoi. Era giunto per uno stage all’ospedale psichiatrico di Volterra e non è più andato via.
Nell’Agosto del 1980, di ritorno da un viaggio in Portogallo aveva fatto una lunga deviazione e si era fermato a Bologna. Aveva appena letto sui giornali della strage. Voleva vedere.
Ha appena fatto due passi nel Parco della Montagnola. Si ritrova ad essere libero da impegni  fino a  sera e ne approfitta per girovagare tra le strade di Bologna.
Attraversa Piazza 20 Settembre e svolta a sinistra.
Si ritrova dentro la Stazione Centrale quasi senza accorgersene.
Per ricordare la strage del 2 Agosto 1980, nella ricostruzione dell'ala della stazione distrutta è stato creato uno squarcio nella muratura.
All'interno, nella sala d'aspetto, è stata mantenuta la pavimentazione originale nel punto dello scoppio.
Il settore ricostruito presenta l'intonaco esterno liscio e non "bugnato" come tutto il resto del fabbricato, in modo che sia immediatamente riconoscibile e più visibile.
È stato mantenuto intatto uno degli orologi nel piazzale antistante la stazione ferroviaria, quello che si fermò alle 10:25.
Qualche tempo dopo la strage l'orologio venne rimesso in funzione, ma di fronte a decise rimostranze le Ferrovie convennero sull'opportunità che quelle lancette rimanessero ferme a perenne ricordo.
I treni in partenza ed in arrivo, qualche fischio dei locomotori, gli avvisi gracchiati dagli altoparlanti, basta questo per farlo ripartire ancora sull’onda del ricordo.
E mentre la mente vaga gli sovvengono delle parole di Neruda che ha fatto sue :
“ Queste memorie o ricordi sono intermittenti e a tratti si smarriscono perché così appunto è la vita.
L’intermittenza del sonno ci permette di sostenere i giorni di lavoro.”
Sì, era passato da Bologna per vedere.
Davanti agli occhi ora ha la visita dell’Alfama, l’antica Lisbona con le sue viuzze strette, panni stesi ad asciugare, i tramway, le facciate delle case ricoperte da ceramiche multicolori, a loro volta ricoperte da manifesti politici, murales, odori intensi.
Caffè e gelato al Rossio, il salotto di Lisbona, allegria e discussioni. Un viaggio in Portogallo per vedere cosa restava della Rivoluzione dei Garofani.
L’incontro con Armando e Alcinda.
Da un’informazione stradale erano passati a parlare, architetto lui, citologa lei, comunisti tutti e due. Detto fatto si erano guardati, invitato Natham e il suo amico a salire in macchina e via per le strade di Lisbona.
Era stato inevitabile tornare indietro, parlare della Rivoluzione dei Garofani. Finalmente la tanto agognata “comunicazione”.
Armando era un fiume in piena:
“ In aprile a Lisbona le giornate sono già calde e i mercati sono pieni di fiori, garofani in particolare, e così a simbolo della libertà ritrovata e della voglia di smetterla con la guerra e le repressioni, i cittadini di Lisbona cominciarono a donare garofani rossi ai propri militari, molti dei quali ponevano i fiori nelle canne dei loro fucili. “
Alcinda continuava impaziente :
“ Quello divenne il simbolo della favola rivoluzionaria, la rivoluzione dei garofani, che fece il giro del mondo invitando tutti a deporre le armi e a liberare i popoli oppressi.A più di un anno da quel 25 aprile furono poi indette le prime elezioni e formato il primo Parlamento libero.”
Erano poi andati ad ascoltare il famoso Fado in un locale “ non per turisti”.
Vino, olive e Fado, c’erano solo portoghesi, donne bellissime dal viso olivastro ed uomini coi lineamenti scolpiti che piangevano come bambini ad ogni canzone.
Si erano lasciati con grandi abbracci, baci e promesse di ritornare, poi Armando e Alcinda erano spariti come erano apparsi.
Ancora un fischio.
Un treno in partenza.
Ricorda all’improvviso anche spezzoni di una intervista letta alcuni anni prima, che lo aveva colpito per la descrizione di quegli eventi avvenuti nell’ormai lontano 1974 :
“ ….. fu un trionfo per la democrazia perché è saltato il tappo di un totalitarismo durato 47 anni. C’è stato uno scoppio di libertà in tutti i sensi.
Quella é stata una vittoria della democrazia che a un certo punto è diventata quasi ebbra. C’è stata un’ubriacatura collettiva, una felicità enorme, con manifestazioni che riguardavano non solo l’aspetto politico ma anche quello sociale, antropologico, artistico. Era un tappo che aveva coperto l’essere umano per 47 anni e quindi c’era anche una grande allegria, una gran gioia e una gran vitalità “
Continua a seguire il flusso dei suoi pensieri.
“Ho vissuto, ho visto, ho amato, ho fatto tutto sempre con grande gioia e vitalità. Forse è stato un bene che Susan mi abbia lasciato”.
Esce, sorridendo continua il suo giro per Bologna.


Ultima modifica di La Penna del Giorno il 2/11/2010, 08:11, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
Daniela Micheli
Admin
Admin
Daniela Micheli

Numero di messaggi : 14693
Data d'iscrizione : 04.01.08

UNA STORIA - NUCCIO PEPE Empty
MessaggioTitolo: Re: UNA STORIA - NUCCIO PEPE   UNA STORIA - NUCCIO PEPE Icon_minitime1/11/2010, 20:48

Il tuo occhio vede, ricorda, scrive e fa vedere.

_________________
Il più grande condottiero è colui che vince senza combattere.[Sūnzǐ Bīngfǎ, 孫子兵法]
Torna in alto Andare in basso
La Penna del Giorno
Top
Top
La Penna del Giorno

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 07.06.09

UNA STORIA - NUCCIO PEPE Empty
MessaggioTitolo: Re: UNA STORIA - NUCCIO PEPE   UNA STORIA - NUCCIO PEPE Icon_minitime1/11/2010, 20:57

Ci sono !

UNA STORIA - NUCCIO PEPE 899765
Torna in alto Andare in basso
La Penna del Giorno
Top
Top
La Penna del Giorno

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 07.06.09

UNA STORIA - NUCCIO PEPE Empty
MessaggioTitolo: Re: UNA STORIA - NUCCIO PEPE   UNA STORIA - NUCCIO PEPE Icon_minitime1/11/2010, 21:01

Daniela grazie per il bellissimo pensiero musicale che accompagna il brano !
UNA STORIA - NUCCIO PEPE 952353
Torna in alto Andare in basso
Daniela Micheli
Admin
Admin
Daniela Micheli

Numero di messaggi : 14693
Data d'iscrizione : 04.01.08

UNA STORIA - NUCCIO PEPE Empty
MessaggioTitolo: Re: UNA STORIA - NUCCIO PEPE   UNA STORIA - NUCCIO PEPE Icon_minitime1/11/2010, 21:09

Mi pare indicata, vista la saudade che canta....
Ben arrivata, PDG

_________________
Il più grande condottiero è colui che vince senza combattere.[Sūnzǐ Bīngfǎ, 孫子兵法]
Torna in alto Andare in basso
La Penna del Giorno
Top
Top
La Penna del Giorno

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 07.06.09

UNA STORIA - NUCCIO PEPE Empty
MessaggioTitolo: Re: UNA STORIA - NUCCIO PEPE   UNA STORIA - NUCCIO PEPE Icon_minitime1/11/2010, 21:11

UNA STORIA - NUCCIO PEPE 9264

attendo .....
Torna in alto Andare in basso
Franca Bagnoli
Star
Star
Franca Bagnoli

Numero di messaggi : 1679
Data d'iscrizione : 02.04.10

UNA STORIA - NUCCIO PEPE Empty
MessaggioTitolo: Re: UNA STORIA - NUCCIO PEPE   UNA STORIA - NUCCIO PEPE Icon_minitime1/11/2010, 21:41

Un altro rcconto politico, un altro inno alla libertà. Hai ripreso il racconto incompleto e lo hai concluso a ritmo veloce, un andante allegro che si addice ad una storia che racconta la fine di una dittatura. Un bravo/a te lo meriti tutto.
Torna in alto Andare in basso
http://www.francamente.ning.com
La Penna del Giorno
Top
Top
La Penna del Giorno

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 07.06.09

UNA STORIA - NUCCIO PEPE Empty
MessaggioTitolo: Re: UNA STORIA - NUCCIO PEPE   UNA STORIA - NUCCIO PEPE Icon_minitime1/11/2010, 21:53

Grazie Franca,
un abbraccio sincero !



UNA STORIA - NUCCIO PEPE 323384
Torna in alto Andare in basso
Franca Bagnoli
Star
Star
Franca Bagnoli

Numero di messaggi : 1679
Data d'iscrizione : 02.04.10

UNA STORIA - NUCCIO PEPE Empty
MessaggioTitolo: Re: UNA STORIA - NUCCIO PEPE   UNA STORIA - NUCCIO PEPE Icon_minitime1/11/2010, 21:54

Un abbraccio anche a te, Penna.
Torna in alto Andare in basso
http://www.francamente.ning.com
La Penna del Giorno
Top
Top
La Penna del Giorno

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 07.06.09

UNA STORIA - NUCCIO PEPE Empty
MessaggioTitolo: Re: UNA STORIA - NUCCIO PEPE   UNA STORIA - NUCCIO PEPE Icon_minitime1/11/2010, 21:55

Volevo aggiungere che la politica è in noi, siamo noi, la libertà è in noi, siamo noi.
Siamo noi, uomini e donne, a fare la Storia.
Nel bene e nel male.
Torna in alto Andare in basso
Franca Bagnoli
Star
Star
Franca Bagnoli

Numero di messaggi : 1679
Data d'iscrizione : 02.04.10

UNA STORIA - NUCCIO PEPE Empty
MessaggioTitolo: Re: UNA STORIA - NUCCIO PEPE   UNA STORIA - NUCCIO PEPE Icon_minitime1/11/2010, 22:01

E' vero e dovremmo esserne consapevoli.
Torna in alto Andare in basso
http://www.francamente.ning.com
Annamaria Giannini
Top
Top
Annamaria Giannini

Numero di messaggi : 1185
Data d'iscrizione : 03.11.09

UNA STORIA - NUCCIO PEPE Empty
MessaggioTitolo: Re: UNA STORIA - NUCCIO PEPE   UNA STORIA - NUCCIO PEPE Icon_minitime1/11/2010, 23:19

Grande Penna! Quante cose dette e raccontate in un racconto breve...
Dice bene Franca, un inno alla libertà! Torno domani a rileggere, ne ho già voglia di nuovo, per un commento più articolato. Per ora solo: COMPLIMENTI!
Torna in alto Andare in basso
Paolo Secondini
Top
Top
Paolo Secondini

Numero di messaggi : 324
Data d'iscrizione : 07.06.09

UNA STORIA - NUCCIO PEPE Empty
MessaggioTitolo: Re: UNA STORIA - NUCCIO PEPE   UNA STORIA - NUCCIO PEPE Icon_minitime2/11/2010, 05:43

Questa volta non mi è difficile individuare l’autore del racconto che, come il precedente, si avvale dello stesso titolo, dello stesso inizio, degli stessi personaggi con aggiunta di nuovi. La storia, ovviamente, cambia, essendo logica evoluzione della precedente, storia intensa di situazioni e avvenimenti caratterizzati politicamente, secondo una ben delineata fisionomia. Racconto ricco, vibrante.
Segnalo al 76° rigo una espressione che non ho compreso, credo errore di battitura: "Vino, olive e Fado, c’erano sono solo portoghesi, donne bellissime..."
Un saluto alla Penna.
Torna in alto Andare in basso
Mario Malgieri
Star
Star
Mario Malgieri

Numero di messaggi : 1878
Data d'iscrizione : 12.05.08

UNA STORIA - NUCCIO PEPE Empty
MessaggioTitolo: Re: UNA STORIA - NUCCIO PEPE   UNA STORIA - NUCCIO PEPE Icon_minitime2/11/2010, 07:35

Splendide pennellate di ricordi, nette, precise, appena sfumate dalla consapevolezza di vivere oramai in un altra epoca, anche n un altra libertà, purtroppo.
Ammirevole, non ho altro aggettivo, ammirevole davvero, cara Penna.
P.S. adoro il fado. e Amalia Rodriques era un'interprete capace di abbattere ogni barriera linguistica e culturale. Evora è quasi al suo livello... parere personale, ovviamente
Torna in alto Andare in basso
La Penna del Giorno
Top
Top
La Penna del Giorno

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 07.06.09

UNA STORIA - NUCCIO PEPE Empty
MessaggioTitolo: Re: UNA STORIA - NUCCIO PEPE   UNA STORIA - NUCCIO PEPE Icon_minitime2/11/2010, 08:18

Ciao Annamaria, quando si ha voglia di rileggere vuol dire che chi scrive ha catturato l'attenzione!

UNA STORIA - NUCCIO PEPE 952353


Ciao Paolo, errore di battitura corretto ! E' chiaro che il racconto è una evoluzione, una seconda puntata non tanto nascosta, anzi.
Citazione :
Racconto ricco, vibrante.
Grazie del commento.

UNA STORIA - NUCCIO PEPE 899765

I complimenti dell'Orso sono sempre ben accetti. La PdG è contenta che il brano ti sia piaciuto caro Mario. Grazie.

UNA STORIA - NUCCIO PEPE 575356

E ora bando alle ciance.
caffè, biscotti, cornetti, sfogliatelle e quant'altro per tutti ....

UNA STORIA - NUCCIO PEPE 545810
Torna in alto Andare in basso
Franca Bagnoli
Star
Star
Franca Bagnoli

Numero di messaggi : 1679
Data d'iscrizione : 02.04.10

UNA STORIA - NUCCIO PEPE Empty
MessaggioTitolo: Re: UNA STORIA - NUCCIO PEPE   UNA STORIA - NUCCIO PEPE Icon_minitime2/11/2010, 08:34

Torna in alto Andare in basso
http://www.francamente.ning.com
Nuccio Pepe
Top
Top
Nuccio Pepe

Numero di messaggi : 1010
Data d'iscrizione : 13.12.08

UNA STORIA - NUCCIO PEPE Empty
MessaggioTitolo: Re: UNA STORIA - NUCCIO PEPE   UNA STORIA - NUCCIO PEPE Icon_minitime2/11/2010, 08:55

Sono stato in Portogallo subito dopo la Rivoluzione detta dei Garofani e spesso a Bologna.
E' proprio come hai descritto tu.

UNA STORIA - NUCCIO PEPE 575356
Torna in alto Andare in basso
http://www.nucciopepe.wordpress.com
La Penna del Giorno
Top
Top
La Penna del Giorno

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 07.06.09

UNA STORIA - NUCCIO PEPE Empty
MessaggioTitolo: Re: UNA STORIA - NUCCIO PEPE   UNA STORIA - NUCCIO PEPE Icon_minitime2/11/2010, 08:56

Grazie del passaggio Nuccio.
Doppio caffè, va bene ?

UNA STORIA - NUCCIO PEPE 899765
Torna in alto Andare in basso
La Penna del Giorno
Top
Top
La Penna del Giorno

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 07.06.09

UNA STORIA - NUCCIO PEPE Empty
MessaggioTitolo: Re: UNA STORIA - NUCCIO PEPE   UNA STORIA - NUCCIO PEPE Icon_minitime2/11/2010, 16:22

C'E' NESSUNOOOOOOO ?

scratch
Torna in alto Andare in basso
Franca Bagnoli
Star
Star
Franca Bagnoli

Numero di messaggi : 1679
Data d'iscrizione : 02.04.10

UNA STORIA - NUCCIO PEPE Empty
MessaggioTitolo: Re: UNA STORIA - NUCCIO PEPE   UNA STORIA - NUCCIO PEPE Icon_minitime2/11/2010, 16:27

Ci sono io, Penna.Ti mando un saluto flower
Torna in alto Andare in basso
http://www.francamente.ning.com
La Penna del Giorno
Top
Top
La Penna del Giorno

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 07.06.09

UNA STORIA - NUCCIO PEPE Empty
MessaggioTitolo: Re: UNA STORIA - NUCCIO PEPE   UNA STORIA - NUCCIO PEPE Icon_minitime2/11/2010, 16:32

Ciao Franca !
Torna in alto Andare in basso
Luca Curatoli
Star
Star
Luca Curatoli

Numero di messaggi : 2173
Data d'iscrizione : 04.01.08

UNA STORIA - NUCCIO PEPE Empty
MessaggioTitolo: Re: UNA STORIA - NUCCIO PEPE   UNA STORIA - NUCCIO PEPE Icon_minitime2/11/2010, 21:32

una storia dove il tempo della lettura è di gran lunga più breve rispetto a quello necessario perchè la storia si possa svolgere. o forse no; forse la storia può innescarsi con la velocità di una bomba. forse

da una parte una storia privata e qui ogni tanto, cara penna del giorno, mi perdo in quel flusso di ricordi, di esperienze, perfino di letture, incontri evocati e richiamati a se da un protagonista che sembra possedere una fiducia incrollabile e una passione per la vita. insomma le date che leggo, sono tragiche e importanti; sono la nostra storia recente. eppure si legge la possibilità che essa, la storia, non stritoli l'individuo: Natham è sopravvissuto e da come ci racconti l'intreccio tra queste due storie, cara pdg, ha anche vissuto. da questo punto di vista il racconto è piacevole


Ultima modifica di Luca Curatoli il 2/11/2010, 22:22, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
La Penna del Giorno
Top
Top
La Penna del Giorno

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 07.06.09

UNA STORIA - NUCCIO PEPE Empty
MessaggioTitolo: Re: UNA STORIA - NUCCIO PEPE   UNA STORIA - NUCCIO PEPE Icon_minitime2/11/2010, 22:10

Ciao Luca,
la tua analisi è, come sempre, lucida e capace di penetrare nel personaggio, nella storia e in quello che chi scrive vuole dire.
Questa volta è la PdG che dice bravo a chi legge.
E grazie.


UNA STORIA - NUCCIO PEPE 331686
Torna in alto Andare in basso
Franca Bagnoli
Star
Star
Franca Bagnoli

Numero di messaggi : 1679
Data d'iscrizione : 02.04.10

UNA STORIA - NUCCIO PEPE Empty
MessaggioTitolo: Re: UNA STORIA - NUCCIO PEPE   UNA STORIA - NUCCIO PEPE Icon_minitime3/11/2010, 05:41

Oh, Signor Orso, ma l' ha sentita la sua Amalia? Perché io gliel' ho messo il linke. Che 'un l' ha visto? Mi tolgo i ccappello e un buon giorno glielo mando proprio di cuore, bah!
Torna in alto Andare in basso
http://www.francamente.ning.com
La Penna del Giorno
Top
Top
La Penna del Giorno

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 07.06.09

UNA STORIA - NUCCIO PEPE Empty
MessaggioTitolo: Re: UNA STORIA - NUCCIO PEPE   UNA STORIA - NUCCIO PEPE Icon_minitime3/11/2010, 08:07

...'NGIORNO !

Sleep

UNA STORIA - NUCCIO PEPE 545810

UNA STORIA - NUCCIO PEPE 545810


UNA STORIA - NUCCIO PEPE 331686

study
Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




UNA STORIA - NUCCIO PEPE Empty
MessaggioTitolo: Re: UNA STORIA - NUCCIO PEPE   UNA STORIA - NUCCIO PEPE Icon_minitime

Torna in alto Andare in basso
 
UNA STORIA - NUCCIO PEPE
Torna in alto 
Pagina 1 di 2Vai alla pagina : 1, 2  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: Le proposte di scrittura a tema :: Anno Domini 2010-
Vai verso: