RegistratiIndiceCercaAccedi

Condividi
 

 L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI

Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
La Penna del Giorno
Top
Top
La Penna del Giorno

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 07.06.09

L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Empty
MessaggioTitolo: L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI   L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Icon_minitime3/11/2010, 23:14


  Dopo il tramonto, Corrado Coturri si affacciò alla finestra che dava sul parco comunale e stette a osservare le chiome dei platani avvolte dalle ombre della sera.
  – Dormite, eh! – disse d’un tratto. – Siete stanchi, miei piccoli uccelli. Tutto il giorno a volare, volare, volare.
  Come in risposta gli giunse un trillare sommesso, quasi un messaggio che lui solamente era in grado di capire.
  – Buon riposo! – disse ancora Coturri. – Lo avete meritato.
  L’indomani, di prima mattina, si svegliò al fragore di acuti cinguettii, che entrarono nella sua stanza come tintinni d’argento. Si alzò dal letto e, in preda a una viva agitazione, corse alla finestra.
  Eccoli là gli uccelli, agili e vispi come sempre! Li vide sfrecciare nell’aria o tuffarsi sicuri nel fitto fogliame dei platani.
  – Bentrovati! Sarò presto da voi – fece, giulivo, Coturri.
  Poco dopo, infatti, giunse nel parco e sedette alla solita panchina in un angolo appartato.
  Nel vederlo gli uccelli gli volarono intorno, gli saltarono ai piedi, sulle scarpe, appena gettò per terra manciate di briciole di pane.
  – Ce n’è per tutti – disse Coturri. – Per te, e per te, e anche per te… Per tutti, carissimi amici!
  Alla fine gli uccelli gli volarono intorno ancora una volta, gli sfiorarono il viso e la testa con le piccole ali vellutate. Poi tornarono ai nidi sui rami e diedero inizio a un concerto armonioso, fatto di dolci cinguettii.
  Corrado Coturri chiuse gli occhi e tese la faccia ai raggi del sole che, a tratti, filtrava tra le foglie dei platani. Aveva sgombrato la mente da ogni pensiero quando, di colpo, una voce lo scosse:
  – Il signor Coturri?
  Dischiuse le palpebre e vide, davanti a sé, un uomo dai capelli brizzolati, pressappoco della sua età.
  – Mi scusi, il signor Coturri? – quello chiese di nuovo.
  – Mi… conosce?
  – Dunque sei tu, Corrado Coturri!
  Senza attendere risposta l’uomo sedette al suo fianco, sulla panchina, con un largo sorriso sulle labbra.
  – Dopo tant’anni! – aggiunse. – Come te la passi, vecchio mio?
  – Io, veramente… non mi pare…
  – Ma come, non mi riconosci? Guardami qui, sul mento. Niente ti dice il mio neo a forma di cuore?... Diamine, un piccolo sforzo!
  Già, il neo!
  Come poteva Coturri non ricordarsi di quel neo? L’unico, odioso esemplare che avesse mai visto in vita sua, se non altro perché apparteneva a Oliviero Brancacci.
  Non era per nulla cambiato Brancacci, notò Coturri a tutta prima: invadente, sicuro di sé, importuno, come era stato negli anni del liceo.
  – Oliviero… Brancacci? – chiese con timidezza.
  – Finalmente ci sei, vecchia lumaca! Ce ne hai messo però! Già, già, il solito Coturri!... Ma dimmi di te. Che fai? Come te la passi?... Hai sempre quell’orrenda mania degli scacchi? Che gioco noioso! Non l’ho mai sopportato, mentre tu invece… Già, già! Ma lasciati guardare: sembri lo stesso…
  – Proprio lo stesso non direi – lo interruppe Coturri. – Ho parecchi anni di più, come te del resto.  
  – Ma io ho vissuto, che credi? Non ho rimpianti di alcun genere. Ho goduto la vita e sgobbato duramente. Eccomi qua, appena cinquantenne: sano, vigoroso, posizione invidiabile, moglie, figli e una splendida casa. E non pensare che tutto sia finito. Non si arrende facilmente Oliviero Brancacci, dovresti saperlo. Scommetto che tu, invece… Via, via, ti conosco assai bene… Ritrovarci così, per caso, dopo tant’anni. Chi l’avrebbe pensato? Ma dimmi di te... Come mai proprio qui, nel parco? Ci vieni spesso?
  – Sì, abbastanza – rispose Coturri dopo quel profluvio di parole.
  – Su questa panchina, immagino, al fresco degli alberi.
  – È tutto bello: l’aria, i platani, gli uccelli…
  – Gli uccelli?
  – È il loro cinguettio quello che senti.
  – Già, già!... Ma non smettono mai? Sono alquanto assordanti, monotoni. Non capisco come tu faccia a sopportarli – Tacque un istante, poi: – Dovremmo vederci, caro Coturri, ora che ci siamo ritrovati. Non è molto che sono in città. Impegni di lavoro… Dovremmo vederci, sicuro! Mi farebbe piacere.
  – Farebbe… piacere anche a me – mentì Coturri, al quale il pensiero della compagnia di Brancacci produsse un senso di gelo alla schiena.
  – Ti dò il mio indirizzo. Vieni a trovarmi quando vuoi. Quattro chiacchiere con te le scambio volentieri. Chissà quante cose avrai da narrarmi, vecchio marpione, dopo tutti questi anni… Adesso devo andare. Passavo per caso. Un appuntamento, capisci?... A presto, dunque! A presto!
  Si strinsero la mano e Corrado Coturri rimase a osservarlo, mentre l’altro si allontanava.
  Oliviero Brancacci!
  Non aveva mai conosciuto individuo più insopportabile di lui. La prima cosa che fece, una volta a casa, fu strappare il suo indirizzo, ridurlo a pezzetti e infine bruciarli.
  – A non rivederci, caro Brancacci. Amo troppo la mia solitudine: non voglio che tu me la guasti.  
  Una mattina, dopo avere osservato gli uccelli dalla finestra della stanza da letto, Corrado Coturri uscì di casa. Si avviò verso il parco comunale stringendo nella mano un cartoccio con briciole di pane. Camminava a passi veloci, fischiettando, l’animo pieno di gioia.
  Aveva quasi raggiunto la panchina dove di solito sedeva quando, nelle sue vicinanze, scorse qualcuno. Si sentì di colpo mancare allorché riconobbe l’odiosa figura di Oliviero Brancacci.    
  Che cosa ci faceva nel parco? E perché a quell’ora?
  Irritato, Coturri si nascose dietro il tronco di un platano per meglio spiare le sue mosse, scoprirne le intenzioni.
  Lo stupore si accrebbe e con esso la stizza quando vide Brancacci accerchiato da un nugolo di uccelli. Lo vide gettare per terra qualcosa e quegli, garruli e lesti, accorrevano ai suoi piedi, come attratti da nuove lusinghe.
  Si sforzò di non credere ai suoi occhi. Ma come sbagliarsi? Quegli uccelli – che Coturri considerava suoi unici amici – lo avevano completamente dimenticato?
  Si sentì offeso, tradito, per di più per un essere gretto e insensibile come Oliviero Brancacci: un essere privo di tatto e gentilezza.
  Corrado Coturri sbuffò più volte, convulsamente; scagliò per terra il cartoccio con le briciole di pane, lo calpestò con furia, il viso contratto in una espressione di rabbia.
  – Infami! – esclamò, alla fine, fra i denti. – Infami!
Torna in alto Andare in basso
Daniela Micheli
Admin
Admin
Daniela Micheli

Numero di messaggi : 14693
Data d'iscrizione : 04.01.08

L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Empty
MessaggioTitolo: Re: L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI   L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Icon_minitime3/11/2010, 23:20

Password attivata, PDG

_________________
Il più grande condottiero è colui che vince senza combattere.[Sūnzǐ Bīngfǎ, 孫子兵法]
Torna in alto Andare in basso
Franca Bagnoli
Star
Star
Franca Bagnoli

Numero di messaggi : 1679
Data d'iscrizione : 02.04.10

L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Empty
MessaggioTitolo: Re: L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI   L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Icon_minitime3/11/2010, 23:31

Un racconto che fila via come olio balsamico. Sembra fatto di nulla e invece è altamente drammatico: la ricchezza, il successo e l' arroganza da un lato e la solitudine, la dignità e la sensibilità dall' altro. Coturri non aveva altro che i suoi uccelli. Oliviro Brancacci gli toglie anche quelli. Bravissima, Penna. Sai che mi hai commosso?
Torna in alto Andare in basso
http://www.francamente.ning.com
La Penna del Giorno
Top
Top
La Penna del Giorno

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 07.06.09

L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Empty
MessaggioTitolo: Re: L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI   L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Icon_minitime4/11/2010, 04:52

Daniela Micheli ha scritto:
Password attivata, PDG

Grazie, Daniela, di aver pubblicato il mio racconto. Un saluto cordiale.
Torna in alto Andare in basso
La Penna del Giorno
Top
Top
La Penna del Giorno

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 07.06.09

L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Empty
MessaggioTitolo: Re: L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI   L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Icon_minitime4/11/2010, 04:56

Franca Bagnoli ha scritto:
Un racconto che fila via come olio balsamico. Sembra fatto di nulla e invece è altamente drammatico: la ricchezza, il successo e l' arroganza da un lato e la solitudine, la dignità e la sensibilità dall' altro. Coturri non aveva altro che i suoi uccelli. Oliviro Brancacci gli toglie anche quelli. Bravissima, Penna. Sai che mi hai commosso?

Tu dici, Franca, di esserti commossa leggendo il mio racconto? Io dico, invece, di essermi commosso leggendo il tuo commento.
Sono felicissimo che ti sia piaciuto quanto ho scritto. E non posso che inviarti un saluto cordiale e fiori - ahimè! - soltanto virtuali flower L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI 556327 ma con il cuore.
Ciao!
Torna in alto Andare in basso
La Penna del Giorno
Top
Top
La Penna del Giorno

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 07.06.09

L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Empty
MessaggioTitolo: Re: L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI   L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Icon_minitime4/11/2010, 05:01

Avrei voluto essere qui ieri sera per augurare a tutti la buona notte, ma il sonno l'ha spuntata sulla mia resistenza.
Colgo l'occasione per augurare a tutti un BUONGIORNO... soprattutto, di sole

L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI 899765
Torna in alto Andare in basso
Franca Bagnoli
Star
Star
Franca Bagnoli

Numero di messaggi : 1679
Data d'iscrizione : 02.04.10

L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Empty
MessaggioTitolo: Re: L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI   L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Icon_minitime4/11/2010, 05:25

Grazie, PDG. Sto pensando a chi puoi essere. Forse mi sono fatta un' idea. Se non ti arriva il commento di chi penso, allora ho fatto centro. Un buongiorno a tutti.
Torna in alto Andare in basso
http://www.francamente.ning.com
Virginia Ferrari
Top
Top
Virginia Ferrari

Numero di messaggi : 79
Data d'iscrizione : 26.10.10

L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Empty
MessaggioTitolo: Re: L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI   L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Icon_minitime4/11/2010, 06:06

Una pennellata di sentimenti, c'è di tutto in questo racconto (scritto molto bene devo dire) odio, amore, amicizia, tenerezza, dolcezza e dignità . La grandezza nella semplicità. Sai penna, alla fine al Brancacci va la mia simpatia, non so dirti, un uomo solo, senza amici..molto triste. Complimenti, penna per come scrivi, ti invidio un po'. Embarassed L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI 575356
Torna in alto Andare in basso
La Penna del Giorno
Top
Top
La Penna del Giorno

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 07.06.09

L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Empty
MessaggioTitolo: Re: L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI   L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Icon_minitime4/11/2010, 07:27

Franca Bagnoli ha scritto:
Grazie, PDG. Sto pensando a chi puoi essere. Forse mi sono fatta un' idea. Se non ti arriva il commento di chi penso, allora ho fatto centro. Un buongiorno a tutti.

Ciao, Franca, non so chi tu abbia pensato. Scoprirai se hai pensato giusto.
Al momento lasciami dire quanto graditi siano la tua lettura, il tuo commento, la tua presenza nel mio piccolo angolo di narrativa.
Ti auguro una splendida giornata. Dalle mie parti sta uscendo il sole.

sunny
Torna in alto Andare in basso
Franca Bagnoli
Star
Star
Franca Bagnoli

Numero di messaggi : 1679
Data d'iscrizione : 02.04.10

L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Empty
MessaggioTitolo: Re: L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI   L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Icon_minitime4/11/2010, 07:37

Qui da me, invece, il cielo è tutto coperto di nuvole. Buona giornata.
Torna in alto Andare in basso
http://www.francamente.ning.com
La Penna del Giorno
Top
Top
La Penna del Giorno

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 07.06.09

L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Empty
MessaggioTitolo: Re: L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI   L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Icon_minitime4/11/2010, 07:39

Virginia Ferrari ha scritto:
Una pennellata di sentimenti, c'è di tutto in questo racconto (scritto molto bene devo dire) odio, amore, amicizia, tenerezza, dolcezza e dignità . La grandezza nella semplicità. Sai penna, alla fine al Brancacci va la mia simpatia, non so dirti, un uomo solo, senza amici..molto triste. Complimenti, penna per come scrivi, ti invidio un po'. Embarassed L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI 575356


Sinceramente non mi aspettavo un commento tanto lusinghiero. Mi riempie il cuore di gioia. Per uno scrittore credo che sia, questa, la più grande soddisfazione. Spero davvero di aver meritato il tuo plauso.
Sì, hai ragione, Virginia: tra i due personaggi il più simpatico forse è proprio Oliviero Brancacci che, al di là della sua arroganza, della sua boria, della sua invadenza, è un uomo solo, bisognoso di affetto.
Un saluto poetico: che il sorriso risplenda sulle tue labbra come anche nel tuo cuore.
PdG

L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI 952353
Torna in alto Andare in basso
La Penna del Giorno
Top
Top
La Penna del Giorno

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 07.06.09

L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Empty
MessaggioTitolo: Re: L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI   L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Icon_minitime4/11/2010, 07:41

Franca Bagnoli ha scritto:
Qui da me, invece, il cielo è tutto coperto di nuvole. Buona giornata.

Mi dispiace, Franca, che dalle tue parti sia nuvoloso... senz'altro è sereno nel tuo cuore.
Ciao
Torna in alto Andare in basso
Paolo Secondini
Top
Top
Paolo Secondini

Numero di messaggi : 324
Data d'iscrizione : 07.06.09

L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Empty
MessaggioTitolo: Re: L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI   L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Icon_minitime4/11/2010, 07:58

Cara PdG, concordo pienamente con il giudizio di Franca e Virginia e aggiungo che il tuo racconto esprime, in modo inequivocabile, la scarsa capacità dell’uomo di stabilire con i propri simili – come anche con la realtà circostante e, segnatamente, con se stesso – rapporti duraturi di serena e pacifica convivenza. Ciao.
Torna in alto Andare in basso
Mario Malgieri
Star
Star
Mario Malgieri

Numero di messaggi : 1878
Data d'iscrizione : 12.05.08

L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Empty
MessaggioTitolo: Re: L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI   L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Icon_minitime4/11/2010, 08:18

Cara PdG, leggevo il tuo racconto e a un certo punto mi sono fermato a fare una considerazione forse collettivamente immodesta ma senz'altro veritiera: accipicchia (veramente ho usato un altro termine, ma sono un orso educato e non la scrivo) saremo anche rimasti quattro gatti e un orso, ma quanto siamo bravi a scrivere!
Perchè la tua pagina mi scorreva sotto gli occhi liscia, fluida, per nulla banale.
Sono arrivato al finale, drammatico, triste: la sconfitta di un uomo semplice, ricco interiormente, coi suoi valori, da parte dell'arroganza, della ricchezza ostentata, di tutto ciò a cui in fondo stiamo assistendo quasi impotenti.
A questo punto il giudizio non può che essere confermato: accipicchia quanto sei brava!
Torna in alto Andare in basso
Franca Bagnoli
Star
Star
Franca Bagnoli

Numero di messaggi : 1679
Data d'iscrizione : 02.04.10

L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Empty
MessaggioTitolo: Re: L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI   L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Icon_minitime4/11/2010, 08:29

Ciao, Mario, come stai? Io credo che Daniela può essere contenta. In questo round abbiamo letto bellissimi racconti. E poi non siamo quattro gatti e un orso Sono arrivate nuove Penne.
Possiamo essere ottimisti.
Torna in alto Andare in basso
http://www.francamente.ning.com
Mario Malgieri
Star
Star
Mario Malgieri

Numero di messaggi : 1878
Data d'iscrizione : 12.05.08

L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Empty
MessaggioTitolo: Re: L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI   L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Icon_minitime4/11/2010, 09:12

Franca Bagnoli ha scritto:
Ciao, Mario, come stai? Io credo che Daniela può essere contenta. In questo round abbiamo letto bellissimi racconti. E poi non siamo quattro gatti e un orso Sono arrivate nuove Penne.
Possiamo essere ottimisti.

Ho preso il Re dei raffreddori: tosto, caparbio, rompiscatole all'eccesso. Ma per il resto sto bene, grazie.
Quello che dici è vero, siamo quattro gatti, un'orso e qualche pulcino/a che proprio sono in gamba!
Torna in alto Andare in basso
La Penna del Giorno
Top
Top
La Penna del Giorno

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 07.06.09

L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Empty
MessaggioTitolo: Re: L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI   L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Icon_minitime4/11/2010, 09:46

Paolo Secondini ha scritto:
Cara PdG, concordo pienamente con il giudizio di Franca e Virginia e aggiungo che il tuo racconto esprime, in modo inequivocabile, la scarsa capacità dell’uomo di stabilire con i propri simili – come anche con la realtà circostante e, segnatamente, con se stesso – rapporti duraturi di serena e pacifica convivenza. Ciao.

Grazie, Paolo, veramente cortese il tuo commento: analisi, la tua, più che giusta. Ciao
Torna in alto Andare in basso
La Penna del Giorno
Top
Top
La Penna del Giorno

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 07.06.09

L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Empty
MessaggioTitolo: Re: L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI   L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Icon_minitime4/11/2010, 09:49

Mario Malgieri ha scritto:
Cara PdG, leggevo il tuo racconto e a un certo punto mi sono fermato a fare una considerazione forse collettivamente immodesta ma senz'altro veritiera: accipicchia (veramente ho usato un altro termine, ma sono un orso educato e non la scrivo) saremo anche rimasti quattro gatti e un orso, ma quanto siamo bravi a scrivere!
Perchè la tua pagina mi scorreva sotto gli occhi liscia, fluida, per nulla banale.
Sono arrivato al finale, drammatico, triste: la sconfitta di un uomo semplice, ricco interiormente, coi suoi valori, da parte dell'arroganza, della ricchezza ostentata, di tutto ciò a cui in fondo stiamo assistendo quasi impotenti.
A questo punto il giudizio non può che essere confermato: accipicchia quanto sei brava!

"Accipicchia" (ho capito la parola taciuta, sai? Stavolta - devo dire - era molto appropriata), Mario, quanto gradito è il tuo commento. Ti invoglia a scrivere ancora e di più.
Un saluto cordialissimo
PdG
Torna in alto Andare in basso
La Penna del Giorno
Top
Top
La Penna del Giorno

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 07.06.09

L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Empty
MessaggioTitolo: Re: L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI   L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Icon_minitime4/11/2010, 09:52

Franca Bagnoli ha scritto:
Ciao, Mario, come stai? Io credo che Daniela può essere contenta. In questo round abbiamo letto bellissimi racconti. E poi non siamo quattro gatti e un orso Sono arrivate nuove Penne.
Possiamo essere ottimisti.

Penso anch'io, Franca, che Daniela resterà contenta.
Sinceramente sono ansioso (come te e tutti, immagino) di leggere al più presto qualche racconto della new entry (si scrive così?): Virginia.
Ciao a tutti.
Torna in alto Andare in basso
La Penna del Giorno
Top
Top
La Penna del Giorno

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 07.06.09

L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Empty
MessaggioTitolo: Re: L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI   L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Icon_minitime4/11/2010, 09:55

Mario Malgieri ha scritto:
Franca Bagnoli ha scritto:
Ciao, Mario, come stai? Io credo che Daniela può essere contenta. In questo round abbiamo letto bellissimi racconti. E poi non siamo quattro gatti e un orso Sono arrivate nuove Penne.
Possiamo essere ottimisti.

Ho preso il Re dei raffreddori: tosto, caparbio, rompiscatole all'eccesso. Ma per il resto sto bene, grazie.
Quello che dici è vero, siamo quattro gatti, un'orso e qualche pulcino/a che proprio sono in gamba!

Concordo con te, caro Orso, sul fatto che si hanno "Penne in gamba".
Quanto al raffreddore ti esprimo solidarietà.
Stamane ho fatto il vaccino antinfluenzale.
Torna in alto Andare in basso
Annamaria Giannini
Top
Top
Annamaria Giannini

Numero di messaggi : 1185
Data d'iscrizione : 03.11.09

L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Empty
MessaggioTitolo: Re: L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI   L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Icon_minitime4/11/2010, 09:57

Che pagina scritta in modo egregio! Acciderbolina Penna!
Bravabrava. Non ho ancora letto i commenti delle altre penne, ma sono sicura che a nessuno può essere sfuggita la maestria con la quale la penna scivola sulla carta!
Una storia di oggi si, perchè è una storia di solitudine!
Complimenti!
Torna in alto Andare in basso
La Penna del Giorno
Top
Top
La Penna del Giorno

Numero di messaggi : 1013
Data d'iscrizione : 07.06.09

L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Empty
MessaggioTitolo: Re: L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI   L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Icon_minitime4/11/2010, 10:02

Annamaria Giannini ha scritto:
Che pagina scritta in modo egregio! Acciderbolina Penna!
Bravabrava. Non ho ancora letto i commenti delle altre penne, ma sono sicura che a nessuno può essere sfuggita la maestria con la quale la penna scivola sulla carta!
Una storia di oggi si, perchè è una storia di solitudine!
Complimenti!

Grazie mille, Annamaria, sei gentilissima. Il tuo commento lusinghiero mi giunge oltremodo gradito.
Dopo tanti commenti positivi devo dire che per me oggi è una lieta giornata.
Grazie di cuore.

L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI 331686
Torna in alto Andare in basso
Virginia Ferrari
Top
Top
Virginia Ferrari

Numero di messaggi : 79
Data d'iscrizione : 26.10.10

L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Empty
MessaggioTitolo: Re: L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI   L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Icon_minitime4/11/2010, 10:04

Sinceramente non mi aspettavo un commento tanto lusinghiero.

****

e perchè no!? è un racconto piacevolissimo, scritto in maniera impeccabile, (credo tu lo sappia) ricco di sentimento e di valori, diventati perle rare ai giorni nostri. silent Buona giornata penna torno al lavoro immersa nella nebbia!! L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI 107918
Torna in alto Andare in basso
Virginia Ferrari
Top
Top
Virginia Ferrari

Numero di messaggi : 79
Data d'iscrizione : 26.10.10

L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Empty
MessaggioTitolo: Re: L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI   L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Icon_minitime4/11/2010, 10:10

Mario Malgieri ha scritto:
Franca Bagnoli ha scritto:
Ciao, Mario, come stai? Io credo che Daniela può essere contenta. In questo round abbiamo letto bellissimi racconti. E poi non siamo quattro gatti e un orso Sono arrivate nuove Penne.
Possiamo essere ottimisti.

Ho preso il Re dei raffreddori: tosto, caparbio, rompiscatole all'eccesso. Ma per il resto sto bene, grazie.
Quello che dici è vero, siamo quattro gatti, un'orso e qualche pulcino/a che proprio sono in gamba!


Sono presuntuosa e mi metto fra i pulcini.. sono d'accordo, Mario, ci sono penne molto in gamba qui, Daniela può essere contenta e orgogliosa. Ciao orso, copriti bene mi raccomando! L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI 334946
Torna in alto Andare in basso
Mario Malgieri
Star
Star
Mario Malgieri

Numero di messaggi : 1878
Data d'iscrizione : 12.05.08

L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Empty
MessaggioTitolo: Re: L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI   L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Icon_minitime4/11/2010, 10:55

Virginia Ferrari ha scritto:

Sono presuntuosa e mi metto fra i pulcini.. sono d'accordo, Mario, ci sono penne molto in gamba qui, Daniela può essere contenta e orgogliosa. Ciao orso, copriti bene mi raccomando! L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI 334946

Non sei per nulla presuntuosa, ma quella siringa... cosa vuoi fare...?! L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI 241307
AIUTOOOOOOOOO!
Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Empty
MessaggioTitolo: Re: L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI   L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI Icon_minitime

Torna in alto Andare in basso
 
L'AMICO TRADITO - PAOLO SECONDINI
Torna in alto 
Pagina 1 di 3Vai alla pagina : 1, 2, 3  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: Le proposte di scrittura a tema :: Anno Domini 2010-
Vai verso: