RegistratiIndiceCercaAccedi

Condividi
 

 LO SPAVENTO

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Luca Curatoli
Star
Star
Luca Curatoli

Numero di messaggi : 2173
Data d'iscrizione : 04.01.08

LO SPAVENTO Empty
MessaggioTitolo: LO SPAVENTO   LO SPAVENTO Icon_minitime12/11/2010, 11:25

Ogni giorno ripassi gli spazi bianchi ed è come se non fosse mai abbastanza pulito da te. Forse quella di ripassare le piastrelle del bagno, per non parlare delle superfici della cucina, è l’occupazione più intima nella quale ti vedo immersa.
Oggi per esempio c’è un cielo grigio e tu come ogni sabato mattina, col sole, col vento o con la pioggia, sei al mercato. Hai una giacca a vento, corta sulla vita, di quelle che stanno leggere addosso, perché ti piacciono i maglioni pesanti e colorati, sotto. Quelli da neve, come se facesse sempre freddo da te. Sei freddolosa e ti piace vestirti sportiva, senza fronzoli; questo dici di te alle colleghe, durante la pausa pranzo. Sembri contenta quando lo dici. Per come lo dici potrei innamorarmi di te. Ieri ad esempio i tuoi capelli sembravano oro e non m’importa sai se ogni quindici giorni ti fai la tinta. So tutto di te che parlarne sembra del tutto inutile. Ieri inserivi le due monete per il caffè, nella saletta dove tutti sperano di parlare con qualcuno. Due monete perché la macchina non da il resto e tu la chiavetta l’hai persa mille volte. Sei diversa dalle altre. Non porti il tesserino di riconoscimento attaccato sul petto e dimentichi una infinità di cose. “Sono maldestra” dici spesso di te, oppure: “Non so far funzionare le cose”;come l’altro ieri ad un tizio di un reparto vicino al tuo. Aspettava il suo turno per il caffè. Tu eri accanto al distributore. Eri di lato, non davanti e mai capirò quella posizione. Inserivi le monete, ma la seconda la ributtava fuori più sotto. Quell’uomo ti sorride, prende la moneta e quella viene inghiottita regolarmente dalla macchina. Non sai far funzionare le cose e di questo ne sei consapevole e forse ti spaventa questa consapevolezza. Tutto potrebbe rompersi. Ma non si rompe. Continua a funzionare in una autonomia che tu hai imparato ad accettare. Non potresti fare altrimenti. Ogni volta la possibilità di una rottura e ogni volta la conferma che questa è solo una possibilità che ti viaggia accanto. Ogni giorno una violenza mancata. E la tua autonomia, da essa e da me.
Quando eri piccola tuo padre ti portava contro la tua volontà in barca. A lui piaceva molto il lago, mentre a te angosciava. Sia quando tutto era calmo, sia quando delle piccole onde facevano barcollare lo scafo di legno, tu non sapevi mai da dove provenisse quella tranquillità della superficie o quella increspatura. Guardavi con diffidenza tuo padre mentre manovrava il timone a poppa, collegato a un rumoroso e puzzolente motore a scoppio. C’era una panca fatta proprio per due persone là dietro e lui ti reclamava sempre al suo fianco. Ma tu dicevi che era troppo stretto e preferivi stare tutta sola davanti. Mimavi anche il gesto della mano sinistra che si allungava sul pelo dell’acqua, come se il motore, con la sua elica di ferro arrugginito, fosse ad una giusta distanza, perché non ti potesse ferire. Il dolore a quella età era per te quell’elica.
La mia è una malata fantasia, lo so. Quella di raggiungerti lì dove sei arroccata e nemmeno posso parlare di chissà quale distanza. Devo dividerti con una tale mole di cose che solo la notte ho la speranza di starti vicino. Mentre dormi. E sembri sola. Ma lui è accanto a te. Sento i vostri respiri e mi inquieta quando vi sento respirare come foste una persona sola. Tu non potrai mai essere di nessuno e nemmeno mi faccio l’illusione che un giorno, magari il più disperato, uno simile a questo, ma con qualcosa fuori posto che tu non potrai non vederla. Uno simile a questo. Ma diverso da tutti gli altri.
No, ti prego, non fraintendermi: non vorrei per nessuna cosa al mondo, nemmeno quella che bramo di più, vederti piangere.
Non mi daresti mai questa soddisfazione e del resto più passano i giorni e più mi convinco che tu sia incapace di piangere.
Forse sei più forte di me e dei pensieri che ti suggerisco ogni momento.
Torna in alto Andare in basso
Lara Kelly
Top
Top
Lara Kelly

Numero di messaggi : 751
Data d'iscrizione : 28.05.10

LO SPAVENTO Empty
MessaggioTitolo: Re: LO SPAVENTO   LO SPAVENTO Icon_minitime12/11/2010, 15:45

bellissimo tutto qui.
forse lo spavento è oltre una certa linea di confine in cui
le parole si svestono del tutto
per lasciare spazio al vero tatto del silenzio e al pieno di ogni
sensazione o scudisciata ricevuta.
Ma lui, tu, le è sempre stato accanto
imparando a capire lo spazio bianco ad assimilare le vibrazioni dell'elica.
che bella quella cosa dell'essere maldestri, così come non ci si aspetta mai.
Ma solo chi ha paura e un pizzico di spavento, lo può capire, cos'è una crepa di rottura.
la tenerezza sulla frangibilità.
Torna in alto Andare in basso
Luca Curatoli
Star
Star
Luca Curatoli

Numero di messaggi : 2173
Data d'iscrizione : 04.01.08

LO SPAVENTO Empty
MessaggioTitolo: Re: LO SPAVENTO   LO SPAVENTO Icon_minitime12/11/2010, 23:53

penso che siamo un po' tutti spaventati e anche se ci vestiamo ci vediamo fin troppo nudi:
almeno è così che vedo la gente, in ogni luogo, e questo mi rende inquieto.
le tracce delle violenze subite ogni giorno sono sempre più visibili sui volti: come si fa a continuare a far finta di niente? come è possibile giocare con questo stato di cose?
perfino una mancata violenza, oggigiorno, ci perseguita e ci sorprende fin nella intimità.

a volte mi chiedo cosa ho fatto di buono per non finire in una pagina di cronaca nera.
ecco non ho fatto niente di buono. oramai tutto è precario in questa mondo governato dalla politica del terrore. eppure quasi tutti noi cediamo alle sue lusinghe. chi potrà mai essere così forte, integro, da vivere senza questa squallida complicità con ciò che ci spaventa, chi?

la lei di questa storia non sembra complice di tutto questo. perlomeno ciò che la vuole spaventare ancora non ha trovato il modo di sedurla. lei è maldestra... o forse recita d'astuzia.

chi mai potrà saperlo cara Lara?
Torna in alto Andare in basso
Franca Bagnoli
Star
Star
Franca Bagnoli

Numero di messaggi : 1679
Data d'iscrizione : 02.04.10

LO SPAVENTO Empty
MessaggioTitolo: Re: LO SPAVENTO   LO SPAVENTO Icon_minitime13/11/2010, 17:07

Credo che in questi tempi siamo tutti, chi più, chi meno spaventati. La speranza, disse Padre Davide Maria Turoldo, è la più difficile delle virtù. Oggi ho ricevuto una email da un prete di "frontiera" che alla domanda "Come si fa a sperare?" risponde con questa citazione: La speranza è l'ultima a darsi per vinta, dato il tenace spirito di sopravvivenza dell' uomo. Ma non vi può essere speranza in cielo se c'è l'inferno in terra; e sembra che oggi siamo capaci di trasformare il cielo stesso in inferno" (Carlos Fuentes).
I tempi che viviamo, caro Luca, ci sfidano e noi non possiamo fare altro che raccogliere la sfida e, ostinatamente, continuare a sperare.

Torna in alto Andare in basso
http://www.francamente.ning.com
Franca Bagnoli
Star
Star
Franca Bagnoli

Numero di messaggi : 1679
Data d'iscrizione : 02.04.10

LO SPAVENTO Empty
MessaggioTitolo: Re: LO SPAVENTO   LO SPAVENTO Icon_minitime13/11/2010, 17:23

LO SPAVENTO 418699406_48b3dfaaf4
Torna in alto Andare in basso
http://www.francamente.ning.com
Luca Curatoli
Star
Star
Luca Curatoli

Numero di messaggi : 2173
Data d'iscrizione : 04.01.08

LO SPAVENTO Empty
MessaggioTitolo: Re: LO SPAVENTO   LO SPAVENTO Icon_minitime13/11/2010, 17:29

cielo e terra sembrano divisi da un sottile confine e ci vuole davvero tanta virtù per ammobiliarsi un mondo a propria immagine o somiglianza di ciò che ci dona la forza di sperare.
quanto a me, la penso come te: se il mio paradiso in realtà è la difesa continua e spossante dai pericoli dell'inferno, come potrò pensare di essere così leggero da riuscire ad abbracciare la speranza?

la verità cara Franca che una parte del mondo prospera contro la disperazione dell'altra parte. noi qui lo sappiamo e forse anche per questo l'angoscia, la mancanza di felicità
Torna in alto Andare in basso
Luca Curatoli
Star
Star
Luca Curatoli

Numero di messaggi : 2173
Data d'iscrizione : 04.01.08

LO SPAVENTO Empty
MessaggioTitolo: Re: LO SPAVENTO   LO SPAVENTO Icon_minitime13/11/2010, 17:31

oddio Franca mi doni un papavero! spero che il dono non abbia conseguenze per le mie già alterate facoltà
Torna in alto Andare in basso
Luca Curatoli
Star
Star
Luca Curatoli

Numero di messaggi : 2173
Data d'iscrizione : 04.01.08

LO SPAVENTO Empty
MessaggioTitolo: Re: LO SPAVENTO   LO SPAVENTO Icon_minitime13/11/2010, 17:33

pericolo scampato, ho visto su wikipedia che è il papavero bianco ad essere incriminato. quindi accetto volentieri Very Happy
Torna in alto Andare in basso
Franca Bagnoli
Star
Star
Franca Bagnoli

Numero di messaggi : 1679
Data d'iscrizione : 02.04.10

LO SPAVENTO Empty
MessaggioTitolo: Re: LO SPAVENTO   LO SPAVENTO Icon_minitime13/11/2010, 17:48

Mi sembra che questo papavero che, sfidando una terra bruciata, è riuscito a fiorire, possa essere il simbolo della speranza. Vedi, Luca, tu hai toccato un mio nervo scoperto, hai sfiorato una mia spina nel cuore, quando hai parlato di una parte del mondo che prospera contro la disperazione dell' altro. Io sono sicura che questa enorme ingiustizia non sia dovuta alla sorte ma a quel mostro di sistema economico che si chiama capitalismo e, nella sua versione più devastante, neoliberismo. Ho un sito dove, quando dico queste cose mi si risponde che il capitalismo è il fondamento della civiltà e della democrazia e, bla, bla, bla. Io ci sto male e vengo a rifugiarmi in questa casa accogliente.
Torna in alto Andare in basso
http://www.francamente.ning.com
Franca Bagnoli
Star
Star
Franca Bagnoli

Numero di messaggi : 1679
Data d'iscrizione : 02.04.10

LO SPAVENTO Empty
MessaggioTitolo: Re: LO SPAVENTO   LO SPAVENTO Icon_minitime13/11/2010, 17:51

LO SPAVENTO Images?q=tbn:ANd9GcSxD3nxknbCQ83NP4vBSFiYSHumWXtjFzVCxpMBcbXRO189KBWmVQ
Torna in alto Andare in basso
http://www.francamente.ning.com
Franca Bagnoli
Star
Star
Franca Bagnoli

Numero di messaggi : 1679
Data d'iscrizione : 02.04.10

LO SPAVENTO Empty
MessaggioTitolo: Re: LO SPAVENTO   LO SPAVENTO Icon_minitime13/11/2010, 17:54

Torna in alto Andare in basso
http://www.francamente.ning.com
Franca Bagnoli
Star
Star
Franca Bagnoli

Numero di messaggi : 1679
Data d'iscrizione : 02.04.10

LO SPAVENTO Empty
MessaggioTitolo: Re: LO SPAVENTO   LO SPAVENTO Icon_minitime13/11/2010, 17:55

Per te, cara Admin! Le tue penne.
Torna in alto Andare in basso
http://www.francamente.ning.com
Luca Curatoli
Star
Star
Luca Curatoli

Numero di messaggi : 2173
Data d'iscrizione : 04.01.08

LO SPAVENTO Empty
MessaggioTitolo: Re: LO SPAVENTO   LO SPAVENTO Icon_minitime13/11/2010, 18:08

ho visto durante le recenti piogge ciuffi d'erba bucare addirittura l'asfalto.
credo che la speranza di questi tempi sia anche un atto di forza, nonostante la si ammanti, negli esiti più delicati, di sentimenti, aspettative...

però quando saggi la realtà, fosse perfino attraverso una notizia che viene da laggiù - che poi potrebbe benissimo essere da qualche parte dove se tu - beh allora mi appaiono sospetti e irreali certi sbandieramenti di concetti, come se quelli si potessero applicare per decreto legge o soltanto perchè enunciati davanti ad una elegante (e sempre più assonnata) platea.

il popolo della libertà e di tante altre belle parole mi sembra sempre più ingannato e partecipe di quest'inganno. ad un punto tale che si sfiora l'idiozia. il sistema nel quale viviamo non è costruito per renderci nè più felici nè più giusti. né tantomeno liberi. così a me sembra.

e fai bene a parlare di responsabilità piuttosto che di sorte. qualcuno per giustificare i propri pregiudizi, per non dire il proprio malaffare, si appella perfino a concetti svuotati di ogni moralità.

se penso che qualcuno, ad esempio, si fa ancora la bocca con definizioni simili a questa "diritto naturale", mi cascano le braccia e mi sento tutto un peso.

non c’è quasi più niente di naturale e solo un atto di estrema delicatezza e consapevolezza del livello raggiunto da questa civiltà, può portarci ad abbassare il capo fino a sfiorare la terra: verso le sue infinitesimali e sempre più calpestate e trascurate forme di vita:

quando in poesia si legge finanche il nome di una pianta, per non dire la sua piccola presenza nel mondo, tutto ciò mi colpisce profondamente cara Franca

(però la via verso una specie di neoverginità è sempre più stretta)

(spero di non angustiarti con preoccupazioni che in parte possono non essere tue)
Torna in alto Andare in basso
Luca Curatoli
Star
Star
Luca Curatoli

Numero di messaggi : 2173
Data d'iscrizione : 04.01.08

LO SPAVENTO Empty
MessaggioTitolo: Re: LO SPAVENTO   LO SPAVENTO Icon_minitime13/11/2010, 18:09

a quanto posso vedere non ti angustio. meno male
Torna in alto Andare in basso
Franca Bagnoli
Star
Star
Franca Bagnoli

Numero di messaggi : 1679
Data d'iscrizione : 02.04.10

LO SPAVENTO Empty
MessaggioTitolo: Re: LO SPAVENTO   LO SPAVENTO Icon_minitime13/11/2010, 18:18

Non mi angusti, Luca. Sono già angustiata di mio. Semmai abbiamo la piccola consolazione di condividere l' angoscia. Oggi le vie sono tutte strette. Pazienza! Le dobbiamo percorrere. Non abbiamo altra scelta. Potremmo percorrere le vie larghe ma allora saremmo collusi con chi ci vuole togliere la libertà e la speranza.
Torna in alto Andare in basso
http://www.francamente.ning.com
Luca Curatoli
Star
Star
Luca Curatoli

Numero di messaggi : 2173
Data d'iscrizione : 04.01.08

LO SPAVENTO Empty
MessaggioTitolo: Re: LO SPAVENTO   LO SPAVENTO Icon_minitime13/11/2010, 18:24

eppur qualcosa si muove e ci muove, altrimenti sarebbe la fine.
ora devo uscire. è stato bello scrivere con te. ciao Franca
Torna in alto Andare in basso
Franca Bagnoli
Star
Star
Franca Bagnoli

Numero di messaggi : 1679
Data d'iscrizione : 02.04.10

LO SPAVENTO Empty
MessaggioTitolo: Re: LO SPAVENTO   LO SPAVENTO Icon_minitime13/11/2010, 18:26

Grazie, Luca. E' stato davvero bello. A presto.
Torna in alto Andare in basso
http://www.francamente.ning.com
Franca Bagnoli
Star
Star
Franca Bagnoli

Numero di messaggi : 1679
Data d'iscrizione : 02.04.10

LO SPAVENTO Empty
MessaggioTitolo: Puccini. Turandot. Nessun dorma.   LO SPAVENTO Icon_minitime13/11/2010, 19:27